Ca ArcServe: protezione del cloud e delle piattaforme tradizionali | ZeroUno

Ca ArcServe: protezione del cloud e delle piattaforme tradizionali

pittogramma Zerouno

Ca ArcServe: protezione del cloud e delle piattaforme tradizionali

Una soluzione unificata che snellisce backup & recovery dei dati in ambienti virtuali e fisici con sistemi operativi eterogenei

28 Nov 2012

di Redazione

Ca Technologies ha annunciato la disponibilità della nuova versione della famiglia di prodotti Ca ArcServe che introduce una protezione completa dei dati in grado di salvaguardare le risorse informative in tutti i complessi ambienti informatici (compresi i sistemi fisici e virtualizzati) in modalità on-premise, off-premise e in the cloud, anche in presenza di sistemi operativi diversi.

Le novità introdotte, frutto non solo della ricerca e sviluppo della multinazionale ma anche della stretta collaborazione tra la società e le comunità dei clienti, rivenditori e fornitori di servizi che partecipano al programma “Agile Development & Release”, offrono migliori funzionalità di backup, disaster recovery e business continuity, il tutto in un’unica soluzione che risulta anche di facile implementazione e, soprattutto, gestione.

“Le esigenze dei clienti in materia di backup & recovery stanno evolvendosi rapidamente, perciò noi di Ca Technologies operiamo per offrire soluzioni sempre aggiornate”, ha dichiarato Steve Fairbanks (nella foto), Vice President di Product Delivery, Data Management della multinazionale. “Con l’aiuto del programma Agile Development & Release stiamo realizzando questa evoluzione in tempi brevi grazie ai miglioramenti direttamente alimentati dalle esigenze specifiche di clienti e partner e mirati alle nuove sfide che questi devono affrontare”.

Alcune delle novità introdotte nella nuova release di Ca ArcServe:

  • nuove funzioni di failback non distruttivo per Bare Metal Recovery (Bmr) che consentono un ripristino rapido e completo del sistema e la risincronizzazione dei server dopo un’eventuale riparazione o sostituzione mentre rimane attivo il server (temporaneo) di replica. L’High Availability di Ca ArcServe reindirizza i carichi e gli utenti verso macchine virtuali o macchine fisiche ubicate in locale, remoto o ‘in the cloud’ per poter tranquillamente ripristinare l’operatività aziendale dopo un ‘fuori servizio’;
  • schema semplificato per le licenze e il listino delle soluzioni che offre maggiore economia e flessibilità per realizzare obiettivi di Rto e Rpo (Recovery Time Objective e Recovery Point Objective) in linea con le esigenze del business aziendale. Le aziende, cioè, possono acquistare la licenza relativa a una soluzione dedicata al Rpo che include funzionalità di backup e file replication, oppure una soluzione Rpo-Rto ‘tutto compreso’ che offre funzionalità di backup, file e system replication e alti livelli di affidabilità per i progetti di business continuity. Entrambe le opzioni sono disponibili sotto forma sia di licenze di ‘Managed Capacity’ (per terabyte) sia di licenze ‘a socket’ per ambienti server virtualizzati;
  • integrazione con Ca Nimsoft che si aggiunge al supporto di altre soluzioni per la gestione – quali Level Platforms, LabTech e N-able
  • per incorporare Ca ArcServe nei toolkit e processi di gestione già esistenti in azienda. Le nuove Ca Nimsoft Monitor Probes prevedono segnalazioni d’allarme da inviare agli amministratori in materia di backup, replicazione ed High Availability attraverso la Ca Nimsoft Unified Monitoring Console che permette all’It di migliorare la qualità del servizio e ridurre i costi d’esercizio;
  • supporto di Fujitsu Global Cloud (oltre all’attuale supporto di Amazon, Windows Azure ed Eucalyptus) che facilita l’utilizzo delle risorse su cloud pubbliche nelle strategie e servizi di business continuity e disaster recovery per abbattere i costi, garantire scalabilità ed aumentare la resilienza.

Ca ArcServe può essere acquistato con una licenza software tradizionale di durata illimitata, tramite abbonamento mensile o annuale, oppure sotto forma di soluzione SaaS (Software-as-a-Service) completa, del tipo ‘chiavi-in-mano’ che comprende anche lo storage integrato in bundle su cloud.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 3