Competenze digitali, il contributo di Darktrace al programma CyberFirst | ZeroUno

Competenze digitali, il contributo di Darktrace al programma CyberFirst

pittogramma Zerouno

News

Competenze digitali, il contributo di Darktrace al programma CyberFirst

Darktrace offrirà otto settimane di stage estivi agli studenti britannici e sosterrà il concorso annuale CyberFirst Girls

30 Dic 2020

di Redazione

Nel contesto della propria partnership con CyberFirst, un programma guidato dal National Cyber Security Centre (NCSC) parte del GCH (l’agenzia governativa del Regno Unito che si occupa di sicurezza nell’ambito delle comunicazioni) Darktrace offrirà otto settimane di stage estivi agli studenti britannici che potranno così acquisire conoscenze ed esperienze sulle figure del Cyber Technologist e Cyber Analyst all’interno dell’azienda, con l’obiettivo di prepararsi rispetto a possibili carriere tecniche una volta laureati.

L’azienda, inoltre, sosterrà il concorso annuale CyberFirst Girls promosso dal NCSC e rivolto alle studentesse dell’8° anno (Inghilterra e Galles), del 9° anno (Irlanda del Nord) o della S2 (Scozia).

L’obiettivo di CyberFirst è infatti ispirare i giovani a sviluppare competenze in materia di sicurezza informatica e a essere maggiormente informati rispetto alle professioni e possibili carriere nel settore.

“Il NCSC si impegna a offrire ai giovani l’opportunità per poter eccellere nell’ambito della sicurezza informatica, e la collaborazione con i partner del settore svolge un ruolo fondamentale in questo progetto. Siamo felici di dare il benvenuto a Darktrace nella nostra comunità di oltre 130 organizzazioni che sostengono il programma CyberFirst e l’ambizione di colmare il deficit di competenze informatiche del Regno Unito” ha dichiarato Chris Ensor, Deputy Director for Cyber Growth di NCSC.

Poppy Gustafsson, CEO di Darktrace, ha aggiunto: “Siamo entusiasti di contribuire al programma CyberFirst e di mostrare il potenziale delle carriere nel campo della cyber security in un momento in cui le organizzazioni hanno bisogno di rafforzare la propria resilienza informatica più che mai”.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4