Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Teorema punta su Sharepoint

pittogramma Zerouno

Teorema punta su Sharepoint

Incontro con il top management di Teorema Group, società in rapida espansione in Italia e oltre confine, con due “anime”: la domotica per la nautica e l’informatica aziendale.
Per quest’ultima la strategia è andare a braccetto di Microsoft al servizio di aziende medio grandi offrendo soluzioni “out of the box“ rapidamente configurabili e basate su SharePoint

28 Mar 2012

di Rinaldo Marcandalli

La storia breve di Teorema Group, nata Teorema Engineering nel 1998 con il Dna dell’integratore di sistemi, la fa il presidente Michele Balbi (nella foto). La società è localizzata all’Area Science Park di Trieste, ma ha sede anche a Milano e, nel 2010 con l’acquisizione di Bluebeam (software house che opera nell’ambito dell’editing e della collaboration) sono nati presidi a Torino e a Reggio Emilia. “Bluebeam è, come Teorema, un Certified Gold Partner di Microsoft, ma è anche Small Business Specialist, di qui l’orizzonte Teorema aperto verso la Pmi”, spiega Balbi.

Teorema Group ha oggi un fatturato consolidato di 9,5 milioni di euro e uno staff di circa 80 dipendenti. Spazia su settori che dal manifatturiero vanno al finanziario/assicurativo, alla Pubblica amministrazione, alla Sanità.

L’anima informatica di Teorema ha il suo filone strategico, oltre che nei progetti di R&d in ambito Business Innovation Center per cui mantiene la sede legale nel Centro di Ricerca triestino, nella sua partnership con Microsoft SharePoint di cui in Italia è, per i servizi consulenziali e formativi, “il primo freelance esterno”.

Un cenno all’anima domotica (per la nautica) e alla gestione logistica della nave viene dall’amministratore delegato Giampaolo Centuori (nella foto) che cita “un business trainante da barche a vela e cantieristica, un import/export in Slovenia e Croazia, e l’opportunità di espansione in Francia”.

WHITEPAPER
I Servizi Gestiti possono essere un’attività estremamente redditizia. Quali gli strumenti utili?

Ciò detto, Centuori si focalizza sulle quattro aree in cui si concentra il servizio It alle aziende. “C’è la System integration, con grandi progetti di unified communication, e-mail, voip e l’assistenza nei dispiegamenti cloud; c’è poi la parte di assistenza all’Application Lifecycle Management delle busiess application (in ambiente .Net); ci sono importanti progetti basati su SharePoint, dove Teorema rileva una crescente spinta dai clienti verso il Web 2.0 come polo alternativo all’Erp; e ci sono, infine, i TEOBlocs, un catalogo in continuo aggiornamento di prodotti basati sulla tecnologia SharePoint”.

I TEOBlocs, infatti, sono vere e proprie soluzioni web a misura d’impresa prodotte e mantenute da Teorema, che ne gestisce un catalogo continuamente aggiornato. Costituiscono così la base per soluzioni immediatamente configurabili “out of the box” in intranet aziendali integrate su Microsoft SharePoint. Sono, in sostanza, delle “web part”: con un controllo server che può essere aggiunto da un utente a run-time, e si possono aggiungere o combinare tra di loro per creare siti web “dinamici” e personalizzabili direttamente dall’utente. Il tutto in ambito Asp.net (cioè Active Server Pages, la tecnologia Microsoft per lo sviluppo Web in ambiente .Net, garante della disponibilità del Control Language Runtime).

Centuori ha illustrato cinque TEOBlocs in altrettante aree operative chiave: Cost & Time Sheet, per monitorare le risorse in un progetto; Team Board, bacheca per i gruppi di lavoro; Service Desk, per gestire il supporto e l’assistenza; Booking Meeting Room, prenotazione di sale riunioni; Structure Design, applicazione avanzata di planimetria. “L’idea è fornire strumenti ad hoc per velocizzare i progetti, sfruttando le risorse sulla intranet. Una leva rapida sulle funzionalità avanzate di SharePoint permette, nella nostra esperienza, di gestire flessibilmente anche le esigenze più sofisticate”, conclude Centuori.

Rinaldo Marcandalli

Giornalista

Consulente aziendale e giornalista. 40+ anni di esperienza nello sviluppo software, laboratorio IBM e field, nelle telecomunicazioni prima e poi nelle applicazioni e nel governo del Dipartimento It. Esperienze sul campo in settori bancario, in particolare interbancario, assicurativo e pubblica amministrazione. Da 20+ anni segue prima da consulente e poi come giornalista l’evoluzione dei processi nei settori e da 10+ anni la loro trasformazione progressiva al digitale, specializzandosi nello studio della riorganizzazione agile, digitale e smart delle Aziende.

Teorema punta su Sharepoint

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2