Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Red Hat presenta The JBoss Way: obiettivo, migliorare la produttività degli sviluppatori

pittogramma Zerouno

Red Hat presenta The JBoss Way: obiettivo, migliorare la produttività degli sviluppatori

24 Lug 2012

di Nicoletta Boldrini

L’azienda del ‘cappello rosso’ annuncia il lancio di una nuova iniziativa che introduce un nuovo approccio allo sviluppo per assicurare una modalità più semplice e produttiva di dare vita ad applicazioni moderne. E rende disponibile anche JBoss Developer Studio 5.

Red Hat lancia The JBoss Way, un programma che introduce una nuova gamma di framework, strumenti e progetti architetturali focalizzati sul miglioramento della produttività degli sviluppatori nella realizzazione di moderne applicazioni mobili, cloud e altre.

Innovazioni quali Html5, mobile, web-browser eventing, Java EE 6, implementazioni cloud e test in-container possono essere adottate in modo facile dato che, nell’approccio Red Hat, sono parte integrante dell’iniziativa. Red Hat, di fatto, ha assemblato e integrato gli avanzamenti tecnologici della comunità open source in JBoss Developer Studio 5 e JBoss Enterprise Application Platform 6, compresi Java EE 6, Aequillian, Hibernate 4, AeroGear, Errai, RichFaces, JBoss Forge, TorqueBox e Red Hat OpenShift. La combinazione di queste tecnologie ottimizza l’efficienza degli sviluppatori e offre funzionalità tecniche che indirizzano le esigenze delle applicazioni moderne, il tutto con un approccio architetturale nuovo.

The JBoss Way fornisce, infatti, un percorso preciso (suggerendo l’utilizzo più opportuno delle tecnologie), e una serie di linee guida sull’abilitazione tecnologica. Gli sviluppatori, in particolare,  trovano numerose risorse (in continua espansione), compresi una serie di tutorial, archetipi Maven (template di un progetto che incapsulano best practice e linee guida), indicazioni archietturali, screencast, architetture di riferimento e oltre 50 quick-start, volti a favorire l’adozione di nuovi approcci allo sviluppo di applicazioni moderne.

Contestualmente, Red Hat annuncia anche la disponibilità di JBoss Developer Studio 5 che facilita lo sviluppo applicativo proprio grazie all’approccio The JBoss Way. JBoss Developer Studio 5 contiene diversi wizard che permettono di utilizzare la tecnologia da subito, limitando l’iniziale curva di apprendimento. JBoss Forge, per esempio, integrato in JBoss Developer Studio 5, consente agli sviluppatori di ottenere risultati immediati senza richiedere una comprensione completa delle specifiche e di tutti i requisiti di configurazione di un modello di programmazione sconosciuto.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
Efficienza
Red Hat presenta The JBoss Way: obiettivo, migliorare la produttività degli sviluppatori

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 5