L’attenzione di Dell per il mid market

pittogramma Zerouno

L’attenzione di Dell per il mid market

Nell’ambito delle nuove soluzioni e strategie, Dell avrà un’attenzione particolare per le medie imprese per aiutarle nella trasformazione digitale

18 Gen 2016

di Sergio Bissi

Il Dell Solution Tour 2015 che si è svolto a Milano nella cornice del Palazzo del Ghiaccio è stato un evento-novità per la filiale italiana guidata da Filippo Ligresti, AD di Dell Italia.

Filippo Ligresti, AD di Dell Italia

L’evento, dedicato ai partner e ai clienti, si è infatti sviluppato in spazi di presentazione delle soluzioni attraverso un percorso tematico che rispecchia la nuova anima di Dell, nata anche a seguito delle numerose acquisizioni degli ultimi anni e che ormai la qualifica come un hub di solutions di Security, Mobility, Big Data e Cloud Data Center.

Nel corso dell’evento sono state essenzialmente due le ‘notizie’ rilanciate dall’Ad Ligresti: la conferma che la fusione-acquisizione da 67 miliardi di dollari con Emc concluderà il suo iter burocratico nei 26 Paesi coinvolti nel corso del 2016 (accordo che porta il nuovo colosso verso un giro d’affari di oltre 85 miliardi di dollari) e che è anche confermato l’accordo con Microsoft per la commercializzazione OEM della serie di portatili Surface che va ad affiancare i Pc e i tablet di Dell stessa.

Sul fronte delle novità presentate nel corso dell’evento si possono segnalare la Cloud Platform System Standard, piattaforma che offre alle imprese anche di medie dimensioni un ambiente cloud ibrido con servizi di backup e ripristino, capacità di calcolo e storage, e per quanto riguarda la Security, la nuova soluzione implementata a seguito dell’acquisizione di SonicWall, la Apt Protection Service a supporto dei firewall Dell. Nell’ambito delle soluzioni big data & analytics, Dell propone invece una gamma destinata a mercati verticali, dal finance alla sanità, denominata Analytics-as-a-Service e inoltre, per l’universo Internet of Things, Edge Gateway 5000, un sistema in grado di mettere in connessione vari tipi di dispositivi, ma che offre anche una capacità di analisi e gestione dei dati che possono così venire aggregati in soluzioni cloud o nei data center delle aziende. Non sono mancate ovviamente le classiche nuove release dei server Dell PowerEdge, destinati alle Pmi.

Nel corso delle presentazioni delle attività riservate ai partner e ai clienti, una certa enfasi è stata posta sul tema dei servizi, soprattutto quelli dedicati alle medie aziende, che oggi sono visti come indispensabili soprattutto in vista della trasformazione digitale in atto. “Dobbiamo aiutare i clienti, ha sottolineato Ligresti, a trasformare i propri data center in strumenti flessibili in grado di adeguarsi ai cicli di vita della tecnologia. Vogliamo inoltre accentuare la nostra presenza sul mid-market offrendo soluzioni modulari che mettano al riparo gli investimenti e che diventino strumenti abilitanti per i processi di trasformazione”.

Significativa e importante è stata la presenza all’interno dell’area espositiva dell’Università di Pisa. L’ateneo è infatti uno dei nodi del circuito dei Dell Solution Center realizzati dalla società in collaborazione con università di Parigi, Francoforte e Dublino al fine di creare centri di competenza e di ricerca.

B

Sergio Bissi

Articolo 1 di 4