Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Il Cobol compie 60 anni: gli auguri e il riconoscimento di Micro Focus

pittogramma Zerouno

News

Il Cobol compie 60 anni: gli auguri e il riconoscimento di Micro Focus

Il linguaggio è noto per la sua innovazione, portabilità, facile comprensione e business centricity, Micro Focus ha sin da subito dimostrato di comprendere l’importanza di garantire al Cobol tecnologie moderne per rispondere alle sempre nuove esigenze aziendali

10 Set 2019

di Redazione

Tanti auguri di buon compleanno al Cobol: quest’anno si celebra il 60mo anniversario di questo linguaggio che è stato creato, appunto, nel 1959, come progetto del Dipartimento della Difesa USA per un’accurata gestione dei loro dati e realizzato per durare il più a lungo possibile, anche oltre i suoi ideatori Grace Hopper, Jean Sammet e altri. Fin dal principio con lo sviluppo di un compilatore Cobol nel 1976, Micro Focus ha subito dimostrato di comprendere l’importanza di garantire tecnologie moderne a questo linguaggio.

E oggi, in occasione di questo importante traguardo Micro Focus ha promosso l’iniziativa Cobol60 che prevede una serie di strumenti e soluzioni che permettono di approfondire la conoscenza del linguaggio (tra questi il white paper “Cobol at 60: una leggenda vivente“, il CobolAcademic Program e il #DevDay che si svolgerà il prossimo 19 settembre a New York).

In generale, Micro Focus offre prodotti per chi sta imparando, manutiene e crea applicazioni core in Cobol e investe tuttora milioni di dollari ogni anno in prodotti per l’analisi di applicazioni scritte in Cobol distribuito e mainframe, così come in prodotti (Visual Cobol ed Enterprise Developer) per lo sviluppo applicativo in Cobol in ambienti distribuiti e mainframe basati su IDE moderni e prodotti per la distribuzione su i principali sistemi operativi.

“La nostra attuale economia digitale – ha affermato Chris Livesey, Senior Vice President, Application Modernization and Connectivity di Micro Focus – sta cambiando rapidamente e proprio in questo scenario, dove si conferma l’importanza dei processi di business core, Cobol si dimostra pronto a soddisfare le esigenze di business attuali e future. Modernizzare con continuità sistemi Cobol dalla comprovata affidabilità è una prova concreta di un successo, ed è il motivo per cui il Cobol è e resterà ancora per molto caposaldo della digital transformation”.

“Attraverso l’evoluzione – ha aggiunto Derek Britton, Global Director of Product Marketing, Application Modernization and Connectivity di Micro Focus – per supportare un ampio range di tecnologie digitali contemporanee, le applicazioni Cobol continuano ad essere arricchite di funzionalità e rinnovate con un livello di robustezza ed efficacia che consente a chiunque di scriverle e manutenerle. Cobol 10 continua a rinnovarsi, è un linguaggio progettato per resistere al passare del tempo, con sei decadi di patrimonio d’esperienza, miliardi di linee di codice core e centinaia di migliaia di sviluppatori che lo utilizzano ogni giorno.”

Derek Britton
Derek Britton, Global Director of Product Marketing, Application Modernization and Connectivity di Micro Focus
R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Il Cobol compie 60 anni: gli auguri e il riconoscimento di Micro Focus

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4