Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Attacchi alla sicurezza: cronache di un rischio annunciato

pittogramma Zerouno

Sicurezza

Attacchi alla sicurezza: cronache di un rischio annunciato

28 Ago 2014

di Redazione Digital4

31 capitoli per raccontare in poco meno di 60 ore come il cybercrime oggi possa infliggere danni sensibili a persone ed aziende di ogni settore e dimensione, operando attraverso quel World Wide Web indispensabile e insostituibile. Un libro intrigante e scritto da 2 CIO, per aiutare a capire molti aspetti ancora troppo sottovalutati quando si parla di security

Nell’era del cloud e dei social media parlare di sicurezza è necessario ma anche difficile. Soprattutto considerando che le barriere e le protezioni a cui un tempo si affidavano le aziende si sono progressivamente dissolte.

Dopo il pensiero liquido oggi anche l’ICT impara ad abbracciare nuovi concetti di extended enterprise e di informazione distribuita e facilmente accessibile, scegliendo infrastrutture anch’esse talmente liquide che solo chi conosce ed ama veramente la tecnologia può senza pregiudizi tematizzare un’analisi della sicurezza di nuova generazione scevra da demonizzazioni e pregiudizi.

Con Internet persone ed organizzazioni sono entrate nel cyberspazio, costruendo progressivamente una nuova società dell’informazione che ha migliorato la qualità del lavoro ma ha anche creato nuove dinamiche nella gestione delle relazioni, dei servizi e quindi dei rischi.

Il contraltare della digitalizzazione spinta? Furti di identità, malware, falle nei sistemi, interruzione della business continuity e tutta una serie di minacce generate da cybercriminali di ogni tipo.

Nel mare magnun della letteratura che racconta denial of service, virus e cyberattacchi passati alla storia, un nuovo libro, intitolato The Fifth Domain (in vendita su Amazon), sceglie lo storytelling per raccontare in 31 capitoli l’evoluzione di un attacco informatico che si sviluppa a livello mondiale e che ha per bersaglio l’infrastruttura sanitaria di una cittadina canadese.

Gli autori, Giuliano Pozza e John D. Halamka, sono due CIO esperti ma anche appassionati di tutto il portato più innovativo che negli ultimi dieci anni ha cambiato i paradigmi della fruizione del Web.

Il diario cronologico, attraverso la vita romanzata del CIO protagonista, analizza una serie di accadimenti in cui emergono lacune, distrazioni ma anche segnali che aiutano a capire come la sicurezza oggi richieda una visione olistica del business. Una competenza che non si esaurisce nemmeno con l’aggiornamento continuo e un’apertura mentale all’imprevedibile, imponendo una certa creatività oltre a un’abilità nella scelta degli strumenti e dei partner che possono contribuire ad elevare il perimetro virtuale della protezione aziendale.

Redazione Digital4

Articolo 1 di 5