Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

In vetrina al Ca World 2011

pittogramma Zerouno

In vetrina al Ca World 2011

18 Nov 2011

di Nicoletta Boldrini

Fondamentale il ruolo di Service Assurance, automazione, sicurezza e gestione per posizionare l’It al centro della trasformazione del business. Riassumiamo così il focus dei nuovi annunci di Ca Technologies illustrati sul palcoscenico del Ca World 2011 da Peter Griffiths, executive vice president alla guida del Technology & Development Group

Peter Griffiths, executive vice president alla guida del Technology & Development Group di Ca Technologies al Ca World 2011 ha spiegato come sia l’innovazione nei servizi di business (che per Ca è rappresentata dal framework Bsi – Business Service Innovation) a rivestire un nuovo ruolo strategico: quella su cui si concentra l’offerta Ca.

Secondo Griffiths, “le aspettative degli utenti finali, alimentate dalle applicazioni di mobile computing, dalla convergenza delle piattaforme digitali e dell’e-commerce sul protocollo Ip, hanno imposto alle infrastrutture informatiche vecchie e nuove di erogare servizi affidabili e innovativi. Questa richiesta costringe le organizzazioni It a dimostrarsi agili e adattive nell’impiego sia delle risorse interne sia della mole crescente di risorse pubbliche e private disponibili su cloud. Per orchestrare e sfruttare efficacemente queste risorse eterogenee, l’It deve sviluppare rapidamente competenze straordinarie in materia di garanzia, automazione, sicurezza e gestione dei servizi”.
Punti salienti dell’offerta della casa di Islandia sono, infatti:
1) l’integrazione di Ca AppLogic (la console di cloud management pensata per assemblare e distribuire applicazioni in ambienti cloud) nella piattaforma Bsi che consentirà di eseguire in modo più rapido il provisioning, il deployment e la gestione dei servizi applicativi in cloud private, pubbliche e ibride con un’interfaccia browser user-friendly;
2) le nuove soluzioni Ca IdentityMinder as-a-Service e Ca FedMinder as-a-Service, aggiunte ai servizi di autenticazione avanzata nell’ambito della nuova famiglia di soluzioni Iam per cloud che supportano applicazioni sia cloud che on-premise (Ca CloudMinder);
3) nuove soluzioni SaaS come Clarity on Demand, ecoSoftware e Nimsoft che offrono funzioni di Project & Portfolio Management, Monitoring e Service Management sotto forma di servizi cloud.
4) novità in ambito mainframe a partire dalla nuova versione della piattaforma Ca Mainframe Chorus che include due nuovi sistemi di gestione pensati specificatamente per i ruoli “Security and Compliance Management” e “Storage Management” (che vanno ad aggiungersi al ruolo "DB2 for z/OS Management”). Tutti e tre i ruoli accedono a un workspace comune all’interno della piattaforma Mainframe Chorus dove gli specialisti possono gestire contemporaneamente più aree amministrative. Gli annunci si inseriscono all’interno della strategia Next-Generation Mainframe Management di Ca che vede, inoltre, soluzioni specifiche anche per l’Application Performance Management: Ca Cross Enterprise Application Performance Management è pensata per traccia delle transazioni in ambienti mainframe e distribuiti, su sistemi fisici e virtualizzati entro i confini del firewall e nella cloud.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2