App e reti insieme: ecco la ragione della partnership Cisco-Google Cloud

pittogramma Zerouno

News

App e reti insieme: ecco la ragione della partnership Cisco-Google Cloud

Le due aziende collaboreranno a una rete multicloud focalizzata sulle applicazioni pensata per garantire alle applicazioni e alle reti aziendali di essere in grado di condividere le impostazioni dei service-level agreement, le policy di sicurezza e i dati di conformità

28 Mag 2020

di Redazione

Una rete multi cloud focalizzata sulle applicazioni: sarà creata in partnership da Cisco e Google Cloud. Questa soluzione automatizzata garantirà alle applicazioni e alle reti aziendali di essere in grado di condividere le impostazioni dei service-level agreement, le policy di sicurezza e i dati di conformità, per fornire prestazioni prevedibili delle applicazioni e un’esperienza utente affidabile.

La partnership tra Cisco e Google Cloud supporterà le numerose aziende che stanno approcciando una strategia ibrida e multi cloud per ottenere i vantaggi dell’agilità, della scalabilità e della flessibilità. La piattaforma consentirà alle aziende di ottimizzare gli stack di applicazioni distribuendo i componenti applicativi nelle loro migliori sedi. Per esempio, una suite di applicazioni potrebbe supportare un front end in esecuzione su un cloud pubblico per ottimizzare i costi, una analytics library su un altro cloud per sfruttare le sue capacità di intelligenza artificiale e machine learning e un componente finanziario in esecuzione on-prem per sicurezza e conformità ottimali.

Il tessuto connettivo di queste moderne applicazioni aziendali (e dei loro utenti distribuiti) è la rete. Il network fabric deve essere in grado di scoprire le app, identificare i loro tratti e adattarsi per un’esperienza utente ottimale. Allo stesso tempo, le applicazioni devono rispondere alle mutevoli esigenze e, a volte, ai cambiamenti di carico a livello aziendale, mantenendo la disponibilità, la sicurezza e la conformità, attraverso la correlazione tra gli insight delle applicazioni, degli utenti e della rete.

In questa nuova fase della propria partnership, Cisco e Google Cloud creeranno una stretta integrazione tra le soluzioni Cisco SD-WAN e Google Cloud. Le policy di rete, come la segmentazione, seguiranno il traffico di rete attraverso il perimetro tra la rete aziendale e Google Cloud, per un controllo end-to-end della sicurezza, delle prestazioni e della qualità dell’esperienza.

“Il consolidamento della partnership Google-Cisco – ha affermato Shailesh Shukla, Vice President of Products and General Manager, Networking di Google Cloud – rappresenta un significativo passo avanti per le imprese che operano in ambienti ibridi e multi-cloud. Collegando SD-WAN di Cisco con la rete globale di Google Cloud e Anthos, insieme possiamo fornire ai clienti una soluzione unica che automatizza, protegge e ottimizza la rete end-to-end in base alle richieste dell’applicazione, semplificando le implementazioni ibride per le organizzazioni aziendali”.

In pratica: la rete parlerà con le applicazioni e le applicazioni parleranno con la rete. Le informazioni critiche in materia di sicurezza, policy e performance saranno in grado di superare i confini della rete, del cloud e delle applicazioni. Questa integrazione si estenderà in ambienti ibridi e multicloud, come Anthos, la piattaforma applicativa aperta di Google Cloud, che supporta l’ottimizzazione di applicazioni distribuite e basate su microservizi multicloud.

Rafforzare le applicazioni multi cloud

WEBINAR
Collaboration, Cloud e Security by default: come ottenere vantaggi ed evitare le complessità
Cloud
Sicurezza

Con questa nuova integrazione, le applicazioni saranno in grado di richiedere dinamicamente le risorse di rete richieste, pubblicando i dati dell’applicazione in Google Cloud Service Directory. La rete sarà in grado di utilizzare questi dati per dotarsi delle opportune policy SD-WAN.

Ad esempio, un’applicazione business-critical che necessita di una bassa latenza avrebbe questo requisito nella Google Cloud Service Directory. Le policy specifiche di SD-WAN verrebbero poi applicate sulla rete. Allo stesso modo, come il controller SD-WAN di Cisco, vManage, controlla le prestazioni della rete e le metriche di salute del servizio, potrebbe indirizzare in modo intelligente le richieste degli utenti verso i nodi di servizio cloud più ottimali.

Cisco SD-WAN può anche fornire in modo proattivo insight di rete a un sistema distribuito, come Google Anthos, per garantire la disponibilità delle applicazioni. Ad esempio, sulla base delle metriche di raggiungibilità della rete Cisco SD-WAN, Anthos può prendere decisioni in tempo reale per deviare il traffico verso aree con una migliore raggiungibilità della rete.

Con Cisco SD-WAN Cloud Hub per Google Cloud, gli utenti possono estendere l’unico punto di orchestrazione e gestione della loro rete SD-WAN per includere l’underlay offerto dal backbone di Google Cloud. Insieme a Cisco SD-WAN, la rete affidabile globale di Google Cloud fornisce ai clienti aziendali l’efficienza operativa e l’agilità di scalare la larghezza di banda.

Questa integrazione porterà una migliore sicurezza e conformità per le imprese. Utilizzando Cisco Cloud Hub, le policy possono essere estese nel cloud per autorizzare l’accesso ad applicazioni cloud basate sull’identità dell’utente. Con Cisco SD-WAN Cloud Hub, qualsiasi dispositivo, compresi i dispositivi IoT, sarà in grado di rispettare le policy aziendali in tutta la rete e l’ecosistema delle applicazioni.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

App e reti insieme: ecco la ragione della partnership Cisco-Google Cloud

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4