5G, i frutti della collaborazione tra IBM e Airspan Networks | ZeroUno

5G, i frutti della collaborazione tra IBM e Airspan Networks

pittogramma Zerouno

News

5G, i frutti della collaborazione tra IBM e Airspan Networks

La partnership è tesa a dimostrare l’efficacia del controllo su lunga distanza dell’edge computing abilitato per il 5G

22 Ott 2021

di Redazione

In seguito alla partnership tra IBM e Airspan Networks è stata annunciata l’intenzione delle due aziende di collaborare alla diffusione di una piattaforma di test per il 5G Open RAN nell’IBM Watson IoT Center di Monaco, in Germania, e nel Global Industry Solution Center (GISC) di IBM a Nizza, in Francia, per mostrare l’efficacia del controllo su lunga distanza dell’edge computing abilitato per il 5G.

L’obiettivo dello sviluppo di questa piattaforma di test è aiutare le aziende di tutta Europa a innovare e sviluppare soluzioni multi-vendor progettate per soddisfare le diverse necessità di casi d’uso per i clienti finali, sulla base di standard aperti e interoperabili, ottimizzando al contempo le prestazioni.

IBM Global Business Services e Airspan, fornitore di software e hardware innovativi per soluzioni di rete 5G, intendono collaborare per accelerare l’adozione della tecnologia Open RAN e del suo ecosistema che incorpora il cloud ibrido di IBM e i servizi di orchestrazione basati su AI. IBM Global Business Services è focalizzato su processi, metodologie ed esperienza ‘edge’ per fornire valore e progetti di trasformazione con tecnologie emergenti.

La piattaforma di test Open RAN ha lo scopo di accelerare lo sviluppo di soluzioni software e hardware Open RAN e i test di interoperabilità end-to-end con reti core private 5G stand-alone.

Le due società intendono fornire ai partner e ai propri clienti l’opportunità di collaborare, integrare e testare le funzionalità per le reti campus di nuova generazione.

In questa collaborazione, Airspan Networks fornirà la sua unità radio interna Open RAN AirVelocity 2700 e i software OpenRANGE Open RAN Centralized Unit (vCU) e Distributed Unit (vDU) virtualizzati per aiutare le aziende a testare e validare le soluzioni di rete privata 5G utilizzando Open RAN.

IBM, invece, metterà a disposizione i servizi di Global Business Services per l’integrazione della tecnologia, così come IBM Cloud Pak for Network Automation e IBM Cloud Pak for Watson AIOps, per consentire alle imprese di gestire e orchestrare in modo più efficiente l’adozione e le applicazioni dell’edge cloud.

Inoltre, il team IBM Global Business Services sta lavorando all’integrazione di un’applicazione di visual inspection per estendere ulteriormente i casi d’uso dell’edge computing 5G su Open RAN nell’industria 4.0.

“Approcci open e tecnologie basate su standard sono fondamentali per sprigionare tutto il potenziale del 5G e dell’edge computing. Ecco perché, in collaborazione con Airspan, puntiamo a sperimentare nuovi casi d’uso che sfruttano Open RAN e portano nuovo valore ai clienti delle telecomunicazioni. L’espansione pianificata del testbed Open RAN ci consentirà di dimostrare queste capacità mentre acceleriamo l’innovazione del 5G e dell’edge computing”, ha affermato Marisa Viveros, Vice President of Strategy and Offerings, Telecom, Media and Entertainment Industry di IBM.

“Grazie alla collaborazione con un leader di settore come IBM e ai test che effettueremo in questi laboratori, che mirano ad accelerare lo sviluppo di soluzioni Open RAN e 5G e dell’ecosistema dell’architettura aperta, Airspan continuerà ad essere in prima linea nell’innovazione del settore attraverso soluzioni Open RAN end-to-end”, ha dichiarato Henrik Smith-Petersen, Chief Sales and Marketing Officer di Airspan.

Quest’anno, IBM ha annunciato l’Open RAN Center of Excellence in Spagna per accelerare lo sviluppo di Open RAN e delle tecnologie basate su standard in Europa.

Nel maggio 2021, Airspan ha annunciato l’apertura di un 5G Innovation Lab nel Regno Unito che servirà da vetrina e impianto dimostrativo per partner, clienti e istituzioni governative e si focalizzerà sullo sviluppo di software Open RAN, apparati 5G sub 6 GHz e mmWave per interni ed esterni, oltre che per lo sviluppo di casi d’uso di reti private.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5G
5G, i frutti della collaborazione tra IBM e Airspan Networks

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4