A chi spetta la gestione dell’innovazione? La nuova definizione della tecnologia in azienda

pittogramma Zerouno

A chi spetta la gestione dell’innovazione? La nuova definizione della tecnologia in azienda

Si va confermando – ed è verificato anche da un’indagine promossa da VMware – un decentramento delle decisioni in merito all’innovazione, per lo più determinato dalla necessità di realizzare servizi velocemente. Il fenomeno in atto rappresenta un’opportunità per le aziende, ma allo stesso tempo deve essere guidato da politiche che delineino chiaramente il ruolo, che continua a essere fondamentale, dell’It

14 Dic 2016

di Redazione

Pare che la gestione della tecnologia si stia spostando dall’It ad altri dipartimenti… è il trend confermato da una ricerca commissionata da VMware. È dunque importante valutare gli effetti di questo fenomeno, sia positivi sia negativi, così come le sfide che esso comporta per il reparto It.

Dalla ricerca, condotta intervistando quasi 1.700 decisori aziendali in otto Paesi, emerge che la decentralizzazione dell’It sta portando reali benefici alle aziende italiane che si concretizzano nella libertà di guidare l’innovazione e soprattutto nella capacità di rispondere a una esigenza ben precisa ossia quella di lanciare con maggiore velocità (57%) prodotti e servizi sul mercato; d’altra parte, il passaggio di responsabilità della tecnologia dall’It al business aumenta la soddisfazione dei dipendenti (55%) e contribuisce ad attrarre talenti (58%).

I problemi nascono però dal fatto che si causano: la duplicazione dei costi per i servizi It (56%), la mancanza di una chiara proprietà e responsabilità sull’It e si rischia l’acquisto di soluzioni non sicure (47%).

Naturalmente poi vengono a crearsi problemi interni , in quanto il 49% dei team informatici vorrebbe un It più centralizzato. In particolare, i responsabili It ritengono che le funzioni di base come la sicurezza della rete e la compliance (50%), lo storage (24%) e i servizi basati su cloud privati ​​(34%) dovrebbero rimanere sotto il loro controllo.

Emerge, parallelamente, che la responsabilità di guidare l’innovazione all’interno delle organizzazioni non è oggetto di disputa tra i responsabili in azienda. I due terzi (67%) ritengono che l’IT dovrebbe consentire alle line of business di guidare l’innovazione, ma che queste devono impostare la direzione strategica ed essere responsabili per la sicurezza, mettendo in evidenza la necessità di trovare un compromesso fra il mantenimento del controllo da parte della funzione It centrale e la possibilità di abilitare l’innovazione in altre aree.

“Non si tratta più di Shadow It che è ormai una storia vecchia – ha commentato Joe Baguley, vice president e chief technology officer Emea di VMware – si tratta di Mainstream It. Il decentramento è un dato di fatto, spinto dalla necessità di velocità nel business: non abbiamo mai assistito a un tale desiderio di nuove applicazioni, nuovi servizi e nuovi modi di lavorare, immediatamente disponibili. Riconoscendo che questi cambiamenti stanno avvenendo e adattandosi a essi, l’It può ancora giocare un ruolo chiave nel guidare questa ondata di cambiamento. La più recente tecnologia o l’ultima applicazione porteranno veramente alla trasformazione digitale quando saranno in grado di passare da un cloud all’altro, essere disponibili velocemente e con facilità, all’interno di un ambiente sicuro”.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Compliance
I
It Service Management
R
Rete
S
Servizi It
A chi spetta la gestione dell’innovazione? La nuova definizione della tecnologia in azienda

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4