Fortinet: nuovi approcci per un wi-fi business critical

pittogramma Zerouno

Fortinet: nuovi approcci per un wi-fi business critical

La rete Wi-fi supporta processi sempre più core e le sue performance diventano quindi strategiche per l’azienda; la varietà dei device connessi pone però problemi sul piano della governance e della sicurezza: a fare la differenza è la possibilità di dotarsi di soluzioni complete, dove gli strumenti per la gestione degli accessi e per la security parlano lo stesso linguaggio. Ne abbiamo parlato con Alberto Braghieri, Channel Manager, Italy di Fortinet.

28 Giu 2016

di Valentina Bucci

Com’è cambiato il ruolo del wi-fi nelle architetture di rete aziendali? Perché la sicurezza e la gestione degli accessi è diventata più complessa? Ne abbiamo parlato con Alberto Braghieri, Channel Manager, Italy di Fortinet rispondendo subito al primo dei due quesiti: “Sino all’avvento degli smarphone il wi-fi era solo un'estensione della rete fissa; è stata la diffusione dei device mobili, utilizzati prima soltanto per applicazioni commodity poi anche per quelle core business, a dare il via a una rivoluzione non programmata che ha cambiato il valore della stessa Wlan”: gli utenti hanno iniziato a pretendere di lavorare connessi anche in movimento, spostandosi da un punto all’altro dell’azienda, e di farlo utilizzando i servizi critici per l’impresa, dove non si ammettono ritardi. “Oggi la fruizione delle applicazioni – dice Braghieri – deve avvenire esattamente nel modo in cui lo richiede il processo da supportare”.

Due i problemi scatenati da questa rivoluzione:

  1. È cresciuto in ogni realtà il numero e la varietà dei device utilizzati e di conseguenza la complessità della rete che va costruita a supporto di una connessione che possa garantire sempre performance ottimali;
  2. Sul piano della sicurezza, non solo la superficie di attacco risulta potenzialmente infinita [a differenza della rete fissa, che ha punti di ingresso limitati – ndr], ma questa varietà di marche e modelli di device connessi rappresenta per l’IT una sfida importante e per nulla semplice”.
Alberto Braghieri, Channel Manager, Italy di Fortinet
DIGITAL EVENT 13 OTTOBRE
Customer experience: tutti i vantaggi offerti dai processi di Digital Identity
CRM
Intelligenza Artificiale

Come spiega il manager, avere un atteggiamento di chiusura cercando di imporre dei limiti alla varietà dei client o pensare di rifiutare il Byod, non è infatti un’alternativa sostenibile: “L’apertura delle reti wi-fi serve non solo per agevolare il business tradizionale delle imprese ma anche per azioni volte ad aprire nuove strade di sviluppo: per esempio, pensiamo a contesti come la Gdo, dove dalla connettività wi-fi passa la possibilità di tracciare i comportamenti dei visitatori sfruttando gli analytics”. Questa complessità va dunque affrontata. Come?

Secondo la vision di Fortinet – che si concretizza nella suite di prodotti Secure Access Architecture – le soluzioni sono diverse a seconda dei contesti: la sicurezza può affiancarsi all’infrastruttura wi-fi, può essere integrata agli access point, può essere tutta in cloud; ciò che, in ogni caso, fa la differenza è la possibilità che ha l’azienda di offrire un portafoglio completo che – forte di una specializzazione nel networking WiFi intelligente – copre sia la gestione degli accessi sia il tema della sicurezza: “Solo se le due componenti parlano lo stesso linguaggio – dice il manager – la varietà dei client potrà essere correttamente governata sia a livello di accessi che di protezione”; alla complessità dello scenario non può infatti aggiungersi quella dell’interoperabilità tra gli strumenti, con il rischio che a un certo device venga concesso e supportato l’accesso alla rete senza che il sistema sia poi in grado di gestirlo sul piano della security.

Valentina Bucci

Giornalista

Giornalista pubblicista, per ZeroUno scrive dei cambiamenti che la digitalizzazione sta imponendo alle imprese sul piano tecnologico, organizzativo, culturale e segue in particolare i temi: Sicurezza Informatica, Smart Working, Collaboration, Big data, Iot. Master in Giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza (Università di Ferrara), laurea specialistica in Culture Moderne Comparate (Università di Bergamo).

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Byod
N
Networking
R
Rete
Fortinet: nuovi approcci per un wi-fi business critical

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3