Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Lantech Longwave grazie alla tecnologia Cisco, modernizza in chiave software defined le WAN aziendali

pittogramma Zerouno

Vendor View

Lantech Longwave grazie alla tecnologia Cisco, modernizza in chiave software defined le WAN aziendali

28 Nov 2018

di V.V.

La trasformazione digitale oggi fa rima con una strategia cloud. Questo obiettivo richiede l’innovazione delle reti WAN che connettono data center, branch periferiche e cloud. Il modello SD-WAN è quello che garantisce maggiori performance, scalabilità e sicurezza. Ecco l’approccio proposto da Lantech Longwave

L’aiuto alle aziende nell’implementazione di WAN di nuova generazione per supportare la digital tranformation e l’adozione di nuovi modelli di business è una delle principali expertise di Lantech Longwave con Cisco DNA nelle infrastrutture IT delle imprese, System Integrator nato dalla fusione di Longwave Srl e Lantech Solutions Spa. Il nuovo brand fa capo al Gruppo Zucchetti e conta 250 dipendenti, più di 500 certificazioni e oltre 45 milioni di fatturato, con oltre 400 clienti fra Italia e Svizzera.

“L’utilizzo del cloud ha il vantaggio di aumentare le performance e la scalabilità delle applicazioni ed è ormai un ingrediente delle strategie di trasformazione digitale”, spiega Simone Donati, ingegnere di prevendita in Lantech Longwave. “Per ottenere i maggiori benefici in termini di performance delle applicazioni cloud è emerso il modello SD-WAN (Software-Defined Wide Area Network), che permette di aggiornare le reti geografiche, oggi prevalentemente basate sulla tecnologia MPLS”.

Il principale vantaggio del SD-WAN consiste nella possibilità di configurare e gestire a livello software le connessioni applicative e i dati fra i data center e il cloud e fra le branch e il cloud. “Soprattutto in ambito globale, le reti MPLS – continua Donati – sono costose e non sono sempre disponibili. La connettività Internet è ormai onnipresente. Questo non significa che SD-WAN e MPLS non possano convivere: attraverso SD-WAN è possibile configurare la rete geografica, per definire quali applicazioni mantenere in MPLS e quali su connettività Internet locale al branch e quali SLA – Service Level Agreements – devono essere rispettati. SD-WAN – sostiene Donati – rappresenta un’opportunità per uniformare il livello di security. Inclusa nella soluzione vi è infatti la possibilità di beneficiare di una security distribuita e di un orchestrator per il monitoring e il management centralizzato”.

Come si implementa una SD-WAN e quali sono i vantaggi?

“Per implementare reti SD-WAN – risponde l’ingegnere di prevendita di Lantech Longwave – è sufficiente avere una connessione a Internet per ogni branch. Quindi è necessario avere un’appliance che svolga funzioni di routing intelligence del traffico verso IaaS e SaaS e di sicurezza locale. I due ambiti da cui solitamente provengono i Vendor di SD-WAN sono il networking e la security. Nel nostro caso abbiamo scelto Cisco, che ha una grande esperienza trasversale in queste due discipline”.

Quali sono infine i principali vantaggi ottenuti con le SD-WAN? “Maggiore flessibilità nel creare branch – risponde Donati – e nel connetterle alle applicazioni in cloud, maggiori performance, più scalabilità, diminuzione del traffico applicativo in entrata dalle branch al data center core (che quindi può utilizzare più banda per nuovi workload) e un’incrementata sicurezza. Con le appliance SD-WAN, i cloud, gli orchestrator e le soluzioni di monitoring, diventa più facile garantire una gestione della sicurezza e delle compliance

V.V.
Vendor View

Lantech Longwave grazie alla tecnologia Cisco, modernizza in chiave software defined le WAN aziendali

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3