Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Teradata acquisisce la start up StackIQ per potenziare cloud e analytics

pittogramma Zerouno

News

Teradata acquisisce la start up StackIQ per potenziare cloud e analytics

09 Ago 2017

di Redazione

Il team di ingegneri della start up di San Diego lavorerà a fianco delle persone Teradata per semplificare e automatizzare il rilascio di Teradata Everywhere e promuovere, così, la possibilità per i clienti enterprise di costruire velocemente nuove applicazioni analitiche anche in ambienti cloud ibridi

Teradata ha acquisito StackIQ , obiettivo dell’operazione è avvalersi dell’esperienza dell’azienda nel software open source per semplificare e automatizzare il rilascio di Teradata Everywhere affinchè  i clienti enterprise possano innovare velocemente e costruire nuove applicazioni analitiche anche in ambienti ibridi.

Il team di ingegneri specializzati di StackIQ, la start up di San Diego che ha sviluppato  una piattaforma bare metal software (senza software di sistema) ha fornito software per cloud e analytics a milioni di server in data center in tutto il mondo, entrerà a far parte dell’organizzazione ricerca e sviluppo di Teradata per contribuire ad accelerare le capacità dell’azienda di  automatizzare la distribuzione del software nei diversi ecosistemi degli utenti finali.

Più nello specifico, secondo i termini dell’accordo, Teradata ora è proprietaria dell’IP di StackIQ che automatizza e accelera la distribuzione del software su grandi cluster di server (sia fisici che virtuali/cloud). Questo miglioramento dell’automazione avverrà in tutte le implementazioni di Teradata Everywhere, riducendo notevolmente i tempi di implementazione per soluzioni di analytics business complessi, aggiungendo la possibilità di gestire appliance unicamente software nell’infrastruttura cloud. La velocità della nuova soluzione integrata di Teradata consente anche un rapido re-provisioning di hardware per test o benchmarking interni, nonché una veloce ridistribuzione tra le tecnologie per soddisfare i requisiti di carichi di lavoro modificati da un cliente.

“Teradata – ha dichiarato Oliver Ratzesberger, Executive vice president e chief product officer di Teradata – è orgogliosa di sviluppare e investire in soluzioni che semplificano la vita dei nostri clienti. Solo la migliore, la più innovativa e applicabile tecnologia viene aggregata ai nostri ecosistemi, e StackIQ è in grado di soddisfare tutti questi requisiti con prodotti che eccellono nel settore di loro competenza. L’aggiunta della tecnologia di StackIQ a IntelliFlex, IntelliBase e IntelliCloud rafforza le nostre capacità e permette a Teradata di ridefinire come i sistemi vengono implementati e gestiti a livello globale.”

“L’integrazione con Teradata – ha dichiarato Tim McIntire, Co-Founder di StackIQ –  conferma il valore delle competenze ingegneristiche di StackIQ e le capacità che abbiamo coltivato negli anni. Non vediamo l’ora di portare in Teradata un po’ dell’approccio da start-up di San Diego, e lavorare insieme per semplificare l’esperienza dei clienti Teradata in termini di implementazione dei sistemi software e degli aggiornamenti.”

 

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Digital Enterprise
S
Start Up

Articolo 1 di 3