Econocom Ecocare, ecco come funziona il servizio di assistenza post-vendita per device mobili | ZeroUno

Econocom Ecocare, ecco come funziona il servizio di assistenza post-vendita per device mobili

pittogramma Zerouno

Econocom Point Of View

Econocom Ecocare, ecco come funziona il servizio di assistenza post-vendita per device mobili

Ecocare è il servizio di assistenza offerto dal Gruppo Econocom Italia per garantire la piena efficienza dei dispositivi mobili per medie e grandi imprese.

16 Dic 2020

di Redazione

96mila tra smartphone e tablet attualmente gestiti, è il numero che colloca il servizio Ecocare tra le proposte più interessanti in questo ambito. Si tratta di un servizio post-vendita gestito che consente una copertura completa nel caso di guasto da malfunzionamento, furto e danni accidentali.

Il tutto gestito da un’unica piattaforma tecnologica di asset management, sviluppata in house e cloud based, con dashboard personalizzate.

Con il servizio Ecocare, le aziende utenti (si tratta di una soluzione B2B, o eventualmente anche B2B2C, cioè rivendibile da system integrator e terze parti) delegano completamente il processo di assistenza dei dispositivi mobile ad Econocom in modo da poter contare sempre sulla piena efficienza dei loro device mobili. Tale servizio è stato anche recentemente incluso nella nuova soluzione Ecoflex, che semplifica e accelera i progetti di mobility con un unico abbonamento mensile e la libertà di evolvere il parco device al cambiare delle esigenze di business o in coerenza con le entrate e le uscite dei collaboratori.

EcoCare le 4 opzioni disponibili: Business, Enterprise, Unlimited e Cap20

12, 18, 24, 30 o 36 mesi di protezione dell’intero parco device e diversi livelli di assistenza. Ecocare offre molteplici opportunità per rispondere alle esigenze di assistenza delle aziende attraverso le sue 4 opzioni disponibili: Business Edition, servizio di assistenza entry level, Enterprice Edition, Best Seller del Gruppo Econocom, Unlimited Edition, per un’assistenza no-limits e Cap20 che garantisce copertura sino al 20% del parco installato.

Quattro opzioni pensate per assicurare continuità al parco tecnologico delle aziende, garantire la produttività e l’operatività dei loro dispositivi, attraverso una protezione a 360° dei device e la piena assistenza in caso di malfunzionamento, furto e danni accidentali. In una parola, Ecocare.

La piattaforma di asset management di Econocom

Il punto di riferimento di chi usufruisce del nuovo servizio Ecocare è rappresentato dalla piattaforma di asset management del Gruppo Econocom Italia, che conta più di 140 clienti, 36.000 device in assistenza diretta e 3.300 ticket gestiti in un anno.

Questa piattaforma, dall’utilizzo semplice e intuitivo, permette di gestire in completa autonomia i dispositivi attraverso un’unica dashboard personalizzabile e consente il controllo end-to-end del ciclo di vita dei device, degli approvvigionamenti, del ticket management e della reportistica.

In particolare, con essa è possibile gestire gli asset, gli abbonamenti, le scadenze e i servizi integrativi, visualizzare il parco device e avere accesso alla documentazione (verbali di ricezione dei beni, verbali di ritiro, etc.).

La nuova proposta di Econocom è duttile e versatile, poiché si può applicare non solo in ambito workplace e mobility, ma anche ai beni industriali, alla robotica, alle attrezzature professionali, alle infrastrutture sino alle apparecchiature medicali.

Poter disporre di una soluzione di lifecycle management dei propri asset digitali significa poter tenere sempre sotto controllo la propria tecnologia alla luce dell’evoluzione del mercato e avvalersi di un partner come Econocom vuol dire poter avere, in caso di necessità, consulenza altamente specializzata su soluzioni innovative e personalizzate all’avanguardia.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4