Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

GDPR: da incombenza ad opportunità per migliorare il ROI dei dati. Il progetto Blindata

pittogramma Zerouno

Video Digital360 Awards

GDPR: da incombenza ad opportunità per migliorare il ROI dei dati. Il progetto Blindata

26 Ott 2018

di Redazione

Blindata.io (progetto finalista ai Digital 360 Awards 2018 nella Categoria Tecnologica Soluzioni infrastrutturali) si pone infatti l’obiettivo di aiutare le aziende a trasformare il GDPR da incombenza a opportunità offrendo una piattaforma collaborativa che riesca a mappare nel dettaglio e a entrare nel merito dei dati, degli asset IT, dei processi ETL, dei DB eccetera, e poi generare in automatico tutta la documentazione necessaria, monitorando la scadenza dei consensi. Dal punto di vista tecnologico, Blindata.io è, in sintesi, una applicazione completamente API based, disponibile sia in modalità Saas che on-premise e può essere integrata nei sistemi aziendali più critici (Cbms, Active directory, e-commerce eccetera).
Testimonial di eccellenza della soluzione è Cerved Group. La data company si pone quotidianamente la sfida di gestire dati complessi, provenienti da diverse sorgenti e che hanno subìto molteplici trasformazioni: con Blindata i vari processi sono mappati in modo organico e la compliance rispetto alla normativa è costantemente monitorata.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Data Protection
D
data security
G
GDPR
GDPR: da incombenza ad opportunità per migliorare il ROI dei dati. Il progetto Blindata

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4