L’Information management di OpenText: acquisire, gestire e distribuire contenuti in un’unica soluzione | ZeroUno

L’Information management di OpenText: acquisire, gestire e distribuire contenuti in un’unica soluzione

pittogramma Zerouno

Attualità

L’Information management di OpenText: acquisire, gestire e distribuire contenuti in un’unica soluzione

La piattaforma di Enterprise Information Management di OpenText permette di gestire tutte le informazioni, e in particolare quelle che non possono essere strutturate a priori, con un unico obiettivo: ottimizzare i processi ed essere competitivi facendo leva sul cloud. Per comprendere meglio il valore dell’information management all’interno di un contesto aziendale, abbiamo incontrato Antonio Matera e Giovanni Micozzi di OpenText.

05 Nov 2021

di Roberta Fiorucci

Viviamo nell’era dell’informazione dove tutto è caratterizzato da sistemi e dispositivi che generano dati e si nutrono di dati: solo nel 2020, secondo un’analisi del Data Science Central, sono stati prodotti 59 zettabytes di dati pari a 59 mila miliardi di gigabyte. Se poi riportiamo il tutto ad un contesto produttivo e di business dove c’è una crescente necessità di avere piena visione del dato sia in ottica di compliance normativa che di miglioramento dei processi, un aiuto fondamentale viene dall’Information Management.

Un ruolo centrale nella produzione di soluzioni per la gestione delle informazioni appartiene da tempo ad OpenText, azienda canadese con oltre 15.000 dipendenti in tutto il mondo, che mette a disposizione una piattaforma di Enterprise Information Management incentrata sulla qualità e completezza del dato qualunque sia la sua origine, qualunque sia la sua forma, strutturato o non strutturato, e in qualsiasi formato e protocollo come spiega a ZeroUno, Antonio Matera, Regional Vice President Sales Italy, Malta, Greece & Cyprus: “Quello che facciamo in OpenText è aiutare le aziende che hanno le loro application e a cui manca una piattaforma che è in grado di acquisire, gestire e distribuire i contenuti per poi metterli a disposizione di strumenti o procedure in cui si realizzano i processi aziendali”.

“Ancora troppo spesso” continua Antonio Matera “i contenuti sono visti all’interno del contesto aziendale come un problema da gestire piuttosto che come opportunità per innovare, generare processi virtuosi e nuove occasioni di business”.

foto Antonio Matera
Antonio Matera, Regional Vice President Sales Italy, Malta, Greece & Cyprus di OpenText

Modernizzare il dato

Oggi, considerare la gestione dell’informazione come parte integrante di un progetto di digital transformation è fondamentale a tutti i livelli ed è soprattutto, una necessità. La digitalizzazione documentale o i processi di dematerializzazione si sono rivelati utili per un ecosistema agile e funzionale, in modo accentuato negli ultimi tempi e con l’aumentare del lavoro da remoto.

Ogni azienda pubblica o privata deve poter disporre di sistemi in grado di gestire e orchestrare tutte le informazioni in maniera trasparente e connessa con i più comuni sistemi CRM, ERP o con e-mail e altri sistemi di collaborazione, in modo da avere contenuti aggregati e funzionali ai bisogni delle persone e di conseguenza, all’ottimizzazione dei processi stessi. Questo è ciò che fa OpenText fornendo soluzioni di gestione dei dati personalizzate o applicazioni SaaS a partire dai casi d’uso più comuni, come la conformità delle fatture elettroniche, la tracciabilità della logistica, la gestione di contratti piuttosto che la creazione della cartella elettronica del dipendente in ambito HR dove occorre particolare attenzione alla privacy.

“Una volta questo genere di sistemi era visto come repository, semplici contenitori.” continua Giovanni Micozzi, Manager Solution Consulting Italy, Malta, Greece & Cyprus: “Io stesso, prima di entrare a far parte di OpenText, ho lavorato a lungo come Responsabile IT e questo mi ha permesso di comprendere a pieno quali sono le difficoltà sul campo. Allo stesso tempo, se i miei colleghi di allora, avessero avuto gli strumenti messi a disposizione oggi, sarebbe stato tutto molto più semplice, vantaggioso e veloce soprattutto in termini di valore per la persona”.

foto di Giovanni micozzi
Giovanni Micozzi, Manager Solution Consulting Italy, Malta, Greece & Cyprus di OpenText

Il valore del dato non strutturato

“Il primo vantaggio delle soluzioni OpenText” continua Giovanni Micozzi “sta proprio nel gestire tutte quelle informazioni che non possono essere predefinite a priori ovvero le tipologie differenti di contenuti o dati non strutturati come documenti, email, immagini, video, audio o analytics per poi estrarne il valore contestualizzato”.

“Il secondo vantaggio” continua Giovanni “sta nel poter vedere queste informazioni all’interno delle applicazioni transazionali. Tutte queste informazioni non strutturate hanno un valore maggiore se fluiscono all’interno delle applicazioni che gestiscono questi processi”.

In effetti, gli esempi e ambiti di utilizzo sono molteplici. Si possono estrarre informazioni da un’immagine scansionata di un documento di identità, una registrazione audio di un call center oppure nel fare text-to-speech. Allo stesso tempo, un Responsabile HR può visionare una candidatura e fare un rapido confronto tra curriculum e registrazione del colloquio. All’interno di documenti contrattuali può esserci la necessità di controllare delle determinate clausole. Tutto può avvenire in modo semplice e senza dover spostarsi da un sistema all’altro.

“La compattezza, l’unificazione dell’informazione verticale tra sistemi di gestione per i dati destrutturati e sistemi di gestione di dati strutturati o transazionali comporta vantaggi informativi enormi in termini di efficacia, di riduzione dei rischi e di errori e in termini di velocità” conclude Giovanni Micozzi.

“In un contesto di business” aggiunge Antonio Matera “significa risparmio di tempo e costi ma soprattutto maggiore efficienza: avere il controllo delle informazioni vuol dire accelerare la digitalizzazione ed essere resilienti al cambiamento”.

Il cloud come vantaggio competitivo per le PMI

L’adozione del cloud è un elemento chiave per la trasformazione e la crescita aziendale legata alla gestione delle informazioni in modo ancora più incisivo e determinante per le PMI. “L’utilizzo di soluzioni SaaS rappresenta un vantaggio competitivo reale, in particolare, per le piccole e medie aziende che non sempre hanno la capacità tecnica o di personale all’interno per gestire processi sempre più complessi con l’aumento di dati ed informazioni”, afferma Antonio Matera.

Un vantaggio che va ad impattare anche nella carenza di skill o competenze specifiche come aggiunge Giovanni Micozzi: “Grazie al cloud assistiamo ad un cambio di paradigma: ci si affida ad un fornitore di un servizio e di conseguenza, c’è un contributo di natura differente della persona all’interno dell’azienda”.

Per andare incontro alle diverse esigenze, la stessa OpenText nel corso degli anni ha cambiato pelle affiancando alle soluzioni on premise, le nuove soluzioni fruite in modalità cloud e servizi API cloud. L’offerta OpenText comprende più prodotti e soluzioni ciascuna focalizzata sulla risoluzione di un’esigenza specifica.

A livello globale, il Gruppo ha chiuso l’anno fiscale a giugno 2021 con 3,39 miliardi di dollari di fatturato annuo totale e 1,4 miliardi di dollari proprio nel segmento del cloud. “In Italia abbiamo una crescita media del 25% anno su anno in moltissimi settori” conclude Antonio Matera “ed il nostro obiettivo non è solo quello di crescere in termini numerici ma piuttosto di supportare sempre più aziende italiane, in particolare le PMI, nella gestione e nel controllo delle informazioni associate ad un contesto produttivo e di business”.

Roberta Fiorucci

Giornalista

Roberta Fiorucci scrive di tecnologia, innovazione digitale e digital transformation per le imprese, prima come copywriter e technical writer poi collaborando con case editrici e riviste di settore. Nel 2008 ha creato una sua agenzia di comunicazione specializzata in brand management nel settore IT e sviluppo di progetti innovativi. Nel 2020 ha iniziato la sua collaborazione con ZeroUno

L’Information management di OpenText: acquisire, gestire e distribuire contenuti in un’unica soluzione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4