Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Wargaming e Cloudera, ecco come il machine learning arricchisce il gioco online

pittogramma Zerouno

News

Wargaming e Cloudera, ecco come il machine learning arricchisce il gioco online

27 Mar 2017

di Redazione

Il sistema Player relationship management platform di Wargaming analizza il coinvolgimento del giocatore, e quindi prevede lo scenario più interessante per lui sulla base dei suoi interessi personali. La piattaforma utilizza Apache Hadoop per fornire una visione a 360 gradi degli utenti

Il machine learning per espandere la piattaforma di gioco online, questa la sostanza dell’annuncio dello sviluppatore di giochi online Wargaming che ha implementato la soluzione di analisi dei dati alimentata da Cloudera con l’obiettivo di personalizzare l’interazione di gioco e ottimizzare la propria attività per un’esperienza di gioco più piacevole.

In pratica, utilizzando un hub di dati aziendali di Cloudera, Wargaming ha sviluppato una piattaforma real-time per la segnalazione di giochi e la comunicazione con i giocatori che utilizza l’apprendimento automatico iterativo per prevedere e personalizzare l’esperienza dei giocatori in base all’ultimo gioco. Inoltre, ha implementato un sistema di gestione della reportistica gestionale e di analisi di gioco su circa 3TB di dati grezzi elaborati ogni giorno.

Nello specifico, il sistema Player relationship management platform (Prmp) di Wargaming analizza il coinvolgimento del giocatore, e quindi prevede lo scenario più interessante per lui sulla base dei suoi interessi personali. La piattaforma utilizza Apache Hadoop per fornire una visione a 360 gradi del giocatore. Wargaming, inoltre, ha anche sviluppato il motore Data-Driven Real-time Rules Engine (Ddrre) per analizzare grandi quantità di dati in tempo reale e consentire la personalizzazione dell’interazione di gioco con i giocatori. Il Ddrre, in particolare, utilizza algoritmi avanzati di apprendimento automatico per identificare e prevedere i potenziali obiettivi dei giocatori e per fornire loro oggetti, tramite il negozio online, che permetteranno loro di conseguire tali obiettivi (per esempio l’ultimo modello di carro armato o aereo per i combattimenti). Il Ddrre si basa sull’hub di dati aziendali di Cloudera che include Apache Impala (in fase di progettazione), Apache Kafka e Apache Spark Streaming.

“L’intrattenimento oggi – ha dichiarato Mike Olson, chief strategy officer di Cloudera – è un fattore estremamente personale: è questo ciò che rende i videogiochi avvincenti. Per attrarre e fidelizzare i giocatori, gli sviluppatori di giochi devono fornire un’esperienza ricca, su misura e in tempo reale a ogni singolo giocatore. L’utilizzo da parte di Wargaming di funzionalità di raccolta di dati ad alta velocità e apprendimento automatico aiuta l’azienda a comprendere le personalità dei giocatori e ad adattare i giochi in tempo reale: Wargaming personalizza il gioco per ogni giocatore attivo, incrementandone l’engagement. E i giochi sono più divertenti”.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

M
Machine Learning

Articolo 1 di 4