North Sails: Unified Communication e virtualizzazione vanno a gonfie vele

pittogramma Zerouno

UCC e virtualizzazione

North Sails: Unified Communication e virtualizzazione vanno a gonfie vele

A caratterizzare il brand non sono solo il design e una veleria di altissima qualità. Innovazione tecnologica, ricerca e tecnologia, infatti, supportano la sede italiana a vincere le sfide della navigazione. Il segreto? Convergenza fonia/dati, UCC di ultima generazione e un’infrastruttura che virtualizza server, desktop e applicazioni

09 Mar 2016

di Redazione Digital4

Convergenza fonia/dati, UCC di ultima generazione e un’infrastruttura che virtualizza server, desktop e applicazioni alla base di una importante revisione informativa per North Sails che sceglie l’innovazione per navigare la competizione dei mercati.

Nata negli Stati Uniti nel 1959, il brand è diventato negli anni un riferimento mondiale nella produzione di vele, grazie all’elaborazione continua di modelli ad altissima prestazione, confezionati con cura nelle velerie distribuite in vari Paesi del mondo. Punti di forza dell’azienda sono innovazione, ricerca e sviluppo supportati da una spiccata cultura tecnologica.

Già nel 1994, infatti, North Sails ha introdotto una rivoluzionaria tecnologia in materia di confezione delle vele chiamata 3DL che, invece di assemblare fra di loro pannelli piatti (bidimensionali) per realizzare una vela, utilizza un processo di produzione che utilizza un metodo di stampa tridimensionale che si risolve in un unico pezzo, senza cuciture. Paragonata a una vela a pannelli, infatti, una vela 3DL, a parità di peso, si deforma meno, mantiene la sua forma inalterata in un più ampio range di vento e la forma progettata si conserva più a lungo. 

Dalla produzione alla comunicazione, un miglioramento continuo

In Italia, North Sails è presente con varie sedi commerciali e con la famosa veleria di Carasco, nei pressi di Genova, che ha una superficie di 3100 mq di parquet e 50 metri di piano di taglio, distribuiti su due laser cutter che permettono un’altissima precisione di taglio e garantiscono una perfetta corrispondenza con i progetti realizzati dai software North Sails.

Per l’head office di Carasco e per la sede commerciale di Cavaion Veronese, la sede italiana ha deciso di razionalizzare i costi e di potenziare la qualità della sua infrastruttura ICT, sposando un approccio di ultima generazione. Confermando una forte capacità di vision e una spiccata propensione all’innovazione, infatti, il management ha affrontato il cambiamento scegliendo strumenti di comunicazione unificata e soluzioni a supporto della produttività individuale tali da poter essere utilizzati anche in mobilità, ottimizzando così le risorse a disposizione.

Partner tecnologico della migrazione TWT, che ha fornito la soluzione UComm Full Office, unendo ai più avanzati strumenti di Unified Communication&Collaboration i più recenti sistemi di virtualizzazione, in modo da rendere ultraleggera l’infrastruttura del brand, ottimizzando l’efficienza e la disponibilità delle applicazioni e delle risorse IT. La definizione del progetto ha previsto, dunque, il passaggio a una connettività a banda larga a supporto dei servizi voce ma anche della virtualizzazione. Quest’ultima è stata applicata su più livelli. Sul fronte del parco server l’approccio a permesso di uniformare i sistemi operativi utilizzati e di centralizzare i servizi nella server farm del partner tecnologico, caratterizzata da un’architettura hardware di fascia alta e dotata di elevata affidabilità e disponibilità.

DaaS, ovvero virtualizzazione è stata anche la scelta vincente a livello sia di desktop che di applicazioni: i sistemi sono direttamente connessi alla rete MPLS e al backbone di internet tramite firewall centralizzato, il che garantisce a North Sails Italia la sicurezza di un’elevata qualità di banda, ridondanza e garanzie di servizio relative. Inoltre, per alcune postazioni selezionate, l’azienda ha scelto di implementare alcuni thin client, meno sensibili all’obsolescenza tencologica e capaci di garantire un maggiore risparmio energetico.

Dal punto di vista della comunicazione, il brand ha scelto la convergenza fonia/dati, scegliendo tencologia IP: l’evoluzione del sistema telefonico verso la comunicazione e collaborazione unificata, oltre ai servizi di telefonia, garantisce anche funzioni innovative quali Click to Call, gestione di rubriche centralizzate, videochiamate, conference e web presentation, instant messaging, fax2mail e file sharing. Lato posta elettronica, il servizio è stato terziarizzato lato gestione e  archiviazione sui server TWT, con sincronizzazione in tempo reale con tutti i device mobili in dotazione al personale.

Innovazione uguale ottimizzazione

Grazie alla reingegnerizzazione tecnologica, North Sails Italia non solo ha semplificato ma ha anche reso più efficiente la sua infrastruttura, potendo oggi interfacciarsi con la corporate garantendo alta affidabilità e disponibilità di ogni elemento legato all’IT interno. Scegliendo la virtualizzazione, la direzione ha eliminato i costi di installazione e di manutenzione dell’hardware, potendo avvalersi di una piattaforma di riferimento a supporto del business omogenea e sempre aggiornata, evitando di doversi accollare gli oneri dei servizi di manutenzione e di revisione costanti. Tra i vantaggi segnalati dal brand una nuova flessibilità legata anche a un potenziamento della mobilità che oggi permette ai dipendenti di poter accedere al proprio desktop e ai dati aziendali da qualsiasi dispositivo in uso, ovunque si trovino così come in ufficio.

«North Sails è da sempre un’azienda altamente tecnologica – Alessio Razeto, Direttore commerciale di North Sails Italia -, che nelle sue vele unisce l’innovazione e la ricerca al know how maturato sul campo di gara in oltre cinquant’anni di attività. Per l’ICT, abbiamo scelto di avvalerci di un fornitore come TWT, col quale esisteva già una collaborazione sportiva, perché propone soluzioni all’avanguardia e personalizzate, perfettamente in linea con la filosofia North Sails».

 

D

Redazione Digital4

North Sails: Unified Communication e virtualizzazione vanno a gonfie vele

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3