Facility Maintenance: soluzioni personalizzate per la massima efficienza | ZeroUno

Facility Maintenance: soluzioni personalizzate per la massima efficienza

pittogramma Zerouno

Attualità

Facility Maintenance: soluzioni personalizzate per la massima efficienza

Le strategie di Broadway Solutions, specializzata in software per la manutenzione e l’assistenza post vendita, puntano alla collaborazione con il cliente e alla customizzazione

22 Feb 2021

di Arianna Leonardi

Nello scenario economico attuale, dove contano prestazioni e velocità di consegna, l’efficienza e la continuità operativa sono chiavi competitive indispensabili. La possibilità di pianificare e gestire gli interventi di manutenzione diventa fondamentale per garantire il regolare svolgimento dei processi, nel rispetto delle tempistiche e delle clausole contrattuali.

Avvalersi di sistemi software per la Facility Maintenance, disegnate sulle peculiarità ed esigenze aziendali, è un elemento importante al fine di conseguire i risultati di business attesi, assicurando il rendimento ottimizzato degli asset e la soddisfazione dei clienti.

Con un’esperienza ventennale nel settore, Broadway Solutions offre soluzioni dedicate alle manutenzioni e alle assistenze post-vendita, lavorando di concerto con le aziende per rispondere a qualsiasi necessità di personalizzazione.

Cosa sono le soluzioni di Facility Management

Come spiega Michele Girardi, Founder and Sales & Marketing Director della società veneta (la sede legale e amministrativa si trova a Rovigo, ma la copertura è garantita in tutta Italia), i software di Facility Maintenance si indirizzano in particolare a tre tipologie di imprese: le aziende che devono gestire la manutenzione dei propri asset (ad esempio, gli impianti e le macchine industriali); i produttori di soluzioni in uso ai clienti per cui offrono servizi di assistenza; i fornitori di servizi che si occupano di attività manutentive conto terzi.

“Le nostre soluzioni – spiega Girardi – permettono di amministrare l’intero ciclo di business della manutenzione, supportando tutte le operazioni dalla definizione dei contratti alla gestione dei ticket fino alla tracciatura e rendicontazione delle attività. Si interfacciano con gli asset fisici e i sistemi It aziendali, mettendo in comunicazione clienti e fornitori lungo la filiera”.

Tra le caratteristiche distintive dei sistemi proposti da Broadway, il monitoraggio in tempo reale è un focus importante: “Tramite la ricezione di dati e allarmi, le aziende possono tenere sotto costante controllo i parametri di stato ed esercizio dei beni, quindi pianificare e ottimizzare gli interventi”.

Inoltre, le soluzioni della softwarehouse veneta permettono di misurare accuratamente costi e profitti delle attività manutentive, tenendo traccia dell’andamento finanziario tramite analisi statistiche e infografiche, quindi garantendo l’affinamento dell’operatività nell’ottica del miglioramento continuo.

Personalizzazione come chiave di successo

Scendendo nel dettaglio più tecnico, i software sviluppati da Broadway Solutions racchiudono una serie di funzioni essenziali per la Facility Maintenance: definizione delle anagrafiche e dei contratti per clienti e manutentori; configurazione degli asset utilizzati o installati; tracciabilità dei ticket assegnati e gestiti; controllo sull’intero flusso delle attività manutentive; pianificazione e rendicontazione degli interventi; analisi dei dati con ipercubi Olap e grafici interattivi; sistema di gestione documentale integrato.

“Oltre che per la ricchezza delle funzionalità – sottolinea Girardi -, le nostre soluzioni si contraddistinguono per la personalizzazione. Progettiamo software su misura perché riteniamo che ogni organizzazione sia unica: le peculiarità aziendali rappresentano il vero punto di forza rispetto alla concorrenza, quindi devono essere necessariamente valorizzate. I sistemi di Facility Management hanno l’obiettivo di accelerare e ottimizzare le attività, aumentando l’efficienza, ma sempre nel rispetto dell’identità aziendale”.

Secondo Girardi e nella prospettiva di Broadway Solutions, ci sono funzionalità e processi che richiedono necessariamente un approccio custom: ad esempio, l’integrazione con le soluzioni di Enterprise Resource Planning e altri sistemi presenti in azienda; le funzioni di remote control e la gestione degli allarmi, che tipicamente seguono procedure specifiche per ogni singola realtà; l’acquisizione e l’analisi dei dati di esercizio come i consumi energetici o la temperatura; i moduli relativi all’amministrazione delle parti di ricambio a magazzino.

“La personalizzazione dei nostri software – spiega Girardi – si completa attraverso: la progettazione di interfacce web responsive e applicazioni mobile native; l’apertura e l’interoperabilità verso altre piattaforme; la combinazione di servizi cloud e soluzioni SaaS. Spesso la nuvola viene percepita ancora come sinonimo di standardizzazione: si compra un servizio con funzionalità di default augurandosi possa supplire alle esigenze aziendali almeno sommariamente. Invece, l’integrazione con le tecnologie cloud va vista come un’opportunità preziosa per aggiungere rapidamente nuove funzionalità, declinando meglio la soluzione sui bisogni e requisiti dell’organizzazione, con la possibilità di scalare all’occorrenza e guadagnare flessibilità per il business”.

Casi applicativi dai microservizi alla gestione dei locker

Se la proposizione di Broadway Solutions rispetto al tema Facility Maintenance è chiara, l’efficacia delle strategie e delle tecnologie viene sottolineata ulteriormente dalle storie di successo collezionate in anni di attività.

In particolare, Girardi cita due casi particolarmente significativi.

Leader internazionale nella progettazione, produzione e installazione di attrezzature complete per il settore del retail, Arneg ha adottato la soluzione Iris, sviluppata da Broadway Solutions in stretta sinergia e fortemente personalizzata, per gestire i servizi post vendita 24×7 di manutenzione, assistenza, telegestione e telerilevamento degli asset installati presso i clienti. In considerazione di un business in ascesa e della mole di attività da amministrare (ogni anno Arneg gestisce circa centomila ticket di assistenza, dieci milioni di allarmi e cento milioni di misure), l’applicazione è stata sviluppata secondo un’architettura a microservizi (per cui ogni funzionalità è indipendente, scalabile e ridondata), scegliendo Amazon Web Services (AWS) come piattaforma cloud di appoggio.

Un progetto particolarmente innovativo è stato realizzato in partnership con Oscartielle, produttore dei primi locker refrigerati per il mercato italiano. I locker sono i box che fungono da punto di ritiro per gli acquisti online e hanno conosciuto un aumento di popolarità ed evoluzione tecnologica durante l’emergenza Covid-19. Broadway Solutions ha realizzato una piattaforma che permette di gestire i cassetti, dalla configurazione al caricamento delle spese da parte dei negozi fino all’apertura da parte del cliente per il ritiro della merce. La softwarehouse ha così dimostrato una forte capacità di stare al passo con i tempi e soddisfare le esigenze particolari di Oscartielle, adattando le soluzioni alle caratteristiche degli asset.

Arianna Leonardi

Giornalista

Collaboratrice e redattrice per numerose pubblicazioni tecniche, specializzate in Informatica, Automazione ed Elettronica, Arianna Leonardi ha maturato una significativa esperienza anche nel campo della fotografia, dell’industria video e dei media online. In ambito giornalistico, segue principalmente le tematiche legate alla digitalizzazione delle imprese, con un focus su cloud transformation, big data analytics e intelligenza artificiale. Iscritta all’Ordine dei Giornalisti dal 2008 e all’Associazione Nazionale dei Fotografi Professionisti, lavora con ZeroUno dal 2013.

Articolo 1 di 4