Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Symantec amplia il portafoglio enterprise

pittogramma Zerouno

Symantec amplia il portafoglio enterprise

01 Ott 2008

di Lorenza Peschiera

La società ha presentato nuove soluzioni per la sicurezza e la gestione storage con l’obiettivo di aiutare le aziende a controllare meglio le informazioni e compiere percorsi di business strategici

MILANO – “Controllo, governance e sicurezza sono elementi sempre più importanti per il business. Per questo stiamo costruendo un portafoglio di soluzioni che consenta un controllo puntuale e preciso delle informazioni, grazie al quale le imprese possano compiere percorsi strategici”. Così Michelangelo Cristoforetti, presales specialist manager Mediterranean region di Symantec commenta l’evoluzione della strategia societaria a supporto della protezione dati annunciata dalla Corporation.
Attraverso aggiornamenti della piattaforma Veritas NetBackup, l’azienda si è posta la finalità di innalzare lo standard nella protezione dati integrando tecnologie di nuova generazione, quali la deduplicazione e la protezione continuativa dei dati. La piattaforma NetBackup propone ora funzioni di recupero granulare per ambienti Windows e VMware.
Ogni azienda, indipendentemente dalle dimensioni, deve affrontare la sfida rappresentata dall’aumento della capacità storage per il backup su disco, dalla riduzione dei tempi operativi alla facilità di recupero dei dati applicativi. Per risolvere questi problemi, Symantec punta a ottimizzare la propria offerta di soluzioni per data protection attraverso le sinergie tecnologiche tra NetBackup e Backup Exec nelle aree di backup basato su disco, del supporto delle macchine virtuali, della protezione Windows, delle funzioni di recupero e dell’OpenStorage.
Gli aggiornamenti della piattaforma si basano su di un’architettura aperta per fornire funzioni di deduplicazione globale a livello data center e protezione dati continuativa block-level. Questo approccio, basato sul software, vuol porsi come un’alternativa alle soluzioni basate su array e su dispositivo, in quanto permette ai clienti di far leva su hardware per server e storage di fascia commodity per ottenere un’unica grid collettiva e scalare con facilità l’ambiente storage in base allo sviluppo del business. Symantec ha aggiornato, inoltre, la propria soluzione per l’automazione dei processi di conformità Control Complianxe Suite 9.0 con l’obiettivo di supportare le iniziative It Governance, Risk and Compliance (It GRC) delle aziende.
Attraverso capacità per la conformità alla normativa e la valutazione del rischio It disponibili in un’unica soluzione integrata, Symantec vuole aiutare gli utenti a ottenere l’allineamento tra conformità It e rischi operativi.
La soluzione Control Compliance Suite permette di implementare una copertura end-to-end del ciclo della conformità It supportando le iniziative It GRC dei clienti, dalla definizione di policy appropriate basate sulle normative vigenti fino alla creazione di report, passando per la valutazione dei controlli It e la correzione dei problemi riscontrati.
Symantec ha annunciato anche Veritas Virtual Infrastructure, soluzione che propone capacità  storage per ambienti server virtuali per gestire le risorse storage negli ambienti di produzione x86 di grandi dimensioni. Disponibile dall’autunno di quest’anno, unisce capacità avanzate per la gestione storage fornita da Veritas Storage Foundation con la tecnologia di virtualizzazione flessibile di Citrix XenServer.
La nuova soluzione ha l’obiettivo di permettere agli utenti di beneficiare dei vantaggi derivati dalla virtualizzazione server mantenendo le best practice della gestione storage in uso negli ambienti fisici esistenti e, contemporaneamente, capitalizzando le nuove opportunità fornite dagli ambienti virtualizzati.

Lorenza Peschiera

Articolo 1 di 5