L’intelligenza artificiale a supporto delle indagini: ecco come

pittogramma Zerouno

Digital360 Awards

L’intelligenza artificiale a supporto delle indagini: ecco come

La piattaforma Safe Mind è stata realizzata per consentire alle forze dell’ordine, in sede di indagine, di avvalersi di uno strumento capace di effettuare analisi complesse

24 Ago 2022

di Redazione

SafeMind (progetto finalista ai Digital Awards 2022 per la categoria Machine Learning e Intelligenza Artificiale) rappresenta il sistema integrato realizzato da Sferanet per l’acquisizione e l’analisi dell’«informazione» e la comprensione dei fenomeni a essa legati. La piattaforma è stata realizzata per consentire alle forze dell’ordine, in sede di indagine, di avvalersi di uno strumento capace di effettuare analisi complesse sia con l’esecuzione di algoritmi analitici che di modelli di intelligenza artificiale attraverso un’interfaccia semplice, ergonomica ed intuitiva.

Per “informazione” si intende qualsiasi elemento che genera conoscenza. Attraverso la ri-modulazione dei componenti, in dipendenza del dominio di dati da analizzare, SafeMind consente di specializzare funzioni analitiche e predittive con modelli di Machine Learning e Deep Learning, sfruttando al meglio le peculiarità dell’intelligenza artificiale.

Gli obiettivi di SafeMind

La piattaforma consente di automatizzare i controlli per combattere gli illeciti grazie all’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale in modo semplice. Si collega facilmente agli strumenti più comunemente utilizzati (videocamere, sensori eccetera) grazie a dei connettori standard o, laddove necessario, attraverso l’interfacciamento con altri sistemi tramite API.

All’interno della soluzione si trovano differenti algoritmi di Intelligenza Artificiale con i quali è possibile automatizzare processi ripetitivi e manuali, risparmiando tempo e migliorando le attività di controllo del territorio. Con SafeMind si possono utilizzare differenti algoritmi che possono svolgere determinati compiti come la classificazione automatica, il riconoscimento del testo e delle immagini.

Più nello specifico, l’obiettivo della piattaforma può essere riassunto nell’ accelerare e facilitare il controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine attraverso l’uso di tecnologie innovative, sfruttando i risultati di progetti pilota già lanciati e di pratiche di attuazione.

I vantaggi generati dalla realizzazione del progetto

Il progetto è stato implementato a marzo 2021. Secondo gli esperti di Sferanet, gli elementi che caratterizzano la soluzione rispetto a piattaforme o marketplace enterprise sono principalmente un tempo di implementazione rapido, un canone da corrispondere chiaro e bassi costi di progetto. Infine, rileva anche il fatto che non servano data scientist o engineer per implementare o gestire la piattaforma.

Guardando al futuro, il progetto nasce come evoluzione di una piattaforma ed è stato definito pensando anche a suoi possibili riutilizzi su altre tematiche, o per integrarsi con altre piattaforme tra diverse entità che lavorano nello stesso ambito o in ambiti differenti. In pratica, in poco tempo e senza necessità di particolari skill è stata implementata l’automazione di un processo di controllo del territorio attraverso l’utilizzo dell’intelligenza artificiale.

I benefici comprendono il fatto che le mansioni ritenute ripetitive vengano svolte in automatico e in maniera più efficiente, con un risparmio di FTE -Full time equivalent sui processi. Migliora notevolmente, inoltre, il controllo capillare del territorio da parte delle forze dell’ordine. Una maggiore efficienza interna, infatti, si traduce in un minore tempo di risposta e una maggiore efficacia nelle risposte stesse da parte delle forze dell’ordine.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

Digital360 Awards

Articolo 1 di 4