Data Cloud Snowflake: ecco le nuove funzionalità | ZeroUno

Data Cloud Snowflake: ecco le nuove funzionalità

pittogramma Zerouno

News

Data Cloud Snowflake: ecco le nuove funzionalità

Tra le novità del vendor: il programma “Powered By Snowflake” aiuterà le aziende a costruire, gestire e far crescere le applicazioni nel Data Cloud

28 Giu 2021

di Redazione

Nel corso dell’annuale Snowflake Summit, l’azienda ha annunciato novità a livello di programmabilità dei dati e governance globale, oltre a ottimizzazioni della piattaforma per consentire alle organizzazioni di portare un numero maggiore di dati all’interno del Data Cloud, ottenendone un valore più approfondito e business insight più significativi. E novità sono state presentate anche da punto di vista del Partner Program.

I vantaggi di “Powered by Snowflake”

L’azienda ha annunciato Powered by Snowflake, un Network Partner Program, specificamente progettato per accelerare la capacità di aziende e sviluppatori di fornire applicazioni differenziate supportandoli attraverso tutte le fasi del viaggio applicativo all’interno del Data Cloud di Snowflake.

WEBINAR
27 Ottobre 2021 - 16:30
FORUM PA 2021- Sanità: con i Big Data nuovo modello di salute connessa e predittiva
Big Data
Intelligenza Artificiale

Il programma darà ai partner l’accesso a benefici e opportunità di vario livello per fornire applicazioni e aggiungere valore ai loro clienti. Il programma Powered by Snowflake permetterà ai partner di: ostruire applicazioni migliori con una maggiore rapidità di progettazione, sfruttando le risorse di Snowflake che includono il confronto con esperti tecnici, accesso a workshop e supporto nella definizione della giusta architettura dei dati per l’applicazione, comprese best practice, architetture di riferimento e guide; promuovere la consapevolezza e l’adozione tramite azioni di co-marketing con Snowflake attraverso la diffusione di contenuti congiunti, webinar ed eventi; ottimizzare le prestazioni collaborando con gli ingegneri di supporto specializzati nei casi d’uso dello sviluppo di applicazioni.

La programmabilità di dati

Con il supporto iniziale per Java e Scala, Snowpark, la developer experience di Snowflake, permette a data engineer, data scientist e sviluppatori di creare usando il loro linguaggio preferito e concetti di programmazione familiari, ed eseguire questi workload direttamente all’interno di Snowflake. Attualmente in preview privata, con una preview pubblica attesa a breve.

Inoltre, con le user-defined-functions (UDF) di Java, i clienti possono portare in Snowflake il loro codice personalizzato e logica di business per migliorare le prestazioni e ampliare le capacità dei casi d’uso, riducendo la complessità di gestione. Attualmente in preview privata, con una preview pubblica attesa a breve.

Per quanto riguarda i dati non strutturati, Snowflake punta ad accelerare il loro time-to-value consentendo ai clienti di archiviare, governare, elaborare e condividere i dati dei file insieme alle loro informazioni strutturate e semi-strutturate e sfruttare nuove opportunità di business. Attualmente in preview privata, con una preview pubblica attesa a breve.
Infine, le API SQL di Snowflake consentono alle applicazioni personalizzate e off-the-shelf di chiamare Snowflake direttamente attraverso un’API REST, senza la necessità di driver lato client, riducendo così la complessità e i requisiti di overhead dell’amministrazione. In preview pubblica.

Snowpark Accelerated Program

In aggiunta a queste importanti innovazioni, Snowflake continua a estendere anche Snowpark Accelerated Program, il nuovo ambiente di programmazione dei dati in Snowflake tramite una serie di API ottimizzate. Inoltre, Amazon Web Services (AWS) ha introdotto l’integrazione Snowflake con Amazon SageMaker Data Wrangler. Oggi, è possibile utilizzare Snowflake come fonte di dati in Amazon SageMaker Data Wrangler per preparare facilmente i dati in Snowflake per il machine learning.

Nuove funzionalità e ottimizzazioni

La funzionalità di classificazione di Snowflake rileva automaticamente le informazioni personali identificabili (PII) in una determinata tabella e sfrutta il framework di tagging per annotare i dati, permettendo l’utilizzo di policy basate sui ruoli per controllare l’accesso alle informazioni. La classificazione è in preview privata.

La nuova opzione Viste anonimizzate può essere utilizzata per proteggere la privacy e l’identità di un set di dati, pur mantenendone il valore analitico. La preview privata delle viste anonimizzate dovrebbe essere rilasciata presto.

D’altra parte, recenti modifiche alla rappresentazione storage dei dati di Snowflake hanno portato a una migliore compressione e a una riduzione dei costi di archiviazione. Questa tecnologia migliorata è disponibile in modo trasparente, senza alcuna necessità di azione da parte dell’utente, né modifiche alla configurazione, all’applicazione o alla query. Questo è già stato esteso a tutti i clienti Snowflake e si applicherà ai nuovi dati scritti.

La nuova serie di update rilasciati per i requisiti di workload ad alto volume e bassa latenza può portare a un miglioramento fino a 6 volte del throughput delle query su un singolo cluster di calcolo; e fino a un miglioramento di 8 volte della durata media delle query per quei workload. Questi miglioramenti sono in preview privata.

Infine, la nuova dashboard di utilizzo aiuta i clienti a comprendere meglio l’utilizzo e i costi della piattaforma, semplificando la gestione degli account Snowflake nell’intera organizzazione. La dashboard di utilizzo è in preview pubblica.

“L’architettura unica di Snowflake non solo ha ridefinito ciò che è possibile realizzare con i dati nel Data Cloud, ma ci ha dato una solida base su cui continuare a costruire e innovare. Questa base consolida la leadership di Snowflake in sei workload chiave con prestazioni eccezionali, ridotta complessità operativa e maggiore sicurezza, e ci permette anche di creare un’esperienza globale su più cloud e regioni” ha commentato Christian Kleinerman, SVP di Snowflake.

CLICCA QUI per scaricare il White Paper: "Guida essenziale all'app modernization""

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4