Realtà virtuale e cybersecurity, così funziona il gioco di Kaspersky | ZeroUno

Realtà virtuale e cybersecurity, così funziona il gioco di Kaspersky

pittogramma Zerouno

News

Realtà virtuale e cybersecurity, così funziona il gioco di Kaspersky

I decision maker e i senior manager dell’azienda potranno calarsi nel ruolo di specialisti della sicurezza informatica e sperimentare l’influenza che le decisioni legate alla cybersecurity hanno sul business

01 Lug 2021

di Redazione

Grazie all’introduzione della realtà virtuale all’interno del gioco di simulazione di business strategico Kaspersky Interactive Protection Simulation, i decision maker e i senior manager dell’azienda potranno calarsi nel ruolo di specialisti della sicurezza informatica. Il gioco permette di sperimentare l’influenza che le decisioni legate alla cybersecurity hanno sul business e mostrare la connessione tra cybersecurity ed efficienza aziendale.

Ogni area di business all’interno di un’azienda ha diverse priorità e KPI e può essere difficile riuscire a capire requisiti e mansioni di altre business unit. Questo può causare ritardi nelle approvazioni e tagli di budget arbitrari.

Secondo quanto emerso da un sondaggio di Kaspersky, condotto su più di 330 organizzazioni industriali in tutto il mondo, tra le barriere più comuni all’avviamento di progetti di sicurezza informatica figurano infatti i problemi dovuti alla burocrazia, come i lunghi processi di approvazione (31%) e un numero elevato di decision makers (23%).

Più nello specifico, per aiutare i dirigenti aziendali a comprendere le possibili implicazioni che la sicurezza informatica può avere sulla gestione aziendale, Kaspersky offre il Kaspersky Interactive Protection Simulation, un gioco di simulazione aziendale pensato per loro. Grazie all’utilizzo della realtà virtuale, una delle tecnologie più promettenti nell’ambito della formazione aziendale, lo scenario della centrale elettrica diventa ancora più esplicativo, poiché i top manager verranno letteralmente immersi nel lavoro del dipartimento di sicurezza informatica.

I partecipanti alla simulazione vengono divisi in diverse squadre avversarie e giocheranno in parallelo nel ruolo di dipendenti di dipartimenti di sicurezza informatica all’interno di una centrale elettrica. Con l’aiuto di visori VR, i giocatori vengono proiettati nel centro di controllo, dove possono interfacciarsi con i colleghi del team sotto forma di avatar e visualizzare un modello della centrale e, dalle finestre, vedere le strutture dell’impianto e la città a cui l’azienda fornisce l’elettricità.

Il loro compito è quello di pianificare e implementare una strategia di information security che garantisca la produttività della centrale elettrica e sia in grado di generare profitto, oltre che rispondere agli incidenti di cybersecurity che incontreranno durante il percorso. Per intraprendere queste azioni, i giocatori devono scegliere una carta con misure proattive e reattive che può portarli, ad esempio, a condurre un audit di sicurezza, acquistare soluzioni di protezione degli endpoint o rilasciare una dichiarazione pubblica in caso di incidenti.

Ogni scelta fatta dalle squadre influisce sul budget aziendale e sul livello di sicurezza della centrale, oltre a cambiare il corso del gioco. Dopo ogni turno, un game trainer mostra i risultati raggiunti da ogni squadra e vince chi alla fine del gioco genera maggiori profitti.

I giocatori potranno così vedere se la loro strategia si è rivelata adeguata e se, ad esempio, le vulnerabilità nell’infrastruttura IT hanno permesso agli attaccanti di danneggiare le macchine causando un blackout o rovinare i filtri di depurazione in modo da compromettere la qualità dell’aria.

Grazie alla simulazione, i dirigenti aziendali potranno comprendere gli effetti che le decisioni prese in materia di cybersecurity, o anche quelle che non vengono prese, possono avere sul loro business. Questo insegnerà loro a considerare il budget di cybersecurity come un investimento strategico.

“Dopo il lockdown, abbiamo riadattato Kaspersky Interactive Protection Simulation in un formato online. Nonostante il successo riscosso, ci siamo resi conto che ai partecipanti mancavano gli elementi fisici del gioco, come ad esempio i membri della loro squadra o le carte del gioco fisico. La VR fornisce una risposta a questa richiesta. I giocatori possono ora vivere un’esperienza immersiva, sentendo ad esempio le esplosioni nello stabilimento e affacciandosi alla finestra per vederla. Un’esperienza così coinvolgente aumenta l’efficacia della formazione” ha dichiarato Denis Barinov, Head of Kaspersky Academy.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 5