Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Dynatrace: le ultime novità relative alla piattaforma di software intelligence

pittogramma Zerouno

News

Dynatrace: le ultime novità relative alla piattaforma di software intelligence

Il vendor si impegna a garantire osservabilità, automazione e conoscenza basate sull’intelligenza artificiale anche agli utenti che operano in ambienti multi-cloud più grandi

29 Nov 2019

di Redazione

Raddoppiata la scalabilità della proprio piattaforma di software intelligence per soddisfare i requisiti crescenti di ambienti web-scale e multicloud: questo l’annuncio di Dynatrace che ha comunicato di avere raggiunto la scalabilità di 50.000 host senza compromettere le performance del sistema. Inoltre, Dynatrace ora supporta il clustering di cluster, inclusi la tracciabilità distribuita, analytics e management su più cluster, per offrire osservabilità, automazione e conoscenza basate sull’intelligenza artificiale anche ai clienti che operano in ambienti multicloud più grandi.

Dynatrace ha progettato una soluzione che dispone dell’automazione, dell’intelligenza e dell’architettura scalabile necessarie per fornire l’osservabilità e le risposte precise richieste dai cloud aziendali di oggi, attingendo a funzionalità chiave che includono rilevazione e strumentazione automatizzate, in particolare, la strumentazione single agent rileva automaticamente e continuamente tutti i microservizi, i componenti e i processi nell’intero stack cloud (network, infrastruttura, applicazioni e utenti) e mappa continuamente le dipendenze in tempo reale.

Inoltre, Dynatrace scala fino a 50.000 host in un singolo cluster mantenendo una visione unica tra i cluster rispetto a tracciabilità, analytics e governance per fornire osservabilità intelligente per i più grandi ambienti cloud aziendali del mondo.

Dynatrace fornisce poi una tracciabilità distribuita molto precisa nel contesto di tutte le transazioni tra cluster e una singola dashboard di gestione indipendentemente dalla posizione del cluster.

Il motore di intelligenza artificiale Dynatrace, Davis elabora miliardi di dipendenze in tempo reale, offrendo la possibilità di andare oltre metriche, registri e tracciabilità per fornire risposte immediate e precise ai problemi su vasta scala, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Infine, con Management Zone, il vendor consente un accesso accurato tra applicazioni e aree per una gestione sicura e distribuita degli ambienti cloud condivisi da parte di più team.

“Stiamo vedendo che un numero crescente di nostri clienti in tutti i settori si sta spostando rapidamente verso cloud web-scale. Spinti dal trasferimento dei loro data center sul cloud e dai crescenti carichi di lavoro cloud-native, non è difficile immaginare centinaia, persino migliaia di cloud aziendali web-scale in un futuro non troppo lontano. Questi ambienti richiedono un approccio trasformativo, motivo per cui abbiamo reinventato la nostra piattaforma diversi anni fa per essere un passo avanti sul mercato e fornire ai nostri clienti un’osservabilità molto precisa, smart automation e intelligenza in tempo reale senza compromessi. Continuiamo a spingere i limiti su scalabilità e affidabilità perché vogliamo migliorare continuamente la nostra piattaforma” ha commentato Steve Tack, SVP del Product Management di Dynatrace.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Dynatrace: le ultime novità relative alla piattaforma di software intelligence

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4