Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CA Technologies acquisisce Grid-Tools

pittogramma Zerouno

CA Technologies acquisisce Grid-Tools

19 Giu 2015

di Redazione

Specializzata nell’automazione del software testing Grid-Tools arricchirà il portfolio DevOps della multinazionale, consentendo di ridurre il time to market

CA Technologies ha acquisito Grid-Tools, tra i maggiori fornitori di prodotti per la gestione, progettazione automatizzata e ottimizzazione del testing di soluzioni software in ambito enterprise. I dettagli dell’operazione finanziaria non sono stati divulgati.

L’acquisizione consentirà alla multinazionale di espandere il proprio portfolio di soluzioni DevOps, migliorandone anche la qualità. Le lunghe operazioni di testing e gestione manuale dei dati hanno finora impedito alle aziende di realizzare appieno il potenziale delle metodologie di Agile Development e Continuous Delivery (Cd). Le soluzioni di Grid-Tools permetteranno di accelerare in maniera significativa il ciclo di vita della qualità e di rendere possibile una copertura più ampia, una creazione più rapida e un’esecuzione ripetibile dei test sugli asset software, riducendo contemporaneamente il tempo e le risorse necessarie per l’immissione di prodotti software sul mercato.

L’operazione è stata effettuata alla luce delle nuove esigenze riscontrate dalle organizzazioni in ambito sviluppo software.

Secondo lo studio TechRadar: Continuous Software Delivery, Q2 2015 di Forrester Research, infatti, “a fronte della crescente tendenza ad automatizzare le attività di testing basato su Api, la gestione dei dati di test acquisirà un’importanza sempre maggiore. Gli strumenti impiegati in questo segmento godranno di maggiore popolarità contestualmente allo scorporo dei tool afferenti alle singole funzionalità: data generation, data obfuscation & masking, test data lifecycle management”.

“L’economia delle applicazioni impone ai clienti di distribuire su scala mondiale applicazioni di qualità più elevata in tempi sempre più ridotti. I vecchi tool di testing e la dipendenza dai test manuali non sono affatto compatibili con la velocità e con il numero di modifiche necessarie per realizzare i principi della Continuous Delivery – ha dichiarato Jacob Lamm, Executive Vice President della divisione Strategy & Corporate Development di CA Technologies -. L’aggiunta di soluzioni di test all’avanguardia e dei team di sviluppo/testing di Grid-Tools accelererà l’intero ciclo di vita, rendendo risorse preziose nuovamente disponibili per lo svolgimento di attività a maggiore valore aggiunto”.

Per rispondere alle sfide di DevOps, CA Technologies offre una gamma completa di soluzioni che consentono alle aziende di adottare un approccio basato su modelli per generare test cases e un tool per la gestione dei dati di test, offrendo una copertura più ampia e quindi una user experience più soddisfacente; realizzare una vera Continuous Delivery, testando automaticamente ogni variazione del codice in tutto il percorso di promozione; liberare risorse di sviluppo e quality assurance precedentemente impegnate nella creazione di dati di test e test cases per adibirle allo svolgimento di attività più produttive quali lo sviluppo di nuovo codice.

“I nostri clienti hanno ottenuto riduzioni dei cicli di testing delle release e dei tempi richiesti per sistemare eventuali difetti, migliorando al contempo la qualità degli applicativi – ha dichiarato Huw Price, co-fondatore di Grid-Tools -. Il sodalizio offre alle imprese una grande opportunità di elevare il testing al livello successivo, rimuovendo eventuali colli di bottiglia presenti nel ciclo di sviluppo del software”.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2