Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La network transformation firmata Ciena

pittogramma Zerouno

La network transformation firmata Ciena

06 Ott 2011

di Riccardo Cervelli

Bilancio positivo per Ciena a un anno dall’acquisizione degli asset di Nortel Metro Ethernet Networks nell’optical networking e nel Carrier Ethernet. Lo specialista di networking americano è oggi un partner strategico di network trasformation con copertura globale e prodotti altamente innovativi

Dai consorzi che gestiscono cavi sottomarini agli operatori di telecomunicazioni fisse e mobili. Dai service provider che forniscono connettività e data center per il cloud alle grandi organizzazioni di settori come il finance, il banking, i social media e la sanità. Ciena, la società specializzata in networking che nel 2009 ha acquisito gli asset della divisione Men (Metro Ethernet Networks) di Nortel relativi a optical networking e attività Carrier Ethernet, mira a consolidare il suo posizionamento quale fornitore strategico per tutte le realtà che puntano sulle reti Ethernet ottiche convergenti per realizzare infrastrutture di networking di nuova generazione. Infrastrutture idonee a sostenere evoluzioni Ict quali il cloud, la virtualizzazione e i servizi voce, dati e video avanzati. “Ciena – afferma Umberto Bertelli, managing director area Mediterraneo del vendor americano – è l’unico fornitore al mondo focalizzato sulle reti ottiche basate sul protocollo Ethernet, destinate a costituire le reti di nuova generazione. Con l’acquisizione di Nortel Men, l’azienda ha ottenuto una significativa espansione geografica. Oggi Ciena vanta una copertura globale grazie alla presenza in oltre 60 paesi e annovera oltre mille clienti fra gli operatori di Tlc; in particolare serve 18 fra i primi 25 operatori mondiali”.
Le dimensioni strutturali ed economiche rappresentano punti di forza fondamentali per garantire la sostenibilità a lungo termine del business di Ciena. Altri due cardini in questo senso sono l’innovazione e i servizi alla clientela. “Ciena e Nortel – continua Bertelli – erano società complementari per portafoglio prodotti e cultura aziendale. C’erano più aree di sinergia che sovrapposizioni. Tra i punti in comuni, si segnalava la forte focalizzazione di entrambe sulla ricerca e sviluppo. Nel 2010 Ciena ha investito una percentuale molto importante, il 26%, del fatturato in R&D: se Ciena non continuasse a sviluppare nel tempo il proprio vantaggio tecnologico svanirebbe”.
Tra i plus tecnologici di Ciena si segnala una tecnologia 40-100 Gigabit Ethernet che, spiega Bertelli, “è facilmente implementabile sulle reti esistenti. Questa ci permette di assicurare ai clienti scalabilità, flessibilità ed economicità per lanciare nuovi servizi”. Oltre all’hardware un altro punto di forza è il software. “Tutte le soluzioni che utilizzano tecnologie come le nostre necessitano di sistemi di gestione. La nostra proposizione software è ad alto valore aggiunto. L’obiettivo non è solo trasportare più informazioni ma farlo in modo più intelligente, considerando le specificità di ogni settore verticale. A tutto questo si sommano servizi professionali di natura proattiva: il nostro è un approccio di consulting, che prevede la comprensione dei requirement dei clienti e consigli su come realizzare o sviluppare le proprie reti, mirando a garantire elevata capacità e utilizzo di tecnologie coerenti”.

Riccardo Cervelli
Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Articolo 1 di 5