Juniper Networks, il sistema Optical Line per offrire servizi cloud, 5G e IoT

pittogramma Zerouno

News

Juniper Networks, il sistema Optical Line per offrire servizi cloud, 5G e IoT

Queste soluzioni permettono agli operatori e alle aziende un semplice upgrade della banda senza dover aggiornare l’hardware e permettono di ottimizzare la rete per altri utilizzi come l’interconnessione tra data center

21 Nov 2017

di Redazione

Disaggregare l’hardware dei sistemi ottici e il software di controllo di rete, è la caratteristica principale del nuovo sistema Optical Line presentato da Juniper Networks che così facendo punta a garantire flessibilità, controllo dei costi e visibilità multilayer al trasporto di pacchetti ottici. Il portafoglio di soluzioni end-to-end metro packet transport proposto dal fornitore di soluzioni di networking fornisce ai service provider gli elementi necessari per implementare nuovi servizi nel cloud, 5G, IoT, multigigabit broadband e altre tecnologie avanzate.

Le reti di trasporto ottico attuali impongono l’acquisto di svariati componenti come i transponder, la linea ottica e il software di controllo. Oltre a essere proprietarie, queste soluzioni limitano sensibilmente la capacità delle aziende e dei service provider di adottare un modello agile di delivery dei servizi. La nuova proposta cloud grade di Juniper, grazie alla piattaforma di controllo e gestione basata su microservizi e al sistema ottico aperto e programmabile, permette agli end-user di utilizzare, e quindi anche ri-utilizzare, qualunque soluzione transponder, anche già presente da precedenti installazioni. Questo non solo limita i costi, ma soprattutto ottimizza il control plane del livello fotonico assicurando quindi un’ineguagliabile continuità di servizio.

In linea con l’iniziativa Cloud-Grade Networking annunciata in giugno, il sistema Open Programmable Photonic utilizza il nuovo TCX1000 Reconfigurable Optical Add/Drop Multiplexer (ROADM). Grazie ad API standard e aperte, la nuova piattaforma di controllo e gestione proNX Optical Director semplifica l’implementazione di transponder DWDM coerenti di Juniper, di terze parti o di un service provider, indipendentemente dal vendor di provenienza.

WEBINAR
Blockchain, Iot, AI per una Supply Chain intelligente e più efficiente
Blockchain
Intelligenza Artificiale

Nello specifico, la nuova serie TCX1000 Programmable ROADM parte integrante della soluzione Juniper Programmable Photonic Layer: il nuovo prodotto è basato su un ROADM, fornito da Lumentum, con il Control Plane di Juniper grazie al quale il ROADM diventa programmabile, flex-grid ready, senza colorazioni e direzioni pre-impostate. Questo permette agli operatori e alle enterprise, un semplice upgrade della banda – 100G, 200G, 400G e oltre – senza dovere aggiornare l’hardware. Gli utilizzatori di questo sistema possono ora disaggregare l’hardware sia dal livello transponder sia dal livello fotonico del control plane e ottimizzare dunque la rete per altri utilizzi come l’interconnessione tra data center (DCI).

“La continua evoluzione delle dinamiche portata dal cloud – ha commentato Donyel Jones-Williams, Director of Service Provider Portfolio Marketing, Juniper Networks – impone che tutti gli elementi della rete siano agili e facilmente disaggregati e Juniper garantisce che l’optical layer faccia lo stesso. C’è abbondanza di sistemi chiusi che impediscono la vera agilità ma Juniper è consapevole dell’importanza della disaggregazione e siamo orgogliosi di offrire ai clienti la possibilità di entrare rapidamente nell’era del cloud con una soluzione chiavi in mano per la gestione di reti ottiche”.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5G
Juniper Networks, il sistema Optical Line per offrire servizi cloud, 5G e IoT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4