Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Esempi di digital transformation, Amadeus promuove l’evoluzione It del settore viaggi

pittogramma Zerouno

Esempi di digital transformation, Amadeus promuove l’evoluzione It del settore viaggi

10 Mag 2017

di Redazione

La società It dedicata all’industria mondiale dei viaggi ha scelto VMware Integrated OpenStack per usufruire di una piattaforma che favorisse lo sviluppo agile, per consentire ai propri utenti di accelerare i carichi di lavoro con tutte le reti virtuali associate e i servizi di sicurezza on demand senza interventi manuali o processi time-consuming

Amadeus, società It dedicata all’industria mondiale dei viaggi, ha implementato un cloud privato basato su VMware Integrated OpenStack per assicurarsi un percorso più veloce per supportare i carichi di lavoro VMware vSphere in un cloud OpenStack Api-driven e quindi soddisfare le esigenze evolutive dei clienti interni ed esterni. Gli interlocutori finali dell’azienda richiedevano, infatti, un rapido accesso alle risorse e ai servizi IT, all’automazione end to end per l’integrazione continua e la consegna continua (CI / CD), il supporto per applicazioni cloud-native di nuova generazione ed elevata disponibilità per applicazioni e servizi.

La piattaforma Infrastructure as a Service (IaaS) della società è alimentata da VMware Integrated OpenStack, VMware NSX, VMware vSAN e VMware vSphere. Sostenitore di progetti open source, Amadeus ha scelto OpenStack perché voleva una piattaforma che favorisse lo sviluppo agile. Dopo un'ampia revisione delle distribuzioni OpenStack, Amadeus ha scelto la distribuzione OpenStack di VMware per la sua facilità di implementazione e integrazione con VMware vSphere e NSX.  

Utilizzando VMware NSX con VMware Integrated OpenStack, Amadeus ha aumentato la flessibilità e l’agilità aziendale, consentendo agli utenti di accelerare i carichi di lavoro con tutte le reti virtuali associate e i servizi di sicurezza on demand senza interventi manuali o processi time-consuming. In particolare, Amadeus utilizza VMware NSX per il routing logico distribuito e il firewall distribuito attraverso la sua piattaforma IaaS. VMware Integrated OpenStack fornisce ad Amadeus una base stabile per abilitare applicazioni e servizi “always on” utilizzando funzionalità vSphere come vMotion per ridurre al minimo i tempi di inattività del carico di lavoro. Inoltre, VMware Integrated OpenStack consente ad  Amadeus di sfruttare le proprie risorse, le capacità e gli strumenti esistenti per implementare, gestire e aggiornare l'ambiente OpenStack senza la necessità di servizi professionali.

Nel complesso, la trasformazione dei data center di Amadeus ha aumentato la velocità di servizio ai clienti interni ed esterni. Utilizzando VMware Integrated OpenStack, Amadeus ha automatizzato la configurazione e l'implementazione di intere applicazioni con modelli OpenStack Heat per ridurre il tempo di implementazione delle applicazioni da settimane a meno di un'ora.

"Amadeus Cloud Services – ha commentato Wolfgang Krips, senior vice president, Global Operations, Amadeus – ci consente di essere innovativi e di avere la responsabilità end-to-end di ciò che stiamo facendo. La stabilità è un aspetto importante e prodotti come VMware Integrated OpenStack e NSX ci aiutano a raggiungere il livello che i nostri clienti si aspettano". 

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti. Lo scopo di questa evoluzione va ricercato nell’esigenza di creare molteplici opportunità di trasmissione di informazioni e di confronti con operatori e aziende sul mercato per monitorare nel concreto le criticità le aspettative, i progetti Ict realizzati per supportare lo sviluppo del business d’impresa. Target: CIO (Chief Information Officer), responsabili di sistemi informativi, manager IT e manager business di funzione, consulenti.

Articolo 1 di 5