Cosa si intende esattamente per protezione continua dei dati? | ZeroUno

Cosa si intende esattamente per protezione continua dei dati?

pittogramma Zerouno

Backup

Cosa si intende esattamente per protezione continua dei dati?

La Continuous Data Protection (CDP) è una soluzione interessante di replica dei dati che potenzialmente è in grado di sostituire le tecnologie di backup. Ecco le cose da sapere

22 Ago 2012

di redazione TechTarget

Vorrei avere maggior informazioni sulla protezione continua dei dati (CDP) e capire se può sostituire le tradizionali soluzioni di backup. Quali sono poi i principali fornitori?

La Continuous Data Protection (CDP, protezione continua dei dati) è una tipologia di replica dei dati che copia le informazioni da un sistema sorgente a un sistema destinazione.

Esistono due versioni: la True-CDP replica i dati ogni volta che ne viene rilevato un cambiamento; la Near-CDP effettua la replica a intervalli di tempo predefiniti. Di fatto la Near-CDP è paragonabile a uno snapshot.

Poiché la True-CDP copia tutti i dati modificati, un sistema può essere ripristinato a un qualsiasi punto desiderato. Sostanzialmente, l’approccio True-CDP registra ogni scrittura effettuata sul sistema sorgente e la copia sul sistema destinazione, dove tutti i cambiamenti vengono memorizzati all’interno di un log. Questa caratteristica risulta particolarmente utile  nel caso di un grave errore di un sistema, visto che è possibile ripristinare il sistema fino all’ultima scrittura avvenuta prima dell’errore. Al contrario la Near-CDP permette di ripristinare lo stato di un sistema a un punto temporale predefinito.

La CDP può essere implementata via software (tramite opportuni agent che girano sui server), oppure via hardware con appliance dedicati.

La domanda spontanea è se le soluzioni CDP possano prendere il posto del tradizionale backup. In linea di principio una soluzione CDP (in particolare la “true”) offre un praticamente istantaneo ripristino del sistema sorgente. Un ulteriore vantaggio è che la replica è in tempo reale, il che fa dimenticare gli estenuanti backup monolitici notturni.

Il problema è che se, come spesso accade, il sistema sorgente e quello destinazione risiedono nello stesso luogo, risulta impossibile ripristinare il sistema originale ad esempio in caso di incendio.  In altre parole, un’efficace strategia CDP prevede che i dati di backup siano off-site e in questo caso si può valutare una soluzione CDP al posto della tradizionale tecnologia di backup.

Fra i principali fornitori di soluzioni CDP troviamo BakBone (con NetVault:TrueCDP), CA (XOsoft), EMC (RecoverPoint), IBM (TSM FastBack), Microsoft (Data Protection Manager), Symantec (NetBackup RealTime).

redazione TechTarget

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Backup
Cosa si intende esattamente per protezione continua dei dati?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3