Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Hp Technology Services: il viaggio verso la trasformazione dell’It

pittogramma Zerouno

Hp Technology Services: il viaggio verso la trasformazione dell’It

09 Set 2014

di Arianna Leonardi

Mentre i sistemi informativi crescono in complessità, le aziende devono spesso fare i conti con le ristrettezze dell’organico It e la mancanza di competenze (oltre a budget sempre “flat”). La divisione Hp Technology Services offre servizi di supporto e consulenza per promuovere l’efficienza operativa e accompagnare gli utenti verso il “New Style of It”.

Mentre i sistemi informativi crescono in complessità, le aziende devono spesso fare i conti con le ristrettezze dell’organico It e la mancanza di competenze (oltre a budget sempre “flat”). La divisione Hp Technology Services offre servizi di supporto e consulenza per promuovere l’efficienza operativa e accompagnare gli utenti verso il “New Style of It”. “Un percorso metodologico e di trasformazione che il dipartimento It di Hp sperimenta direttamente al proprio interno  – racconta a ZeroUno Jean-Paul Wagner, Senior Vice President and General Manager, Hp Technology Services intervistato in occasione dell’Hp Discovery 2014 di Las Vegas -.

Jean-Paul Wagner, Senior Vice President and General Manager, Hp Technology Services

Il primo step è aiutare il cliente a capire il punto di partenza e definire gli obiettivi, disegnando i passaggi intermedi con le possibili alternative, valutazioni e implicazioni, per esempio sul fronte della sicurezza”. Si tratta insomma quasi di un approccio maieutico, che permette alle aziende di fare chiarezza sulle proprie strategie: “Il cloud o il mobility journey possono sembrare complessi, ma non se si definiscono aree di intervento e aspettative, procedendo step-by-step: si va avanti solo quando si è completato il livello precedente. È come costruire una casa: si ha davanti il disegno complessivo, ma bisogna partire dalle fondamenta”. Wagner sottolinea l’urgenza per le aziende della transformation: una via inevitabile, perché “è il business a chiederlo (non il dipartimento informatico)” e non si può perdere il treno. “L’It deve abituarsi all’idea di dovere cambiare ruolo e coltivare nuove competenze; non avere paura di perdere potere nei nuovi ecosistemi It ridisegnati dal cloud”.

Arianna Leonardi

Articolo 1 di 5