Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Il ruolo di Cisco Advanced malware protection nella sicurezza degli endpoint

pittogramma Zerouno

Il ruolo di Cisco Advanced malware protection nella sicurezza degli endpoint

Cybersecurity e sicurezza degli endpoint, le soluzioni tradizionali non bastano, è il parere dell’azienda che ha presentato Cisco Amp (Advanced malware protection) for endpoint

10 Nov 2016

di Redazione

Tecnologie di prevenzione di nuova generazione, che offrono quindi avanzate capacità di protezione contro il malware, maggiore velocità di rilevamento e quindi risposte più efficaci, sono le principali qualità con cui è stato presentato il nuovo Cisco Amp (Advanced malware protection) for endpoint. Tale soluzione risponde alle necessità delle imprese che stanno lottando per proteggere gli utenti di telefonia mobile, desktop, laptop e server da attacchi malware sempre più avanzati che non si possono contrastare con i soli prodotti tradizionali di prevenzione. Se aggiungiamo, suggerisce Cisco, che, in media, sono necessari più di 100 giorni per rilevare una minaccia negli ambienti enterprise, è evidente che le imprese hanno bisogno di un nuovo approccio alla sicurezza degli endpoint.

Amp for endpoint, grazie alla combinazione di prevenzione, rilevamento e risposta in un unico prodotto distribuito in modalità SaaS-Software as a service e gestito via cloud, riduce la complessità e blocca un maggior numero di minacce. Utilizzando questo approccio basato su cloud, la soluzione dà alle aziende strumenti di intelligence delle minacce in modo più veloce, consentendo loro un vantaggio essenziale contro gli aggressori di oggi.

Come gli altri prodotti di sicurezza di Cisco, Amp for Endpoint condivide e correla le informazioni sulle minacce con l’intera architettura nel suo complesso, sia per l’ecosistema Amp che le altre piattaforme di sicurezza di Cisco. Questo approccio architetturale per la sicurezza fa sì che i clienti Cisco possano avere maggiore visibilità anche su altre minacce, e più velocemente. In recenti test effettuati dai laboratori Nss, Cisco ha ottenuto il Ttd (Time to detection) più veloce con il 91,8% delle minacce rilevate in meno di tre minuti.

Cisco sta introducendo, inoltre, una ulteriore possibilità per i clienti di semplificare il modo in cui acquistare e distribuire il proprio software di sicurezza e di ottenere più valore dal suo approccio architetturale. Cisco sta estendendo il proprio programma di licenze software, Cisco One Software, anche alle soluzioni di sicurezza avanzate. Cisco ONE offre ai clienti un modo semplice e flessibile per usufruire delle funzionalità software di Cisco per le infrastrutture.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
Intelligenza Artificiale
M
Malware
S
Server
Il ruolo di Cisco Advanced malware protection nella sicurezza degli endpoint

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4