TeamViewer Frontline 4.0, il riconoscimento di ABI Research

pittogramma Zerouno

News

TeamViewer Frontline 4.0, il riconoscimento di ABI Research

La piattaforma enterprise di realtà aumentata include funzionalità complete per creare flussi di lavoro basati sull’AR in 2D e 3D per la digitalizzazione dei processi industriali in tutti i settori

28 Gen 2022

di Redazione

TeamViewer Frontline, la piattaforma enterprise di realtà aumentata (AR), è giunta alla sua quarta release. A seguito dell’acquisizione di Ubimax nel 2020, TeamViewer ha sviluppato la soluzione di realtà aumentata sul software Ubimax, l’ultima versione integra ora anche la tecnologia AR specializzata di Upskill e quella pionieristica di Mixed Reality (MR) di Viscopic, aziende che sono state acquisite nel 2021.

Con questa offerta AR completa, TeamViewer è stata recentemente classificata al primo posto tra i fornitori di soluzioni AR per il mondo entreprise in Europa e al secondo posto a livello mondiale in base all’autorevole società di ricerca ABI Research.

TeamViewer Frontline è una piattaforma AR aziendale che fornisce soluzioni di digitalizzazione dell’ambiente di lavoro per i lavoratori deskless che utilizzano smartglasses o dispositivi mobili. Con TeamViewer Frontline, i dipendenti possono lavorare a mani libere mentre ricevono informazioni in tempo reale e flussi di lavoro predefiniti visualizzati direttamente nel loro campo visivo.

Il software è indipendente dalla tipologia di dispositivi, funziona su smart glasses, dispositivi mobili e indossabili ed è quindi compatibile con qualsiasi infrastruttura IT e ambiente aziendale.

TeamViewer Frontline include soluzioni immediatamente implementabili per la raccolta ordini, l’assemblaggio, il controllo qualità, la manutenzione e la verifica, la formazione e l’assistenza remota, inoltre è altamente personalizzabile in base alle esigenze di ogni azienda.

L’ultima versione consente alle aziende, in base al proprio processo di trasformazione digitale, di sfruttare le numerose funzionalità AR, dalle semplici annotazioni AR fino al 2D e 3D, alle sofisticate funzionalità MR.

Con TeamViewer Frontline, che offre un approccio sia senza codice sia low-code, la creazione di flussi di lavoro basati sulla realtà aumentata non richiede alcuna competenza AR o conoscenza di codifica, il che rende facile per i dipendenti senza competenze IT di utilizzare in modo produttivo il software nelle loro operazioni quotidiane e dare un valore immediato ai processi.

“La focalizzazione sulle soluzioni AR dell’offerta e l’acquisizione condotte da TeamViewer hanno portato alla realizzazione di una piattaforma AR enterprise completa che si distingue per il miglior supporto di dispositivi, per le notevoli partnership strategiche in atto e un’ampia clientela cui commercializzare l’offerta. L’implementazione della soluzione di TeamViewer è altamente scalabile e il time-to-value per il cliente è breve. Tutto questo consente a TeamViewer di occupare la posizione di leadership di mercato tra tutti i player dell’AR del mondo entreprise, specialmente in Europa” ha affermato Eric Abbruzzese, Research Director di ABI Research.

“Siamo davvero soddisfatti di vedere riconosciuto il nostro impegno nello sviluppo del nostro prodotto e nell’integrazione derivate dalle acquisizioni in ambito AR che ora stanno dando i loro frutti. Siamo onorati che lo studio di ABI ci veda al primo posto tra i vendor di AR in Europa, perché dimostra l’impegno profuso nelle attività strategiche di M&A di TeamViewer. Siamo ora in grado di offrire alle aziende una delle più complete piattaforme di soluzioni AR per un’ampia gamma di casi d’uso per sostenere in modo ancora più efficace la digitalizzazione dell’ambiente di lavoro in tutti i settori e attraverso l’intera catena del valore, sfruttando le consolidate partnership con SAP e Google Cloud ” ha dichiarato Hendrik Witt, CPO di TeamViewer.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4