Bilancio 2020 Digital360: ecco quel che è successo nell'anno Covid | ZeroUno

Bilancio 2020 Digital360: ecco quel che è successo nell’anno Covid

pittogramma Zerouno

News

Bilancio 2020 Digital360: ecco quel che è successo nell’anno Covid

Il Gruppo ha conseguito un aumento dei ricavi pari al +4% grazie alla forte crescita di eventi digitali e servizi erogabili a distanza la cui offerta si è notevolmente arricchita

23 Mar 2021

di Redazione

Approvato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio dell’esercizio 2020 di Digital360. Nei risultati si legge che i ricavi conseguiti al 31 dicembre 2020 ammontano a 26,3 milioni di euro e segnano un incremento del 4% rispetto ai 25,2 milioni del corrispondente periodo del 2019.

“L’incremento dei ricavi, inferiore rispetto alle aspettative di inizio anno – ha affermato Raffaello Balocco, Amministratore Delegato di Digital360 (in foto di apertura) – si attribuisce all’effetto netto, da una parte, di un crollo dei ricavi legati agli eventi in presenza, bloccati a causa dei continui lockdown dovuti alla pandemia da Covid-19 e, dall’altra, di una forte crescita degli eventi digitali e, più in generale, di tutti i servizi digitali e di quelli erogabili a distanza (remotizzati). Il cambiamento del mix di vendite ha consentito di ottenere effetti molto positivi sulla produttività e sulla scalabilità del business, determinando una significativa crescita dei margini”.

“L’emergenza sanitaria – ha dichiarato Gabriele Faggioli, Amministratore Delegato di Digital360 –non ha inciso solo in maniera contingente sul business, ma ne ha favorito l’evoluzione verso un modello già in fase di sviluppo da tempo, accelerandone gli effetti grazie alla maggiore sensibilità all’innovazione digitale dei nostri clienti, imprese e pubbliche amministrazioni. I risultati conseguiti del Gruppo riflettono in particolare gli importanti investimenti fatti negli ultimi anni, finalizzati allo sviluppo dei servizi più innovativi e scalabili ad abbonamento, denominati Digital As-A-Service, che generano ricavi ricorsivi”.

Gabriele Faggioli, Amministratore Delegato di Digital360

“Questi servizi – ha commentato Andrea Rangone, Presidente di Digital360 – che sta aprendo un vero e proprio Blue Ocean per il Gruppo, costituito da servizi fortemente ingegnerizzati, basati su piattaforme tecnologiche proprietarie e portati sul mercato attraverso un canale commerciale unico, rappresentato dai portali online del Network Digital360. Questi servizi sono stati appositamente progettati per supportare le piccole e medie imprese italiane nel loro percorso di trasformazione digitale. Le PMI, infatti, nonostante rappresentino il cuore del tessuto economico-produttivo italiano, sono ancora molto indietro in questo percorso di ammodernamento, anche perché l’offerta tradizionale di servizi di consulenza e di software si scontra contro la loro bassa cultura digitale, la mancanza di competenze specifiche e l’elevatissima frammentazione e dispersione sul territorio nazionale. È un mercato enorme ancora tutto da conquistare”.

Foto di Andrea Rangone
Andrea Rangone, Presidente di Digital360

Tutti i risultati consolidati dell’esercizio 2020

La diminuzione dei ricavi legati agli eventi in presenza, una delle linee di business di Digital360 – ha determinato una proporzionale riduzione delle relative spese, mentre la crescita dei ricavi da servizi più innovativi e scalabili, digitali o erogabili a distanza (remotizzati), ha determinato solo modesti incrementi dei costi, con un significativo effetto sul miglioramento dei margini a livello complessivo.

L’EBITDA è pari a 5,0 milioni di euro, in crescita del 99% rispetto a quello conseguito al 31 dicembre 2019. L’EBIT è pari a 2,5 milioni di euro e il risultato netto consolidato dopo le imposte è pari a 1,6 milioni di euro, contro rispettivamente 0,1 milioni e -0,4 milioni di euro del corrispondente periodo del 2019.

L’EBIT Adjusted è pari a 3,3 milioni di euro, in aumento del 164% rispetto al valore al 31 dicembre 2019.

L’utile netto consolidato Adjusted è pari a 2,34 milioni di euro, oltre il triplo degli 0,72 milioni del 2019.

Con riferimento ai principali dati patrimoniali e finanziari, si segnala che la Posizione Finanziaria Netta del Gruppo (debitoria) è passata da 6,3 milioni di euro del 31 dicembre 2019 a 1,4 milioni del 31 dicembre 2020 con una generazione di cash flow sostanzialmente equivalente all’EBITDA, nonostante investimenti realizzati nell’esercizio per circa 1,7 milioni di euro.

Si segnala in particolare che il valore del rapporto tra il cash flow del periodo e i ricavi, con una netta inversione di tendenza, passa dal -7% del 2019 al +19% dell’esercizio appena chiuso.

Si rafforza il Patrimonio Netto Consolidato, che passa dagli 8,1 milioni del 31 dicembre 2019 ai 9,8 milioni di euro del 31 dicembre 2020. L’esercizio del 2020 verrà certamente ricordato come l’anno della crisi Covid-19, non solo per l’emergenza sanitaria che ha sconvolto il mondo, ma anche per le pesanti ricadute economiche che si sono registrate in quasi tutti i paesi.

In un contesto così difficile tuttavia la pandemia globale ha accelerato, in modo repentino e imprevedibile, alcune dinamiche in atto da anni: ha reso evidente l’importanza strategica delle tecnologie digitali, ha spinto la trasformazione digitale di imprese e pubbliche amministrazioni, ha indotto il cambiamento, da parte di individui e organizzazioni, di molte abitudini e comportamenti, rendendo palese l’importanza e l’efficacia di molti strumenti, servizi e sistemi di comunicazione digitali.

Tutto questo ha concretamente accelerato l’adozione da parte del mercato di molti servizi che Digital360 offre e su cui anche in passato sono state investite molte risorse – come gli eventi digitali, la comunicazione online, la lead generation digitale, l’advisory a distanza e ha aumentato la percezione dell’importanza di temi quali lo smart working, la cybersecurity, l’industria 4.0, lo sviluppo delle competenze digitali, il marketing digitale, il remote selling, ambiti in cui la società opera da sempre.

Più in generale nel corso del 2020, in risposta ai continui lockdown e al forzato smart working che hanno coinvolto tutte le imprese e le pubbliche amministrazioni, sono stati proposti e spinti tutti i servizi digitali della Business Unit Demand Generation (oltr agli eventi, comunicazione online, content marketing, marketing automation e lead generation) e tutti i servizi erogabili da remoto della Business Unit Advisory&Coaching (advisory remotizzata, servizi in abbonamento quali il Data Protection Officer e il Chief Information Security Officer as-a-service, smart learning tramite le piattaforme 360DigitalSkills e FPA Digital School).

L’insieme di tutte queste azioni ha consentito di recuperare, con un surplus, la perdita di fatturato legata agli eventi in presenza.

New call-to-action

Il mix dei servizi offerti

Il cambiamento di mix dei servizi offerti verso quelli digitali, per loro natura più efficienti e scalabili, ha portato ad un aumento significativo della marginalità, a cui ha contribuito anche l’incremento del peso dei servizi più innovativi ad abbonamento, denominati “Digital-As-A-Service”, cresciuti significativamente nel corso del 2020: tra questi si annoverano il Digital Marketing & Sales Engine, il Data Protection Officer e il Chief Information Security Officer As-a-Service, le piattaforme di eLearning (360 Digital Skill e FPA Digital School).

Tutti questi servizi si basano su tre asset fondamentali, sviluppati negli ultimi anni con investimenti rilevanti: un know-how fortemente ingegnerizzato, un canale commerciale (go-to-market) unico rappresentato dai portali online del Network Digital360, l’utilizzo di piattaforme tecnologiche proprietarie erogate in modalità as-a-service.

La chiave di lettura dei risultati ottenuti da Digital360 appare il fatto che a fronte del più che probabile recupero in futuro del fatturato derivante dagli eventi fisici, diminuito in maniera contingente nel corso del 2020, l’incremento ottenuto nei ricavi derivanti dai servizi più innovativi, digitali, remotizzati e ricorsivi, appare invece stabilmente acquisito nelle disponibilità del business del Gruppo, ponendo le basi per una solida crescita futura.

L’emergenza sanitaria non ha dunque inciso solo in maniera contingente sul business, ma ne ha favorito l’evoluzione verso un modello già in fase di concretizzazione da tempo, accelerandone gli effetti grazie alla maggiore sensibilità digitale del mercato e alla maggiore necessità di servizi innovativi.

I principali eventi

Sono riportati qui di seguito le principali attività e gli investimenti dell’esercizio, meglio specificati e descritti nella Relazione sulla Gestione Investimenti e nuovi servizi.

I nuovi portali

Nel corso del 2020 sono stati lanciati o potenziati i seguenti portali online.

  • EnergyUp.Tech, che si occupa di tutti i temi relativi all’innovazione digitale del settore energetico e alla sostenibilità energetica.
  • ESG360.it, dedicato alle tematiche Environmental, Social e Governance, che stanno assumendo sempre più rilevanza nella valutazione degli investimenti da parte delle imprese italiane. Il sito si propone di offrire notizie, ricerche, testimonianze di esperti e operatori, analisi di mercato e approfondimenti su indici, rating, normative, benefici fiscali, incentivi, adempimenti e necessità di compliance in ambito ESG.
  • Techcompany360.it, che rappresenta l’evoluzione editoriale del precedente sito Digital4trade.it con l’obiettivo di raccontare le storie imprenditoriali, le evoluzioni strategiche e la trasformazione dei modelli di business delle principali tech company operanti all’interno del mercato italiano.

Le piattaforme SaaS

Sono state sviluppate o migliorate alcune piattaforme software-as-a-service (saas) del Gruppo.

  • MarTech360, una piattaforma di marketing automation proposta in modalità saas per permettere alla PMI di realizzare in modo semplice e flessibile campagne di inbound marketing, integrabili con un’ampia gamma di servizi di digital marketing e lead generation grazie alle sinergie con il Network di portali di Digital360.
  • Event360, una piattaforma per l’organizzazione e la gestione di eventi online, che si integrerà a breve con tutti gli altri servizi di marketing e lead generation del Gruppo, per diventare una potente soluzione integrata di demand generation.
  • GRC360, una piattaforma per aiutare le imprese e le pubbliche amministrazioni a gestire e monitorare in modo semplice le attività necessarie per la compatibilità al regolamento europeo GDPR per la tutela dei dati personali.

Digital Marketing

Nel corso del 2020 sono state ulteriormente implementate metodologie e processi relativi al Digital Marketing & Sales Engine con la messa a punto di nuove modalità per l’erogazione dei servizi; sono stati progettati e ingegnerizzati i processi di pre-vendita, vendita e delivery dei servizi, ed è stata inoltre progettata una versione del Marketing & Sales Engine più semplificata e di più facile utilizzo, con un costo inferiore, per venire incontro a specifiche esigenze di tech company di dimensioni minori e con budget di spesa più contenuti.

Servizi di Advisory

Sono stati lanciati nuovi servizi di Advisory, alcuni appositamente pensati per aiutare le imprese durante il periodo di emergenza sanitaria. Di seguito alcuni esempi.

  • Empoware Care, nato per rispondere all’emergenza sanitaria ma finalizzato più in generale a supportare gli attori della Sanità nel processo di innovazione digitale.
  • Analisi dei Rischi legati allo Smart Working, nato per rispondere alla situazione creata dal Covid-19, ma con un obiettivo più generale di identificare le azioni necessarie a mitigare o eliminare i rischi (normativi, organizzativi, gestionali) derivanti dall’utilizzo dello Smart Working.
  • Privacy Manager as a service, che consente alle imprese, anche di dimensioni ridotte, di accedere a un team con competenze multidisciplinari in grado di assicurare il rispetto di normative e prassi in materia di protezione dei dati personali, attraverso la definizione e l’implementazione di misure tecniche e organizzative adeguate.
  • ESG Rating, che consente di guidare le organizzazioni a ottenere e migliorare nel tempo il proprio rating Environmental, Social & Governance, per rappresentare in termini oggettivi il peso dato alla sostenibilità nella gestione aziendale.
  • Cookie360 Inspection che consente ai clienti di raggiungere il massimo livello di compliance possibile per i propri siti web in relazione ai cookie e alle altre tecnologie di tracciamento.
  • App360 Inspection, per offrire l’opportunità di verificare il livello di compliance delle applicazioni mobili di una azienda o pubblica amministrazione sia da un punto di vista legale che tecnico, nel rispetto delle normative e delle linee guida esistenti a livello europeo.

Sono poi stati lanciati due servizi e le relative piattaforme tecnologiche di smart learning online.

  • 360DigitalSkill, rivolta alle aziende, finalizzata ad aumentarne la sensibilità dei loro dipendenti e collaboratori su tutti gli aspetti della trasformazione digitale (Smart Woking, Intelligenza Artificiale, Open Innovation, Blockchain, Digital Marketing, GDPR, Cyber Security, ecc.), con video-corsi, contenuti multimediali, aggiornamenti costanti grazie ai news feed e video interviste ad esperti del settore.
  • FPA Digital School, rivolta alle pubbiche amministrazioni, sia per la formazione e la valorizzazione dei lavoratori pubblici, sia per accompagnare le amministrazioni stesse nel percorso di trasformazione digitale verso l’innovazione organizzativa, tecnologica e istituzionale.
R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4