Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Right Hub, nasce la piattaforma web per il sociale

pittogramma Zerouno

Right Hub, nasce la piattaforma web per il sociale

16 Mar 2015

di Redazione

Al via il primo aggregatore online per favorire l’incontro tra aziende del mondo profit e non, promuovendo un modo di fare business sostenibile

Debutta Right Hub, iniziativa a sostegno dell’economia sociale che vuole agevolare tramite il web l’incontro tra il mondo delle imprese profit e le capacità di produzione di beni e servizi ad alto tasso d’innovazione e sostenibilità di cooperative sociali, imprese sociali e low profit. Iscritta nella sezione speciale del Registro delle Imprese come startup innovativa (in via di completamento anche l’iscrizione come startup a vocazione sociale), la neonata società  intende favorire una progressiva interfusione tra profit e non profit, cioè la creazione di un sistema di relazioni di qualità che possano produrre conseguenze positive per tutte le parti coinvolte, aiutandole a orientarsi all’interno del mercato sempre più fluido e ibrido che nasce dall’incontro tra economia sociale e mondo delle imprese.

Le modalità operative per perseguire la mission sono due: da un lato, l’offerta di servizi professionali di consulenza, affiancamento e formazione con competenze specialistiche, per le imprese sociali e le imprese profit, negli ambiti gestione di acquisti e logistica, attività di vendita e marketing, supporto ad hoc per l’integrazioni profit-non profit, progettazione e realizzazione di iniziative di sostenibilità ambientale, sociale, etica ed economica negli acquisti e nella catena di fornitura; dall'altro, la piattaforma online Right Hub Matching, che crea opportunità di incontro tra i produttori di beni e servizi che operano nell’economia sociale (i Seller) e le imprese e organizzazioni, profit e non profit, interessati ad acquistarli (i Buyer). 

Il portale prevede iscrizione gratuita per entrambi i soggetti, che interagiscono principalmente attraverso Richieste d'Ordine (Right Hub trattiene un corrispettivo del 2% sull'importo della vendita a carico del Seller solo a transazione avvenuta). Aderendo al portale, il Seller ha la possibilità di rendere visibile la propria organizzazione, prodotti e servizi, ponendo l’accento sulle caratteristiche commerciali e di sostenibilità della propria offerta (catalogo, brochure, certificazioni di qualità, sociali e ambientali). Il Buyer, invece, può esplorare nuove opportunità di fornitura di beni e servizi (ricercabili su base merceologica, di qualità e geografica), competitive dal punto di vista economico, sociale e ambientale, come oggi richiedono le politiche di sostenibilità relative alle catene di fornitura.

«L’obiettivo di Right Hub – dichiara il fondatore e general manager, Luca Guzzabocca – è supportare l’economia sociale nello sviluppo di un’efficienza operativa e di una maggiore sostenibilità nei processi di acquisto, nella logistica, nella catena di fornitura. Intende anche costituire un punto di aggregazione dove cooperative e imprese sociali possano profilarsi secondo le proprie caratteristiche più propriamente commerciali per presentarsi in modo efficace sul mercato alle realtà, profit e non profit, interessate ai loro beni e servizi».

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti. Lo scopo di questa evoluzione va ricercato nell’esigenza di creare molteplici opportunità di trasmissione di informazioni e di confronti con operatori e aziende sul mercato per monitorare nel concreto le criticità le aspettative, i progetti Ict realizzati per supportare lo sviluppo del business d’impresa. Target: CIO (Chief Information Officer), responsabili di sistemi informativi, manager IT e manager business di funzione, consulenti.

Articolo 1 di 5