Oracle Applications, focus su tutti gli aggiornamenti

pittogramma Zerouno

News

Oracle Applications, focus su tutti gli aggiornamenti

Il vendor ha rinnovato la sua proposta in molteplici ambiti, da Oracle ERP Cloud e HCM Cloud sino alla tecnologia per la supply chain e il marketing personalizzato con la sua Customer Data Platform

08 Ott 2020

di Redazione

Tante nuove funzionalità sono state annunciate da Oracle per arricchire la sua proposta di Applications. In particolare, si tratta qui di seguito di nuove feature relative a Oracle ERP Cloud, Oracle HCM Cloud, Oracle SCM e OracleCX.

Rafforzata la suite Oracle ERP Cloud

Il vendor ha annunciato nuovi aggiornamenti per le sue soluzioni Oracle Fusion Cloud Enterprise Resource Planning (ERP) e Oracle Fusion Cloud Enterprise Performance Management (EPM), novità pensate per aiutare i team finanziari a sfruttare operazioni touchless, pianificazione predittiva e assistenti digitali per stimolare la crescita aziendale.
Tali novità consentono alle aziende di qualunque dimensione di sfruttare rapidamente e facilmente le innovazioni in termini di intelligenza artificiale, assistenti digitali ed elaborazione in linguaggio naturale. Questi progressi sono stati studiati per aiutare i team di Finance a migliorare il processo decisionale con insight in tempo reale, a semplificare i processi aziendali e a promuovere l’efficienza necessaria per orientare le organizzazioni verso la crescita.

Si tratta in particolare di Intelligent Process Automation, per migliorare financial close e riconciliazione dei conti utilizzando regole e schemi configurabili e intelligenti per automatizzare le attività manuali; Intelligent Account Combination Defaulting, prevede e inserisce automaticamente segmenti di codice per fatture non associate a ordini di acquisto in base al machine learning, i clienti possono così automatizzare l’immissione di dati ordinari riducendo i tempi di elaborazione delle fatture, con un sistema che migliora le previsioni grazie al suo utilizzo continuo; Automated Tagging of Regulatory Reports che automatizza l’assegnazione di tag ai report normativi (come ad esempio 10K e 10Q) utilizzando la tassonomia SEC XBRL del cliente basata sull’elaborazione avanzata del linguaggio e sul riconoscimento dei modelli, ciò consente agli utenti di concentrarsi maggiormente sulla qualità e sulla convalida dei rapporti richiesti, invece di dedicare tempo a ripetitive attività di tagging.

Le funzionalità proposte per migliorare il processo decisionale grazie alla pianificazione predittiva includono: Performance Management intelligente (scopre modelli di dati difficili da individuare e fornisce informazioni strategiche e contestuali al momento giusto, contribuendo a migliorare la qualità e l’impatto aziendale delle decisioni finanziarie e operative, gli utenti hanno modo di scoprire rapidamente le correlazioni e agire più rapidamente); funzionalità di Corporate e Project Planning e Budgeting che combinano pianificazione e budgeting con la gestione dei progetti per migliorare l’esecuzione dei piani aziendali strategici e il controllo dei progetti approvati. Ciò consente la modellazione di scenari ad-hoc per pianificare i costi di progetti indiretti e di capitale, creando allo stesso tempo un unico flusso aziendale per aumentare la visibilità sui costi, ridurre i tempi di approvazione e accelerare l’esecuzione dei progetti; gestione della Business Continuity per aiutare i clienti a prepararsi a potenziali rischi operativi, di sicurezza e di protezione che potrebbero essere causati da eventi futuri. Ciò consente ai team finanziari di valutare rapidamente i rischi, documentare e approvare i piani di ripristino e tenere informati i dirigenti per ridurre al minimo gli impatti sulla reputazione, oltre a quelli operativi e finanziari.

Per aumentare la produttività degli utenti e la collaborazione con gli assistenti digitali Oracle ha pensato a Project Time Entry che prevede l’inserimento dell’orario del progetto, semplifica l’inserimento di attività e spese e riconcilia i processi a fine mese per tutti i professionisti del progetto; Expanded Collaboration Platforms per aiutare i team a collaborare su piattaforme comuni, tra cui SMS, Slack e Microsoft Teams.

Infine, ulteriori funzionalità avanzate, specifiche di settore, che supportano servizi di pubblica utilità, aziende del settore Oil & Gas e ad alta intensità di risorse e il mondo dei servizi professionali includono: funzionalità di gestione di joint venture per servizi di pubblica utilità e aziende del settore Oil & Gas, supportano modifiche alla fatturazione retroattive, rimborsi dei partner e contributi dei partner per migliorare l’accuratezza della contabilità della joint venture, abbreviano il periodo di financial close, evitano costose controversie sulla fatturazione e riduce i costi del progetto; funzionalità di approvvigionamento complesse per settori ad alta intensità di risorse per contribuire a garantire la conformità agli obblighi contrattuali per tutta la durata di un progetto, creando e gestendo fatture fornitore abbinate a ordini di acquisto con termini di pagamento per trattenuta, le aziende hanno la possibilità di rilasciare l’importo trattenuto solo una volta completato il contratto; pianificazione flessibile delle risorse per i Servizi Professionali al fine di supportare le aziende project-centric nel beneficiare di una programmazione flessibile durante la pianificazione, la richiesta e l’assegnazione delle risorse di manodopera per un determinato progetto, ciò consente ai clienti di pianificare un numero specifico di ore, o di ore variabili, ogni settimana e generare richieste di risorse valutandone la capacità in base alle ore settimanali richieste e alle ore totali disponibili.

Come rispondere alle nuove esigenze lavorative?

Per aiutare le aziende a dare un’esperienza lavorativa sempre più positiva ai dipendenti, soddisfacendo al contempo le mutevoli esigenze del mondo del lavoro attuale, Oracle ha annunciato importanti aggiornamenti per la sua soluzione Oracle HCM Cloud (Human Capital Management). I nuovi prodotti e le nuove funzionalità offrono percorsi personalizzati e opportunità di crescita per i dipendenti, migliorando al contempo l’accuratezza dei dati disponibili per i team delle risorse umane.

Nello specifico, i nuovi strumenti proposti da Oracle per aiutare le aziende a offrire una migliore esperienza personalizzata al lavoro sono: Journeys grazie al quale i dipendenti godono di un’esperienza semplice, guidata passo per passo, quando si trovano in situazioni professionali e personali che richiedono attività e interazioni complesse. Lo strumento unifica da più parti i vari componenti necessari per questi processi, per eliminare la confusione in attività quali la gestione del rientro fisico dei dipendenti in ufficio, o per aiutare le persone a gestire il loro benessere fisico e mentale, fornendo accesso alle risorse sanitarie offerte dall’azienda.

Con Profile Video Introduction with Connections Oracle vuole aiutare i team a sentirsi più connessi quando sono in telelavoro, permettendo ai dipendenti di aggiungere un video di presentazione introduttivo personalizzato di 10 secondi alla pagina del loro profilo in Oracle Connections.

I nuovi prodotti per l’avanzamento della carriera, Increased Career Mobility, aiutano le aziende a soddisfare rapidamente le mutevoli esigenze, a migliorare la mobilità della carriera professionale e a incoraggiare la crescita dei dipendenti.

Opportunity Marketplace aiuta i dipendenti a individuare le opportunità di crescita all’interno dell’azienda, ad apprendere nuove competenze e a crescere oltre il loro ruolo tradizionale per trovare soddisfazione e avere successo sul lungo periodo. Opportunity Marketplace consente alle aziende a sfruttare i talenti esistenti e a soddisfare le esigenze a breve termine in nuovi modi, permettendo ai dipendenti di individuare in modo semplice i progetti a breve termine e le ricerche di personale interne.

Open Jobs for My Career segnala nuovi ruoli rilevanti aperti in azienda, per consentire ai dipendenti di candidarsi con più facilità. Il nuovo strumento Open Jobs for My Career offre ai collaboratori il supporto e le risorse necessarie per continuare a migliorare il loro percorso professionale in azienda, invece di cercare altrove nuove opportunità.

Le seguenti nuove funzionalità sono poi tese a semplificare i processi HR più complessi e migliorano l’accuratezza dei dati. Esse sono: Oracle Payroll Connect (semplifica i processi con i principali partner in ambito paghe e contributi, abilitando l’accesso ai dati in tempo reale direttamente attraverso Oracle Cloud HCM, con l’accesso a tutte le informazioni necessarie sulle retribuzioni su un’unica piattaforma, i responsabili delle Risorse Umane non devono spostarsi tra un software e l’altro per estrarre le informazioni di cui hanno bisogno, migliorando sia l’efficienza che l’accuratezza dei dati); Oracle Anytime Pay (i dipendenti hanno l’opportunità di essere pagati per il tempo lavorato, in anticipo rispetto al loro ciclo retributivo, quest’offerta di fidelizzazione dei dipendenti permette alle risorse umane di soddisfare le nuove esigenze della forza lavoro, soprattutto con l’aumento dei lavoratori temporanei e a progetto che hanno maggiori esigenze di pagamento on-demand); aggiornamenti per Experience Design Studio per migliorare l’accuratezza dei dati per i team delle risorse umane grazie all’ampliamento delle funzioni di completamento automatico e localizzazione. Ad esempio, identificando automaticamente la posizione specifica del dipendente, la funzione di completamento automatico in Experience Design Studio può migliorare l’efficienza del processo e ridurre gli errori nei dati per le risorse umane durante l’aggiornamento delle informazioni sulle retribuzioni e dei benefit.

Infine, con Connected People Analytics, analisi avanzate offrono visibilità a livello aziendale per favorire un migliore processo decisionale e aiutare a dare priorità alla diversità e all’inclusione; Diversity Dashboard con Oracle Fusion HCM Analytics amplia poi le possibilità offerte dai dati con analisi di business personalizzate per i responsabili delle decisioni in ambito HR. Il ricco set di oltre 50 KPI, dashboard e report per le risorse umane in Oracle Analytics for Cloud HCM include una dashboard “Diversity” predefinita che mette in evidenza le principali statistiche e le tendenze per aiutare i team delle risorse umane ad analizzare meglio i dati dei dipendenti e a migliorare le iniziative sulla diversity e l’inclusione nella forza lavoro in azienda.

Digitalizzazione della supply chain

Aggiornamenti sono stati annunciati anche sul fronte della soluzione Oracle Fusion Cloud Supply Chain & Manufacturing (Oracle SCM Cloud), novità pensate al fine di permettere maggiore collaborazione con le reti di fornitori, una gestione proattiva delle risorse e una migliore pianificazione a lungo termine. Grazie a Oracle Cloud SCM, le aziende possono identificare nuove opportunità, ripensare i processi, pianificarli e implementarli in tutta l’azienda.

Le nuove funzionalità di Oracle Cloud SCM includono: Oracle Logistics Digital Assistant che fornisce un accesso on-the-go alle informazioni della supply chain, in tempo reale, attraverso un’interfaccia conversazionale che risponde rapidamente, migliora la soddisfazione degli utenti e aumenta l’efficienza aziendale. Inoltre, gli utenti possono ora accedere facilmente allo stato degli ordini e al tracciamento delle spedizioni da remoto senza dover navigare attraverso l’applicazione Oracle Transportation Management (OTM) o comprendere complicate mappature di dati. Di conseguenza, il responsabile della supply chain può essere aggiornato su tutti gli ordini in transito e ricevere aggiornamenti tempestivi sulle spedizioni, da qualsiasi luogo e su qualsiasi dispositivo mobile.

Con Oracle AI Planning Advisor sono utilizzate le funzionalità di intelligenza artificiale integrate in Supply Chain Planning per visualizzare suggerimenti che ottimizzano l’introduzione di nuovi prodotti (NPI) e permettono ai clienti di gestire interruzioni della produzione attuali e previste.

Field Service Preventative Maintenance aiuta le aziende a migliorare la customer experience grazie a nuovi flussi di servizio di tipo preventivo,funzionalità break-fix e di installazione fornite attraverso Service Logistics Cloud for Field Service.

Multi-Tier Supply Chain Collaboration offre una migliore visibilità per migliorare la reattività della supply chain nel suo complesso. Oracle Supply Chain Collaboration è ora in grado di sincronizzare le informazioni sulla fornitura a monte, come la quantità di merce fisicamente a stock, i dettagli degli ordini di acquisto e degli ordini di lavorazione da diversi livelli di organizzazioni esterne. I dati vengono quindi condivisi automaticamente con Oracle Supply Planning Cloud.

Planning for Project-Driven Supply Chain ottimizza la pianificazione della fornitura dei materiali secondo i requisiti specifici di progetto e l’esecuzione di ordini di acquisto, di trasferimento e di lavorazione, tutti accompagnati da riferimenti di progetto e attività. Abbinando domanda e offerta sulla base di regole flessibili, i clienti sono in grado di raggruppare i progetti e pianificare a livello di gruppo, quando le forniture possono essere combinate tra molteplici progetti.

New Channel Revenue Management Capabilities semplifica e ottimizza i programmi commerciali consentendo alle aziende di creare, risolvere e liquidare le richieste di detrazioni e pagamenti in eccesso. Inoltre, le nuove funzionalità semplificano l’esportazione dei programmi e delle richieste di pagamento dei fornitori.

Cross-Product Procurement Enhancements semplifica l’integrazione con i sistemi esterni per aiutare i clienti a integrare ed estendere i processi di procurement, attraverso API Rest nuove e modificate. Inoltre, Oracle Procurement Cloud dispone di nuovi collegamenti diretti che permettono di raggiungere con facilità e in modo immediato le pagine delle applicazioni senza utilizzare il menu. Questi collegamenti possono essere sfruttati in vari modi, anche nei report di business intelligence, nelle notifiche e nelle pagine delle applicazioni di terze parti.

Customer care, il ruolo di Oracle Unity

Oracle Unity è la Customer Data Platform del vendor che è stata rinnovata per consentire ai marketer B2B e B2C di eliminare costosi e complessi progetti di integrazione dei dati dei clienti, con un’unica piattaforma che unifica tutti i dati dei clienti e ne consente la rapida e semplice attivazione all’interno dei processi aziendali esistenti.

Nello specifico, Oracle Unity è una piattaforma per la gestione dei dati dei clienti che fornisce ai marketer tutto ciò di cui hanno bisogno per fornire servizi marketing personalizzati. Riunisce fonti di dati dei clienti online, offline e di terze parti e poi applica il machine learning integrato per prescrivere la migliore azione successiva all’interno dei processi di business esistenti.

Gli ultimi aggiornamenti di Oracle Unity includono le seguenti nuove funzionalità a partire dal fatto che la soluzione è in grado di supportare sia i marketer B2C che B2B. Per i professionisti in ambito B2B, l’ultima release include un nuovo schema di dati B2B che mette in relazione i dati di contatto con un account. Ciò consente di ottenere informazioni sui principali account e di creare un pubblico specifico per l’account stesso. Per aiutare i marketer ad agire su questi dati, una nuova integrazione di Oracle Unity e Oracle Eloqua tiene conto delle intuizioni specifiche di Unity e crea programmi di marketing automatizzati mirati ad account specifici, una funzionalità fondamentale per qualsiasi strategia di Account Based Marketing.

Con Behavioral Data, Oracle Unity ora include funzionalità di raccolta in tempo reale di dati sul comportamento e personalizzazione alimentate da Oracle Infinity. In questo modo è possibile applicare il machine learning ai dati relativi al comportamento degli utenti per personalizzare le interazioni con i clienti su siti web, app e punti vendita.

Per quanto riguarda Data Collection and Importing, Oracle Unity ora supporta anche un tag digitale universale per tutte le applicazioni Oracle Fusion Customer Experience (CX) Cloud, oltre a siti web dei clienti, app mobili o altre proprietà digitali. Ciò consente ai marketer di semplificare la raccolta e l’importazione di dati in tempo reale per clienti sia noti che sconosciuti.

Grazie a New Web Analytics Capabilities, Oracle Unity è ora completamente integrato con Oracle Data Management Platform (DMP), ciò consente la categorizzazione di visitatori sconosciuti sui siti web in base all’interesse e permette di offrire esperienze più ricche su tutti i canali digitali.

Le nuove integrazioni di Oracle Unity con Sourcepoint e OneTrust permettono di velocizzare il time-to-value e raggiungere gli obiettivi di conformità con le normative in materia di sicurezza e privacy dei dati dei consumatori, in rapida e costante evoluzione.

In particolare, la nuova integrazione tra Sourcepoint Consent Management Platform e Oracle aiuterà i clienti reciproci a mantenere registri dei consensi, facilmente e rapidamente accessibili in tempo reale; quella con la piattaforma OneTrust PreferenceChoice e Oracle Unity permetterà ai clienti di rispettare le normative sulla privacy (CCPA, GDPR, LGPD, eccetera) raccogliendo il consenso e le preferenze tramite moduli web, cookie, eventi fisici e altro ancora per garantire il rispetto delle scelte delle persone all’interno dei sistemi marketing.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Oracle Applications, focus su tutti gli aggiornamenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4