Migrazione al cloud, ecco le nuove funzionalità offerte da Commvault

pittogramma Zerouno

News

Migrazione al cloud, ecco le nuove funzionalità offerte da Commvault

Tra le novità, il nuovo supporto per backup e recovery dei database AWS, la migrazione dei database di Oracle e MS SQL su differenti cloud come AWS, Microsoft Azure e Alibaba Cloud Elastic Compute Service (ECS) e l’integrazione con ServiceNow

09 Apr 2020

di Redazione

Accelerare l’adozione del cloud computing per backup, ripristino e migrazione dei workload in ambienti on-premise e multi cloud: le nuove funzionalità aggiunte da Commvault nella propria offerta vanno in questa direzione e mirano ad aumentare flessibilità, semplicità nella protezione, controllo, gestione e utilizzo dei dati nei diversi ambienti.

Tra gli annunci comunicati dal vendor il nuovo supporto per backup e recovery dei database AWS, la migrazione dei database di Oracle e MS SQL su differenti cloud come AWS, Microsoft Azure e Alibaba Cloud Elastic Compute Service (ECS) e l’integrazione con ServiceNow.

Commvault, nello specifico, ha ampliato le le sue capacità cloud permettendo di: abilitare il backup, il ripristino e la migrazione dei database AWS DynamoDB, Redshift e DocumentDB; convertire, effettuare il backup e la migrazione dei workload VMware su Alibaba Cloud ECS per incrementare la flessibilità degli ambienti multicloud ibridi; supportare la migrazione delle applicazioni database di Oracle e Microsoft SQL verso Microsoft Azure, ampliando la capacità di integrazione dei servizi cloud Azure negli ambienti ibridi; integrare in modo più robusto la piattaforma ServiceNow per consentire il self-service, consentendo ai client di effettuare backup, recovery e migrazione di file system, macchine virtuali, workload Microsoft SQL Server e altri asset ServiceNow all’interno della piattaforma SaaS ServiceNow; offrire la possibilità di convertire in modo rapido database Oracle Unix in Linux e viceversa. Questa nuova funzionalità semplifica la migrazione dei database Oracle on-premise al cloud o quelli cloud Linux Oracle verso infrastrutture on-premise, senza alcuna necessità di una licenza enterprise Oracle.

webinar, 28 maggio
Modern Application: tutti i passi per gestire il cambiamento in modo efficace
Cloud
Datacenter

D’altra parte, per semplificare la customer experience degli utenti, ora sarà possibile accedere un’unica volta per gestire soluzioni su più installazioni, grazie a un menu a tendina che consente una rapida navigazione nelle differenti implementazioni, data center e clienti presenti all’interno di Commvault Command Center.

L’azienda ha inoltre semplificato l’esperienza utente per Commvault Activate, la soluzione dedicata all’analisi e alla governance dei dati, consentendo ai clienti di pianificare la raccolta delle informazioni e di accedere ai report su File Storage Optimization, Sensitive Data Governance e eDiscovery direttamente da Commvault Command Center.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Backup
M
Multicloud
Migrazione al cloud, ecco le nuove funzionalità offerte da Commvault

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4