Remote Endpoint Protection: le novità della soluzione Qualys | ZeroUno

Remote Endpoint Protection: le novità della soluzione Qualys

pittogramma Zerouno

News

Remote Endpoint Protection: le novità della soluzione Qualys

Offerta gratuita di 60 giorni per il prodotto di remote endpoint protection del vendor che include la funzionalità di malware detection

07 Lug 2020

di Redazione

Qualys ha annunciato che la sua soluzione Remote Endpoint Protection ha integrata la funzionalità di Malware detection gratuita per 60 giorni. Tutti i clienti che stanno già utilizzando la soluzione con una licenza gratuita di 60 giorni possono estenderla per ulteriori 30 giorni.

Grazie alla Qualys Cloud Platform rafforzata dal Qualys Cloud Agent, la soluzione di Remote Endpoint Protection rileva la presenza di malware cercando file dannosi noti sugli endpoint, i server e i workload del cloud, verificandone il file reputation e classificando le minacce. Se viene individuata la presenza di malware, gli utenti possono reagire più velocemente alle minacce informatiche, migliorando il proprio stato di sicurezza complessivo.

Più nello specifico, la soluzione gratuita e aggiornata Remote Endpoint Protection di Qualys consente ai responsabili sicurezza di utilizzare Qualys Cloud Agent a basso impatto per: identificare ed elencare in tempo reale tutti gli endpoint remoti, senza dimenticare l’hardware e le applicazioni in esecuzione; garantire la sicurezza dei sistemi remoti monitorando costantemente in tempo reale tutte le vulnerabilità critiche, il malware e gli errori di configurazione che hanno un impatto sul sistema operativo e sulle applicazioni; diminuire i tempi di risposta per le operazioni di remediation correlando automaticamente le patch necessarie con le vulnerabilità identificate e classificando il malware individuato in base alla gravità; applicare patch e reagire al malware nel giro di qualche ora e direttamente dal cloud con un semplice clic senza utilizzare la larghezza di banda disponibile sui gateway VPN.

WHITEPAPER
Quali sono stati i casi di cybercrime più aggressivi degli ultimi anni? Scoprilo nel white paper
Cybersecurity

I clienti Qualys che hanno già implementato Qualys Cloud Agent possono abilitare facilmente queste funzionalità tramite la Qualys Cloud Platform senza eseguire alcun intervento sui sistemi client. In alternativa, gli strumenti di distribuzione software esistenti possono implementare l’agent Qualys a basso impatto su PC remoti per attivare Qualys Remote Endpoint Protection.

“Sfruttando la nostra solida piattaforma cloud scalabile – ha dichiarato Philippe Courtot, Presidente e CEO di Qualys – siamo riusciti a predisporre una soluzione in grado di proteggere i computer dei collaboratori che operano da remoto, di monitorare costantemente le vulnerabilità e di eliminarle. Abbiamo così esteso l’offerta gratuita di 60 giorni a oltre 700 aziende, metà delle quali sono potenziali clienti. Oggi, abbiamo integrato la funzionalità di Malware Detection che è un anticipo di quanto presenteremo in estate, quando combineremo la potenza della nostra Qualys Cloud Platform alle funzionalità di Endpoint Detection&Response”.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Remote Endpoint Protection: le novità della soluzione Qualys

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4