Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

API management: il mezzo per integrare le applicazioni e fare nuovo business

pittogramma Zerouno

Software AG Point of View

API management: il mezzo per integrare le applicazioni e fare nuovo business

Le funzionalità delle moderne piattaforme di API management sono essenziali per tenere insieme i complessi ecosistemi di software e servizi aziendali, facilitare l’apertura ai partner o avviare nuovi business digitali. Gli elementi di scelta suggeriti dagli analisti e l’opzione di Software AG con la piattaforma webMethods

05 Giu 2019

di Software AG

Le application programming interface (API) sono componenti vitali per il funzionamento dei complessi ecosistemi software su cui si regge la moderna impresa, consentendo ad applicazioni con compiti differenti e specializzati di scambiare dati, reagire su eventi in tempo reale, cooperare in processi coordinati e flessibili. Nella trasformazione digitale del business aziendali, le API sono un mezzo per arrivare al cuore delle funzionalità applicative, il modo, per esempio, per collegare software frontend a supporto dei nuovi canali di vendita digitali, sensori IoT, sistemi analitici, con i processi gestiti dall’ERP, oltre che con servizi di fornitori esterni e di partner commerciali.

Mentre nel passato le API erano sviluppate e consumate all’interno della stessa azienda con lo scopo di semplificare gli sviluppi software, oggi sono un mezzo per abilitare relazioni di business o fare business. Pubblicare API è per molte aziende il primo passo nella trasformazione digitale, l’apertura a un ecosistema di business più ampio, esteso a nuovi partner, l’erogazione di servizi nell’API economy.

Poiché il mondo delle API non è statico, accompagna di pari passo aggiornamenti software e rilasci di nuovi servizi, è giocoforza nelle realtà complesse servirsi di tool che ne consentano la gestione durante l’intero ciclo di vita, curandone diffusione, sicurezza, controllo di versione e molto altro come vediamo di seguito.

Le capacità offerte dalle piattaforme di API management

Per essere efficaci, le piattaforme di gestione API devono dare supporto a tutti gli aspetti che riguardano il ciclo di vita: dal disegno alla pubblicazione, dalla maintenance nell’uso alla dismissione, oltre ovviamente al controllo di versione. Il mix di funzionalità offerte delle soluzioni di API management presenti sul mercato tende ad essere differente in accordo con le differenti prospettive d’uso. Le esigenze dell’azienda che si dota dell’API management possono infatti essere limitate all’integrazione di applicazioni interne oppure guardare all’integrazione B2B, con il Web e al livello più alto, offrire servizi digitali nella nuova API economy.

Secondo gli esperti di Forrester, le soluzioni di API management devono, di base, riuscire a soddisfare tre requisiti:

  • il primo è la capacità di gestire le API come fossero un prodotto sia che l’azienda abbia interesse o meno a rilasciarle all’esterno, contabilizzarne l’uso e generarci fatturato. Il tool deve avere gli strumenti per la definizione del set di API, per fissare policy e limiti d’uso. Deve aiutare a capire come le API sono usate dagli sviluppatori-utilizzatori, a configurare i parametri d’uso, supportare i possibili modelli di contabilizzazione.
  • Il secondo riguarda la gestione delle relazioni tra fornitori e utilizzatori. Chi pubblica le API deve renderne facile l’impiego sia per gli sviluppatori interni sia esterni all’azienda; deve facilitare l’accesso e la comprensione affinché siano utilizzate nelle applicazioni. Deve poter sapere chi e come sta usando le API per poter comunicare direttamente con queste persone oltre che con le community degli sviluppatori per risolvere problemi e dare supporto. I migliori software di API management comprendono dei portali prefabbricati con tutte le funzionalità che possono essere utili agli sviluppatori, fruitori delle API.
  • Il terzo aspetto importante nell’impiego delle API è la sicurezza. Il software di gestione deve poter controllare che nel rapporto tra provider e utilizzatori di API vengano applicati i criteri e le policy di tutela previste in base alla criticità del servizio. Per esempio, che si stiano usando connessioni di rete protette o firme digitali, negando nel caso l’accesso ai dati o fissando limiti alle chiamate alle API. Le funzioni di API gateway che realizzano il controllo d’accesso e garantiscono la security devono essere adatte all’integrazione con il software scritto a microservizi.

Un esempio: la piattaforma webMethods di Software AG

Citata tra le società leader sia nel Forrester Wave per le piattaforme di API Management (edizione Q4/2018) sia nel Magic Quadrant di Gartner dedicato ai fornitori di soluzioni per il full life-cycle API management (Q2/2018) Software AG è tra gli attori chiave del settore a fianco di nomi come Google o IBM. Con webMethods API Management Platform e webMethods API Cloud risponde a esigenze d’implementazione aziendale differenti, grazie anche all’adozione di una nuova architettura che usa microgateway per proteggere l’accesso ai servizi API da parte della nuova business logic a microservizi.

La piattaforma di Software AG offre efficaci capacità di community per l’ingaggio degli utilizzatori delle API e funzioni di supporto per la gestione del ciclo di vita che sono integrate sia con il portale utenti sia con il sistema di amministrazione. Tra le caratteristiche peculiari di webMethods segnalate dagli analisti, c’è la capacità di operare in modo federato, per esempio, per poter pubblicare sul portale utenti le API che sono gestite con altri gateway. Il modello di security scelto da Software AG che non richiede inoltre interventi sui firewall come aperture di porte e simili.

Forrester sottolinea l’alto livello di soddisfazione che la piattaforma di Software AG ottiene grazie alla facilità d’uso e alla flessibilità del deploy sia in modalità tradizionale sia in Saas. Le aziende riescono a usare un’ampia parte delle funzionalità offerte sia per gli utilizzi interni aziendali, l’integrazione in logica B2B, sia per erogare servizi nell’API economy.

La creazione di nuovi modelli di business e la fidelizzazione dei clienti attraverso l’uso di tecnologie IoT, integrazione e gestione delle API saranno l’oggetto della tappa italiana del Software AG Innovation Tour che si terrà il 19 giugno 2019 a Milano, a Palazzo Giureconsulti a Milano. L’evento che cade a 50 anni dalla fondazione della software house tedesca, vedrà la presentazione di aziende che hanno affrontato con successo le sfide della trasformazione digitale, sarà occasione d’aggiornamento e scambio d’esperienze sui temi della business transformation oltre che dell’integrazione di dati e processi.

Software AG

Argomenti trattati

Aziende

Software AG

Approfondimenti

A
Api
API management: il mezzo per integrare le applicazioni e fare nuovo business

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3