Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Symantec: Disaster Recovery as a Service su Windows Azure

pittogramma Zerouno

Symantec: Disaster Recovery as a Service su Windows Azure

Lo Storage Foundation HA for Windows di Symantec ora disponibile anche in cloud attraverso la piattaforma di Microsoft.

02 Lug 2012

di Nicoletta Boldrini

Symantec ha annunciato l’estensione delle soluzioni software Storage Foundation High Availability (HA) for Windows e Veritas Volume replicator disaster recovery (DR) sulla piattaforma cloud Windows Azure. La proposta è finalizzata a garantire il recovery delle applicazioni business critical e dei dati ad esse associate in caso di failure o site disaster attraverso un servizio e non implementando ulteriori soluzioni tecnologiche. Symantec fornisce già da tempo sistemi di business continuity per ambienti Microsoft ma oggi estende la portata di tali tecnologie per offrie un vero e proprio sistema di disaster recovery as a service (DRaaS).

Le soluzioni DRaaS di Symantec attraverso Windows Azure consentiranno alle aziende non solo di avere un backup aggiornato dei propri dati ma un sistema di ricovero/recupero delle applicazioni di business, senza dover necessariamente implementare siti aggiuntivi dedicati al disaster recovery ma sfruttando i data center dei vendor (Symantec e Microsoft).

Le tecnologie Symantec Storage Foundation High Availability e Veritas Volume Replicator high availability and disaster recovery garantiscono anche in cloud sulla piattaforma Azure le stesse performance di disponibilità e replica delle applicazioni business critical in real-time delle soluzioni installate on-premise. Allo stesso modo è garantito dunque il recovery e il coordinamento end-to-end dei dati che passano attraverso le singole applicazioni.

Con questo annuncio Symantec espande ulteriormente la disponibilità delle soluzioni di disaster recovery e l’interoperabilità con le soluzioni Microsoft che include anche l’integrazione con Windows Server 2008 R2, Windows Server Hyper-V e, ora, Windows Azure.

“Windows Azure è stato appositamente disegnato per garantire resilienza e disponibilità”, commenta Walid Abu-Hadba, corporate vice president, developer and platform evangelism di Microsoft. “I servizi di Symantec aiutano ad estendere ulteriormente la riconosciuta affidabilità di Windows Azure garantendo alle aziende servizi di business continuity e disaster recovery attraverso la complementarietà tecnologica delle nostre realtà”.

“Windows Azure è una piattaforma che sta rapidamente crescendo sul mercato e stiamo vedendo molti dei nostri clienti utilizzarla come parte di un nuovo modello di delivery per risorse di computing”, aggiunge Deepak Mohan, senior vice president, Storage and Availability Management Group di Symantec. “L’unione tra le tecnologie di high availability targate Symantec e la cloud platform di Microsoft garantisce alle aziende la massima continuità del loro business, anche in caso di disastri o interruzioni dovute a cause differenti”.

Nicoletta Boldrini

Direttore responsabile di ZeroUno

Direttore di ZeroUno e del portale AI4Business dedicato all'intelligenza artificiale, seguo da molti anni le novità e gli impatti dell'Information Technology e, più recentemente, delle tecnologie esponenziali sulle aziende e sul loro modo di "fare business", nonché sulle persone e la società. Il mio motto: sempre in marcia a caccia di innovazione #Hunting4Innovation

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Availability
B
Backup
D
Disaster Recovery
S
Server
Symantec: Disaster Recovery as a Service su Windows Azure

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3