Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Citrix: così è possibile migliorare l’esperienza utente

pittogramma Zerouno

News

Citrix: così è possibile migliorare l’esperienza utente

Il nuovo servizio del vendor è stato realizzato per identificare problemi di performance a livello di singolo utente di applicazioni aziendali e di approcciarli in maniera proattiva

14 Feb 2020

di Redazione

Analytics for Performance è il servizio fornito da Citrix che va oltre il monitoraggio dell’infrastruttura lato server e permette agli amministratori IT di identificare problemi di performance a livello di singolo utente e di approcciarli in maniera proattiva, per un’esperienza di livello elevato che contribuisca a un miglior engagement e a una migliore produttività.

“I lavoratori moderni – ha detto Steve Wilson, Vice President of Product for Workspace Ecosystem and Analytics di Citrix – si aspettano esperienze di livello consumer anche per quanto riguarda l’accesso alle applicazioni aziendali e non sono affatto tolleranti verso sistemi poco performanti che rallentano le loro performance. Con Citrix Analytics for Performance, l’IT può finalmente disporre di una visione chiara di quello che è l’esperienza utente e dello stato di salute delle app su cui si basa, all’interno di Citrix Virtual Apps and Desktops, per offrire un’esperienza coerente e affidabile che porti migliore produttività e un maggior livello di soddisfazione.”

Nello specifico, grazie a un motore di apprendimento automatico proprietario che integra la telemetria real time da Citrix Virtual Apps and Desktops, Citrix Analytics for Performance quantifica l’esperienza di un utente riducendola a un unico UX Score che considera non solo la performance della macchina, ma anche gli elementi che impattano l’accesso dell’applicazione come il tempo di login, la latenza e la stabilità di rete.

Grazie a questo un amministratore può: scoprire velocemente problemi di performance e identificare le cause alla radice; ridurre le chiamate all’help desk per problemi di performance applicativa; identificare facilmente gruppi di utenti o specifiche location aziendali che hanno problemi di performance; tracciare il trend delle performance e le anomalie dell’esperienza utente; scalare gli ambienti in maniera efficace basandosi sugli effettivi carichi di lavoro e sul reale utilizzo; valutare in maniera olistica le performance di sistema e l’esperienza utente.

“Avere una visione corretta dell’esperienza utente – ha affermato Mark Bowker, senior analyst presso Enterprise Strategy Group – è importante soprattutto nel momento in cui le aziende permettono di accedere a dati e applicazioni su tanti e diversi dispositivi. Un elemento importantissimo per offrire un’esperienza così fluida, è avere una visibilità costante nei sistemi di rete e nelle applicazioni per identificare velocemente i problemi e risolverli prima che abbiano ripercussioni sulla produttività.”

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Citrix: così è possibile migliorare l’esperienza utente

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4