Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ibm: nuovi servizi SmartCloud Resilience

pittogramma Zerouno

Ibm: nuovi servizi SmartCloud Resilience

19 Set 2011

di Nicoletta Boldrini

Ibm annuncia lo SmartCloud per il disaster recovery e l’archivio dati, ossia nuovi servizi che permettono il backup, l’archiviazione e il ripristino di dati e di applicazioni critiche sul cloud.
I disastri – conseguenti a fenomeni naturali come terremoti e alluvioni, oppure a guasti dell’It – possono causare danni significativi alle imprese, con perdita di dati cruciali e, a volte, anche di fatturato. Secondo le stime degli analisti, la perdita di ricavi durante il downtime è di decine di migliaia di dollari per ogni ora.
Le imprese devono quindi valutare i rischi derivanti dalle possibili minacce e creare una strategia di resilienza, che le aiuti ad assicurare le continuità delle attività aziendali e a reagire con velocità e agilità al verificarsi dell’evento imprevisto.
I nuovi servizi IbmSmartCloud Resilience vanno in questa direzione, permettendo alle aziende di evitare investimenti in capitale e avere un più efficiente monitoraggio delle spese operative e dei livelli di servizio, riducendo al contempo il carico di lavoro sul personale It.
I servizi offerti comprendono:
Ibm SmartCloud Virtualized Server Recovery – Un tool di ripristino di server pensato per aumentare l’affidabilità e l’efficienza del recovery, eliminando il downtime aziendale e riducendo al minimo la perdita di dati. Fornisce alle aziende un portale per l’accesso remoto, facile da usare, attraverso il quale è possibile ripristinare, in caso di interruzione, l’attività sull’infrastruttura di recovery Ibm nel giro di minuti e non di ore. Ciò è reso possibile attraverso la replica continua del software del server, e dei dati ad esso associati, eliminando i problemi del ripristino su hardware fisico di diverso tipo e il viaggio verso i siti di disaster recovery.
Ibm SmartCloud Archive – Progettato specificamente per soddisfare i requisiti di privacy e conformità alle normative, dalla ricerca, indicizzazione e recupero alle funzionalità di eDiscovery. Fornisce alle aziende un sistema di gestione dei record e dei documenti, con contenuti strutturati e non strutturati; controllo sull’aumento dei costi di storage dei dati e migliore disponibilità dei contenuti “business critical”.
I nuovi servizi recentemente annunciati vanno di fatto a completare e integrare l’offerta Ibm SmartCloud Managed Backup (servizi di gestione e monitoraggio flessibili e automatici dei processi di backup e recovery, comprensivi di hardware, software, installazione e supporto, che possono essere forniti in un ambiente di cloud pubblico, privato o ibrido).
I nuovi servizi saranno disponibili per l’Italia entro la fine dell’anno.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Articolo 1 di 5