Boomi Out Of This World 2021: le novità strategiche e di prodotto | ZeroUno

Boomi Out Of This World 2021: le novità strategiche e di prodotto

pittogramma Zerouno

News

Boomi Out Of This World 2021: le novità strategiche e di prodotto

La sfida principale del vendor è supportare le aziende e accelerarne l’innovazione abilitando l’iperautomazione

24 Nov 2021

di Redazione

In occasione dell’evento Out of This World 2021 (OOTW) di Boomi, quest’ultimo ha presentato la sua vision sull’iperautomazione e sul futuro del business.

In particolare, durante il keynote di apertura, Chris McNabb, CEO di Boomi, ha evidenziato come la connettività e l’automazione rappresentino dei fattori essenziali per abilitare le esperienze integrate, ovvero esperienze realmente connesse e coinvolgenti che permettano alle organizzazioni di realizzare un vantaggio strategico, soddisfare e fidelizzare i clienti. Questi obiettivi sono realizzabili solo se l’organizzazione si dimostra capace di connettere istantaneamente tutti a tutto, ovunque.

Tuttavia, ad oggi tale integrazione rimane una delle sfide più difficili che i responsabili IT devono affrontare quando si confrontano con lo scenario cloud.

Secondo un sondaggio globale che Boomi ha commissionato a Vanson Bourne, il 55% delle organizzazioni fatica a modernizzare, trasformare e innovare alla velocità richiesta dal mercato. Oggi Boomi compie un ulteriore passo in avanti per supportarle e accelerare l’innovazione abilitando il futuro delle “imprese iperautomatizzate”.

Come evidenziato da Gartner, le organizzazioni devono essere agili, flessibili e saper cogliere le opportunità del mercato, evolvendosi per far fronte ai cambiamenti economici, sociali, di mercato, normativi e tecnologici. Per fare questo, sfrutteranno l’automatizzazione di quanti più processi possibili, accrescendo il numero delle nuove iniziative di iperautomazione.

Secondo Gartner: “Oltre il 56% delle organizzazioni oggi ha già avviato in media quattro o più iniziative di iperautomazione; le aziende più visionarie addirittura 10. Sfortunatamente, l’IT non è stato in grado di soddisfare tutta questa richiesta di velocità, efficacia e digitalizzazione del business”. I modelli, le practice e le tecnologie d’integrazione rappresentano la soluzione a questa sfida.

“Le organizzazioni – ha aggiunto McNabb – continuano ad accelerare le iniziative di modernizzare e vogliono offrire esperienze integrate senza soluzione di continuità, per questo la necessità di collegare grandi quantità di dati, applicazioni, persone e cose non è mai stata così essenziale. Boomi risolve alcune delle sfide di business più importanti che oggi si presentano alle aziende e rivoluziona le modalità con le quali queste velocizzano le proprie integrazioni, abbattono i silos di dati, automatizzano i flussi di lavoro e connettono tutti a tutto, ovunque. L’iperautomazione è il prossimo passo di questa evoluzione, per questo in Boomi stiamo innovando ora, in modo che le organizzazioni possano innovare domani”.

Le componenti dell’iperautomazione includono le tecnologie di Intelligenza Artificiale e apprendimento automatico (AI/ML), l’orchestrazione strutturata dei processi, l’automazione guidata dalle regole aziendali ed event-driven, i componenti fondamentali della piattaforma di integrazione as a service (iPaaS), l’RPA e molto altro.

Durante l’evento, Ed Macosky, Head of Product di Boomi, ha annunciato nuovi prodotti e servizi che realizzano la vision sull’iperautomazione di Boomi, tra questi le soluzioni qui di seguito.

Per consentire alle organizzazioni integrazioni più rapide e semplici da gestire, Boomi offre un nuovo servizio di event-driven architecture (EDA), Boomi Event Stream, che integra in maniera completa i dati event-based per ottenere velocità, flessibilità e scalabilità senza pari in qualsiasi ambiente IT ibrido, indipendentemente dalla sua complessità.

Con una libreria di soluzioni che si installano direttamente nell’account della piattaforma Boomi dell’organizzazione, le soluzioni Boomi Discover offrono strumenti semplici e veloci per sfruttare la piattaforma Boomi AtomSphere e ottenere un vantaggio in termini di innovazione. Dando priorità all’ottimizzazione dell’esperienza utente, Boomi rende più semplice impostare automaticamente le connessioni con soluzioni pronte all’uso e allo stesso tempo personalizzabili per qualsiasi use case.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Boomi Out Of This World 2021: le novità strategiche e di prodotto

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4