Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Banche dati pubbliche, la Lombardia premiata dall’Agenzia per l’Italia digitale

pittogramma Zerouno

Banche dati pubbliche, la Lombardia premiata dall’Agenzia per l’Italia digitale

18 Apr 2017

di Redazione

Nell’Annuale rapporto sulla Disponibilità di banche dati pubbliche in formato aperto e Paniere dinamico di dataset dell’Agenzia per l’Italia Digitale, la Lombardia si colloca al primo posto tra le regioni italiane per trasparenza, interoperabilità e accesso ai dati pubblici

La Lombardia è la Regione più attiva per quanto concerne trasparenza, interoperabilità e accesso ai dati pubblici, lo ha comunicato l’Agenzia per l’Italia Digitale stilando il suo annuale rapporto sulla Disponibilità di banche dati pubbliche in formato aperto e Paniere dinamico di dataset (il paniere sintetizza le azioni delle amministrazioni pubbliche per la pianificazione e l’effettiva apertura dei dataset ed è aggiornabile di anno in anno).

In particolare, la classifica delle Regioni, in termini di percentuale di copertura del paniere dei dataset da pubblicare, vede la Lombardia prima con il 73%, con grande distacco sulle seconde classificate Lazio e Piemonte, appaiate a quota 52%. A seguire Trentino (48%), Toscana e Liguria (46%) e Umbria (33%). La differenza è che per il 2016, rispetto all'anno precedente, è stato considerato uno specifico paniere su base regionale. Come specificato nel Rapporto, il Paniere 2016 incorpora infatti due componenti: una componente nazionale composta da una lista di 62 dataset e una componente regionale composta da una lista di 48 dataset. Per entrambe le componenti, i dataset sono riferiti alle categorie tematiche definite nel contesto europeo e riprese nel profilo di metadatazione italiano DCAT-AP_IT (Data Catalogue Vocabulary Application profile for data portals definita nell’ambito del programma Isa della Commissione Europea).

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti. Lo scopo di questa evoluzione va ricercato nell’esigenza di creare molteplici opportunità di trasmissione di informazioni e di confronti con operatori e aziende sul mercato per monitorare nel concreto le criticità le aspettative, i progetti Ict realizzati per supportare lo sviluppo del business d’impresa. Target: CIO (Chief Information Officer), responsabili di sistemi informativi, manager IT e manager business di funzione, consulenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
Intelligenza Artificiale

Articolo 1 di 5