Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Emerson Network Power: ecco il nuovo customer experience center

pittogramma Zerouno

Emerson Network Power: ecco il nuovo customer experience center

29 Gen 2014

di Riccardo Cervelli

Alle porte di Bologna, i clienti italiani e internazionali possono vedere, testare e, una volta acquistati, collaudare i loro Ups per data center, interagendo con i progettisti e i costruttori. Un centro unico a livello europeo. Fra i sistemi, la nuova generazione di Ups Trinergy Cube, con funzionalità di adattamento automatico e capaci di scalare a caldo fino a 3 Mw.

Molto soddisfatto Alfredo Peri, assessore della Regione Emilia-Romagna con deleghe, fra le altre, alla Programmazione territoriale, urbanistica e alle reti di infrastrutture: “Di questi tempi capita più spesso di intervenire a tavoli di lavoro su crisi aziendali che a inaugurazioni”. E una di queste è stata invece quella, avvenuta lo scorso mese di novembre, del Customer Experience Center di Emerson Network Power a Castel Guelfo, in provincia di Bologna. Un taglio del nastro che, ha sottolineato Cristina Carpeggiani, sindaco di questo comune di 4.400 abitanti, “dimostra l’esistenza di elevate competenze nel nostro territorio”.

Gianluca Pugi, perfect execution director di Emerson Network Power per la regione Emea

Il Customer Experience Center di Castel Guelfo è una struttura unica a livello europeo per supportare i clienti nella pianificazione e verifica di infrastrutture data center e in particolare dei sistemi Ups (Uninterruptible Power Systems) e di Thermal Management. L’operazione, per la quale Emerson Network Power ha investito 5 milioni di euro, valorizza ulteriormente il sito su cui sorgeva Chloride Silectron, azienda acquisita nel 2010 dall’americana Emerson Network Power. “Il Customer Experience Center – spiega Gianluca Pugi, perfect execution director di Emerson Network Power per la regione Emea – si estende su 3.000 metri quadri, dei quali 1.700 dedicati a test e collaudi, 600 a show room e 700 all’Academy”. Per quanto riguarda la prima attività, il vendor dichiara che nel centro si potranno svolgere fino a 750 Witness testing (dimostrazioni del soddisfacimento delle specifiche richieste dei clienti) all’anno, con la capacità di sostenere test simultanei fino a 4.000 ampere. “Le persone – continua Pugi – rappresentano la nostra forza principale. Desideriamo che i nostri clienti possano venire a testare, collaudare e personalizzare le soluzioni nello stesso luogo dove lavorano i progettisti e dove si costruiscono i prodotti”.

Giovanni Zanei, Product marketing director Power Systems, Emerson Network Power Emea

Fra le soluzioni più innovative e importanti che clienti come banche, enti della pubblica amministrazione e industrie potranno acquistare e testare a Castel Guelfo, spicca la nuova generazione Cube della linea di Ups Trinergy. Si tratta di prodotti per data center, che combinano in un’unica soluzione le tre configurazioni di funzionamento standard degli Uninterruptible Power Systems. Un algoritmo appositamente sviluppato consente al sistema di selezionare automaticamente la modalità operativa più efficiente. “I primi modelli – spiega Giovanni Zanei, Product marketing director Power Systems, Emerson Network Power Emea – hanno iniziato a essere installati circa quattro anni fa. La nuova gamma Trinergy Cube ha una scalabilità a caldo fino a 3 Mw e un tasso di efficienza di 98,5%, quando la media del mercato di riferimento si attesta intorno al 94-95%. La soluzione si distingue anche per le funzionalità di manutenzione predittive, monitoraggio remoto, e raggiungimento del ritorno dell’investimento in brevissimo tempo. Grazie alla sua efficienza, oltre ai risparmi economici, questo Ups consente anche notevoli riduzioni delle emissioni di Co2”.

Riccardo Cervelli
Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Articolo 1 di 3