Cybersecurity e machine learning, presentato il NGFW di Palo Alto Networks

pittogramma Zerouno

News

Cybersecurity e machine learning, presentato il NGFW di Palo Alto Networks

Next Generation Firewall (NGFW) integra funzionalità di machine learning volte a bloccare le minacce, salvaguardare i dispositivi IoT e suggerire le politiche di sicurezza in modo proattivo

22 Lug 2020

di Redazione

È stato presentato il nuovo Next Generation Firewall di Palo Alto Networks che si contraddistingue per integrare funzionalità di machine learning (ML) volte a bloccare le minacce, salvaguardare i dispositivi IoT e suggerire le politiche di sicurezza in modo proattivo.

Nello specifico, l’NGFW ML di Palo Alto Networks con PAN-OS 10.0 introduce diverse novità tra queste la difesa contro malware e phishing basata su ML. Poiché gli hacker usano le macchine per trasformare automaticamente gli attacchi, le firme statiche diventano meno utili per prevenirli. Finora, i prodotti per la sicurezza delle reti utilizzavano i modelli di machine learning solo per il rilevamento fuori banda, invece il NGFW ML di Palo Alto Networks si avvale di modelli di machine learning in linea per aiutare a prevenire attacchi precedentemente sconosciuti.

Inoltre, Palo Alto Networks promette una protezione senza ritardi, riducendo del 99,5% i sistemi infetti.

Anche la sicurezza integrata per l’IoT è basata su ML, in particolare, il nuovo servizio loT Security di Palo Alto Networks sfrutta il machine learning per offrire una visibilità completa sui dispositivi, inclusi quelli nuovi; evidenziare anomalie e vulnerabilità, e suggerire politiche di sicurezza appropriate, il tutto senza la necessità di sensori o infrastrutture aggiuntive.

WEBINAR - 3 NOVEMBRE
CISO as a Service: perché la tua azienda ha bisogno di un esperto di Cyber Security?
Sicurezza
Cybersecurity

Infine, il NGFW adesso usa il Machine Learning per analizzare grandi quantità di dati telemetrici e suggerire policy di sicurezza. Con PAN-OS 10.0 e loT Security, i clienti saranno in grado di visualizzare e adottare le raccomandazioni di loT Security per ogni dispositivo, risparmiando tempo, riducendo la possibilità di errori umani e contribuendo così alla sicurezza dei dispositivi IoT.

Introducendo queste quattro novità in un unico sistema, Palo Alto Networks NGFW ML aiuta le organizzazioni a proteggere fino al 95% delle minacce sconosciute in modo istantaneo; automatizza le raccomandazioni di policy per risparmiare tempo e ridurre le possibilità di errore umano ed estende la visibilità e la sicurezza a tutti i dispositivi, compresi quelli non gestiti, senza la necessità di implementare sensori aggiuntivi.

Inoltre, PAN-OS 10.0 introduce la serie CN, una modalità container del NGFW ML, e più di 70 funzioni innovative, tra cui una ispezione del traffico cifrato più semplice, clustering ad alta disponibilità, una nuova scheda hardware ad alte prestazioni, prevenzione delle minacce e miglioramenti della sicurezza DNS.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

H
hacker
Cybersecurity e machine learning, presentato il NGFW di Palo Alto Networks

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 5