Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Qlik e la business intelligence a misura di Pmi e piccoli gruppi di lavoro

pittogramma Zerouno

Qlik e la business intelligence a misura di Pmi e piccoli gruppi di lavoro

07 Feb 2017

di Redazione

Per utilizzare Qlik Sense Cloud Business non servono particolari competenze tecniche: semplici funzionalità interattive touch e drill consentono di fruire di dati e applicazioni in modo rapido. Attraverso le analisi visive, gli utenti possono mixare diversi dati provenienti da varie fonti, per creare velocemente app ricche e interattive in grado di illustrare una panoramica generale attraverso i dati

Qlik Sense Cloud Business è la soluzione di Visual Analytics Software as a Service realizzata anche per Pmi, gruppi di lavoro e team che potranno creare, gestire e condividere le proprie analisi su cloud.

Grazie al motore di indicizzazione associativa brevettato QIX, Qlik Sense Cloud Business offre, su ambiente cloud, la scalabilità e le performance della già nota piattaforma di Visual Analytics di Qlik.

Con un’interfaccia drag-and- drop e un’esperienza di visualizzazione all’avanguardia in un client Html5 responsive, Qlik Sense Cloud Business amplia le potenzialità delle intuizioni basate sui dati per utenti e gruppi delle organizzazioni di qualsiasi dimensione. Il design intuitivo consente agli utenti, senza particolari competenze tecniche, di creare e gestire le app di analisi. Le caratteristiche tecniche consentono di fruire di analisi da qualsiasi dispositivo, in qualsiasi momento, con funzionalità interattive, touch e drill, senza dover far altro. Dato che Qlik Sense Cloud Business offre un’esperienza basata completamente sul web, può essere utilizzata dagli utenti in modo istantaneo, mentre dati e applicazioni sono sempre facilmente fruibili e accessibili. Inoltre, potendo condividere l’analisi – all’interno e all’esterno della struttura aziendale – tramite un solo click si facilita la comunicazione di app e si massimizza il valore dei dati, accelerando così i processi decisionali.

Attraverso le analisi visive, gli utenti possono mixare diversi dati provenienti da varie fonti, per creare velocemente app ricche e interattive in grado di illustrare una panoramica generale attraverso i dati. Questa esperienza utente si basa sul modello associativo di Qlik, che consente agli utenti di sperimentare tutte le possibili combinazioni tra i dati.

In particolare, Qlik Sense Cloud Business comprende funzionalità di governance pensate per gruppi di lavoro affinché possano utilizzare e gestire alcune applicazioni di analitiche. Per esempio, Qlik Sense Cloud Business comprende: un’area di lavoro di gruppo, per migliorare la collaborazione senza penalizzare la flessibilità; lo spazio per i dati di gruppo, cioè per le informazioni che contengono definizioni coerenti e riutilizzabili, snellendo il procedimento di formulazione di nuove app e Reti condivise di gruppo per gestire network multipli condivisi o stream che gli utenti potrebbero essere invitati a seguire.

“I gruppi di lavoro delle aziende – ha affermato Anthony Deighton, Cto e Svp of Products di Qlik – sono sempre più dislocati in ambienti o luoghi geografici diversi. La possibilità di sfruttare uno strumento uguale per tutti e utilizzabile da qualsiasi dispositivo consente a questi team di lavorare in modo allineato e veloce. Le richieste sempre crescenti spostano l’attenzione dalle vecchie soluzioni monolitiche alla piattaforma di micro-servizi di Qlik, progettata per il cloud. Abbiamo creato questa categoria di servizi per offrire una business intelligence self-service e a misura di utente, e adesso ci dedichiamo all’espansione del mercato creando una piattaforma estensibile, specifica per il cloud, che può diventare il fulcro della strategia di analytics delle aziende di tutte le dimensioni”.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti. Lo scopo di questa evoluzione va ricercato nell’esigenza di creare molteplici opportunità di trasmissione di informazioni e di confronti con operatori e aziende sul mercato per monitorare nel concreto le criticità le aspettative, i progetti Ict realizzati per supportare lo sviluppo del business d’impresa. Target: CIO (Chief Information Officer), responsabili di sistemi informativi, manager IT e manager business di funzione, consulenti.

Articolo 1 di 5