ServiceNow, focus sul software London e sulle nuove funzioni della Now Platform

pittogramma Zerouno

News

ServiceNow, focus sul software London e sulle nuove funzioni della Now Platform

La nuova versione del prodotto utilizza un’intelligenza artificiale cloud-based, tra le principali innovazioni introdotte: Virtual Agent (l’applicazione di chatbot) e la Walk-Up Experience per il supporto IT

08 Ott 2018

di Redazione

London è la nuova software release della Now Platform, la tecnologia ServiceNow che abilita la delivery di applicazioni già pronte, che semplificano i flussi di lavoro in tutti i dipartimenti aziendali, dall’IT all’HR, passando per la security e il customer service. In particolare, questa nuova versione del prodotto introduce capacità di risoluzione dei problemi in maniera ancora più facile e veloce e utilizza un’intelligenza artificiale cloud-based per consentire esperienze intuitive e smart sia ai dipendenti che ai clienti. I clienti possono ora implementare in maniera veloce dei chatbot già pronti o costruirne di propri, utilizzando un’interfaccia drag-and-drop senza utilizzare codice. Qui di seguito alcune delle innovazioni introdotte.

  • Virtual Agent: è un’applicazione di chatbot che permette di risolvere i problemi, sia interni che esterni all’azienda, fornendo risposte personalizzate a seconda del contesto. All’interno della piattaforma sono già presenti dei modelli standard per l’IT, l’HR e il customer service, ma con Virtual Agent Designer è facile costruire la propria applicazione personalizzata, per soddisfare specifiche esigenze di business. Virtual Agent è integrato con Microsoft Teams, Slack e la chat interna di ServiceNow.
  • Walk-Up Experience, si tratta dell’applicazione di IT Service Management che abilita il supporto IT. Permette ai dipendenti di registrarsi da remoto e presentarsi all’help desk IT al momento giusto, in base agli aggiornamenti in tempo reale delle code. Questo meccanismo permette di risparmiare tempo, aumentando la produttività e diminuendo la frustrazione.
  • Insights Explorer migliora il prodotto ServiceNow di IT Operations Management, consentendo all’IT di creare query ad hoc per rivelare pattern di prestazioni che normalmente non vengono rilevati. I clienti hanno così le informazioni per prevenire eventuali interruzioni e agire per evitarle.
  • Security Incident Response: è stata migliorata l’interfaccia di questa applicazione al fine di renderla configurabile e capace di fornire un accesso rapido ai dati relativi alla security, che sono stati ordinati per priorità in base alle criticità aziendali. Include anche playbook per rispondere ad eventuali minacce.
  • Employee Document Management, questa applicazione permette di gestire i documenti dei dipendenti in maniera più efficace, sicura e conforme. Eliminando i documenti cartacei, consente alle risorse umane di definire le regole per conservare i documenti in base alle normative legali e aziendali, stabilire i permessi di accesso ed etichettarli, per poterli cercare e recuperare in maniera facile.
R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
Intelligenza Artificiale
ServiceNow, focus sul software London e sulle nuove funzioni della Now Platform

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4