Lockdown: ecco l’esperienza Marcegaglia e 2 suggerimenti per la ripartenza

pittogramma Zerouno

360on

Lockdown: ecco l’esperienza Marcegaglia e 2 suggerimenti per la ripartenza

Dalla voce del direttore IT Marco Campi il racconto di come Marcegaglia si è organizzata per l’home working dei propri collaboratori e le riflessioni sulle lezioni che l’emergenza sanitaria “dovrebbe” aver insegnato

19 Giu 2020

di Redazione

La capacità di reazione al lockdown resosi necessario per ostacolare la diffusione del virus Covid-19 da parte di Marcegaglia è stata praticamente immediata, lo ha spiegato Marco Campi (Direttore IT di Marcegaglia) in questa video intervista condotta dal direttore di ZeroUno Patrizia Fabbri.

Proseguono così gli appuntamenti per raccontare come le aziende italiane hanno affrontato l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus e il suo impatto sui sistemi IT.

Il sistema informativo di Marcegaglia era già virtualizzato, sia dal punto di vista applicativo che di sistema, gli unici investimenti che il Gruppo ha dovuto fare hanno riguardato l’ampliamento del numero delle licenze VDI (Virtual Desktop Infrastructure) e il potenziamento delle linee Internet.

“Sin da subito – ha osservato Campi – abbiamo consentito ai nostri collaboratori di fare home working, dando gli strumenti necessari a ciascuno per poter svolgere i propri compiti o permettendo loro di utilizzare i propri, mentre le mie persone dell’IT sono sempre state a supporto per risolvere qualsiasi problema si fosse presentato”.

Nel periodo immediatamente successivo alla fase acuta dell’emergenza Marcegaglia sta gradualmente facendo rientrare al lavoro i propri dipendenti mantenendo particolare attenzione alle persone che hanno problemi familiari e organizzativi, lasciandoli cioè proseguire nel lavoro da casa.

In chiusura dell’intervista, Campi sottolinea che la pandemia deve essere una occasione per trasformare profondamente il settore pubblico e le organizzazioni private. L’auspicio, come si sentirà, è quello che vengano spese bene le risorse disponibili, indirizzandole in particolare in 2 direzioni: potenziamento delle reti di trasmissione dati e diffusione della cultura digitale.

“Flessibilità e semplicità – ha concluso Campi – devono essere le caratteristiche delle aziende della nuova normalità che ci attende perché non vi siano mai più perdite di produttività dovute a problemi di natura organizzativa”.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Lockdown: ecco l’esperienza Marcegaglia e 2 suggerimenti per la ripartenza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4