PTC e il ruolo dell’Iot nell’evoluzione del product lifecycle management

pittogramma Zerouno

PTC e il ruolo dell’Iot nell’evoluzione del product lifecycle management

L’IoT-Internet of Things supporta e promuove il Plm (Product Lifecycle Management), per un processo di produzione sempre più capace di rispondere alle concrete esigenze degli utilizzatori finali dei prodotti

14 Gen 2016

di Cristina Mazzani

I processi di progettazione possono raffinarsi se si producono oggetti in grado di trasmettere le informazioni circa il loro stesso malfunzionamento, che sanno raccontare in tempo reale come vengono adoperati e così via, in un circolo virtuoso – innescato proprio dall'Iot-Internet of things – che presuppone aziende estremamente flessibili e prodotti sempre più connessi e intelligenti. Ed è il circolo virtuoso su cui ha scommesso PTC, il fornitore di piattaforme tecnologiche e applicazioni aziendali, realtà affermata nel campo dei software Cad e oggi specializzata nell'offerta di soluzioni per il product lifecycle management, ossia per la gestione del ciclo di vita dei prodotti e del servizio d'assistenza.

Stefano Rinaldi, SVP & general manager di PTC Italia

“Nel nostro Paese stiamo chiudendo un triennio – ha affermato Stefano Rinaldi, senior vice president & general manager di PTC Italia – che ha messo a segno risultati in crescita, contribuendo positivamente alle performance della corporate.

Per il 2016 segnali incoraggianti permettono di prevedere che il trend di incremento possa proseguire a tassi a doppia cifra. In particolare, le aziende manifatturiere orientate all'export continuano a investire in innovazione e questo vale anche per molti tra i nostri 2.500 clienti”.

PTC si è riorganizzata per meglio evolvere la propria proposta e quindi, pur restando una unica azienda a livello globale, si dividerà in due organizzazioni operative: Solution Group e Technology Platform Group, ognuna con un proprio presidente che però riporterà al Ceo Jim Heppelmann; la prima si concentrerà sui segmenti core dell'azienda (Cad eccetera) la seconda è stata pensata per rafforzare la piattaforma aziendale riguardo all'integrazione di nuove tecnologie.

“Continueremo a investire – ha continuato Rinaldi – sia sul fronte delle acquisizioni, per arricchire la nostra technology platform, sia sullo sviluppo dei prodotti”.

360digitalskill
Diventa un leader digitale: crea il percorso per te e il tuo team
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Proprio lo scorso dicembre è stato presentato Windchill 11 che racchiude la tecnologia Thingworx sviluppata da PTC per integrare dati da prodotti fisici, risorse basate sul Web e sistemi software aziendali per garantire possibilità di accesso, analisi e quindi creazione di valore; nello specifico, la nuova soluzione permette la connessione tra i prodotti e coloro che li progettano, li sviluppano, li testano, li creano e si occupano della loro manutenzione.

Tra le novità del prodotto: app basate sui ruoli per una maggiore velocità nel reperimento di dati e informazioni sul prodotto in base a chi effettua la ricerca e alle sue necessità e, in generale, innovative capacità di ricerca multi sfaccettate; inoltre, questo sistema di Plm include standard Oslc (Open services for lifecycle collaboration) per una maggiore collaborazione e un collegamento più semplice con gli altri sistemi.

Windchill 11, inoltre, assicura una gestione completa delle distinte base, in grado di racchiudere modelli di sistema, requisiti, progetti meccanici ed elettronici, software, documentazione, analisi e pianificazione della qualità, oltre a informazioni sulla produzione condivise tra progettazione, produzione e assistenza.

La strategia dell'azienda, in generale, e in particolare riguardo a questa ultima soluzione, prevede l'offerta secondo diverse opzioni, come Saas sino a soluzioni illimitate e on-premise, passando per la formula della subscription, l'affitto per un certo periodo di tempo.

Cristina Mazzani

Giornalista

Giornalista dal 1996, si è sempre occupata di tematiche tecnologiche, scrivendo per riviste dedicate al mondo B2B e al canale di distribuzione Ict. In alcuni periodi ha affiancato a questa attività collaborazioni per quotidiani e testate attivi in altri settori. Dal 2013 lavora con ZeroUno.

PTC e il ruolo dell’Iot nell’evoluzione del product lifecycle management

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4